Crea sito

Pagnotta di Pasqua romagnola

Kcal 2570 circa per ogni pagnotta
La pagnotta di Pasqua romagnola è un dolce tipico per periodo pasquale in uso in Emilia Romagna e generalmente viene consumato la mattina di Pasqua a colazione e come in tanti posti in Italia, accompagnato da salame e uova sode.
La ricetta non resta particolarmente dolce, infatti io ho aumentato la dose di zucchero di 40 gr rispetto a quello previsto.
Questo è dovuto spesso dal fatto che i dolci lievitati perdono molto i sapori, quindi in genere si tende a mettere qualcosa in più, ma se volete provarla come di tradizione, mantenete le dosi consigliate.
Come tutte le ricette regionali, ovviamente nella ricetta troveremo delle piccole differenze negli ingredienti e nella preparazione.
Io ho preferito mettere le due pagnotte in una teglia per non farla allargare in lievitazione, ma in genere si mettete in una placca da forno e si lascia lievitare per poi cuocere, quindi potete scegliere come procedere.
Come potete vedere, con pochissimo lievito comunque il dolce è diventato gigante, quindi problemi non ne avrete per una buona riuscita.
Non resta che provare la ricetta e proporla il giorno di Pasqua.
Se realizzate questa o altre ricette presenti sul mio blog, inviatemi pure le vostre foto e se vi farà piacere le metterò sulla mia pagina fb a vostro nome.

Pagnotta di Pasqua romagnola
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di riposo5 Ore
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni2 pagnotte
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti per realizzare la Pagnotta di Pasqua romagnola

Per il lievitino
  • 120 gfarina 330W oppure manitoba
  • 120 mlacqua tiepida
  • 5 glievito di birra fresco

Ingredienti per l’impasto

  • 320 gfarina Manitoba
  • 500 gfarina 0
  • 3uova medie
  • 1tuorlo
  • 200 mllatte intero
  • 100 mlacqua
  • 100 gzucchero
  • 50 gstrutto
  • 1 cucchiainosale
  • 200 guvetta sultanina
  • 1 cucchiaioliquore all’anice
  • impasto del lievitino

Per la finitura (facoltativo)

  • 1tuorlo
  • 3 cucchiailatte
  • zuccherini bianchi

Preparazione della Pagnotta di Pasqua romagnola

  1. La sera prima mettiamo a fare il lievitino mettendo l’acqua, il lievito di birra secco, lasciare sciogliere, poi aggiungere la farina, mescolare bene e mettere a lievitare coperto in luogo chiuso in tutta la notte per 10-12 ore.

  2. La mattina successiva, per prima cosa mettere in ammollo l’uvetta nell’acqua e lasciarla almeno una mezz’ora.

    Cominciare l’impasto mettendo nella planetaria la farina di manitoba, lo zucchero, l’acqua tiepida, il latte e mescolare un po’.

    Successivamente aggiungere il latte tiepido, il liquore all’anice e mescolare unendo un uovo alla volta e il tuorlo.

    Infine aggiungere il lievitino e mescolare bene, poi unire lo strutto ammorbidito, il sale, la farina “0” e lasciare lavorare qualche minuto l’impasto.

    Se non avete la planetaria potete fare comunque l’impasto a mano con un po’ di olio di gomito verrà ugualmente bene.

    Una volta che l’impasto avrà lavorato, risciacquare e scolare bene l’uvetta, aggiungerla all’impasto e impastare giusto il tempo che si incorpori bene.

  3. Trasferire l’impasto in un contenitore capiente unto con lo strutto o il borro e lasciare lievitare per circa 3 ore e comunque fino al raddoppio, in forno con la lucina accesa.

    Trascorso il tempo di lievitazione, versare l’impasto su un piano di lavoro leggermente infarinato, dividerlo in due parti uguali

  4. ….facendo delle pieghe da ogni lato verso l’intero, ripetendo questa operazione almeno 3 volte.

  5. Trasferire l’impasto ottenuto in due teglie a bordo alto da 26 cm di diametro circa, oppure in due placche da forno.

  6. Incidere leggermente la superficie con un coltello e lasciare lievitare per circa 2 ore e comunque fino al raddoppio.

  7. Pagnotta di Pasqua romagnola

    Raggiunta la lievitazione, preparare un composto con tuorlo e latte e spennellarlo sulla superficie delle pagnotte, poi spolverarle con gli zuccherini e infornare a forno caldo a 180°C per circa 50 minuti.

  8. Pagnotta di Pasqua romagnola

    Se dovesse dorarsi troppo in superfice durante la cottura, mettere un foglio di stagnola sopra al dolce.

    Una volta terminata la cottura, sfornare e lasciare raffreddare almeno un po’ prima di consumarla.

    Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter InstagramYoutube Telegram

    Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter

4,6 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da loscrignodelbuongusto

Ciao a tutti mi presento - Lo scrigno del buongusto e' il nome del mio blog, mi chiamo Francesca, sono abruzzese doc, e dopo alcuni anni con un sito web di cucina, ho deciso di aprire un blog, quindi molti di voi mi conoscono già' ! Mi piace cucinare e non sono ne' una chef ne' una cuoca di professione, ma c'e' solo la voglia di cucinare, preparare e inventare nuovi piatti. Le ricette non sono copiate,anche le foto non sono scaricate da internet, ma sono mie. Per i piatti che sono super conosciuti mi informo su come deve essere la base di quella data ricetta e ne realizzo una mia. Ho la passione per la cucina da quando ero piccola e adesso la condivido con tutte le persone che mi seguono ogni giorno. Questo blog e' dedicato alla cucina italiana e estera, e troverete ricette suddivise per categorie, per la cucina estera dove mi piace molto realizzare piatti di altri stati e vedere cosa mangiano e spero di incuriosire anche voi ! Non per questo tralascio la cucina tradizionale italiana ma troverete tante ricette sia italiane che estere ! Spero che le mie ricette vi piacciano e che continuerete a seguirmi anche in questo blog, sempre con ricette nuove e a volte curiose. Spero che "Lo scrigno del buongusto" vi faccia incuriosire e provare ricette che troverete qui e magari mi farete sapere anche come vi sono venute. Potete seguirmi su tutti i social e anche su youtube con qualche video, anche se per ora non sono molti. Se vi va lasciate qualche commento e se vorrete farmi felice, seguitemi sui social e condividete le mie ricette....mi aiuterete a farle conoscere, grazie ! Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter [wysija_form id="3"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.