Crea sito

GNOCCHETTI SARDI

I gnocchetti sardi ( tradotti in lingua italiana ) il cui vero nome è Malloreddus che significa “vitellini”   sono da sempre il primo piatto tradizionale sardo . Piatto contadino che è  nato impastando la semola di grano duro con dell’acqua . Si formavano dei bastoncini che venivano tagliati a cubetti, poi si schiacciavano sull’estremità di un cesto di paglia così da ottenerli rigati. Oggi la versione casalinga , utilizza sempre gli stessi ingredienti e per la sua preparazione si avvale di un riga- gnocchi oppure della macchina manuale che taglia gnocchi, cavatelli , orecchiette. In entrambi i metodi si preparano velocemente .. Io alterno i metodi a seconda del numero dei commensali che ho a pranzo o cena ( tipo feste comandate come Natale ) . se non li avete mai provati, vi consiglio di farli , sono facilissimi da preparare e tanto, ma tanto buoni conditi a partire dalla semplice salsa di pomodoro.

GNOCCHETTI SARDI

Ingredienti per 4 persone :
500 g di farina di semola di grano duro rimacinata
250 g di acqua tiepida

Procedimento:
Versare sul piano di lavoro ( o nella planetaria , mixer ) farina ed acqua tiepida , lavorare l’impasto fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea . Lasciare riposare coperta con un panno leggermente umido per circa 10 min.GNOCCHETTI SARDI PASS 1 Staccare dalla pasta un pezzetto di pasta alla volta e roteando con le mani formare un bastoncino di circa 1 cm di diametro. spolverare il bastoncino con la farina  e se lavorate a mano , staccare piccoli pezzetti e  premendo leggermente far roteare sopra il riga -gnocchi

diversamente se utilizzate l’apposita macchinetta , inserite il bastoncino all’interno della macchina.

Segui la pagina Il Leccapentole E le Sue Padelle , trovi ricette e tante novità!gnocchetti sardi

Pubblicato da Il Leccapentole...e le sue Padelle

Mi chiamo Fernanda, sono sposata e mamma di Chiara. Da sempre con la passione per la cucina e da sempre con le mani in pasta. Qualche anno, fa incoraggiata da amici e famiglia (stanchi di essere le cavie dei miei piatti), ho aperto il primo blog. Dopo un anno sono approdata con il mio blog su un'importante piattaforma televisiva, poi su una web. Ho partecipato a show cooking, ospitate in tv , spot pubblicitario per una grande azienda e a numerosi contest ottenendo riconoscimenti. Collaboro con le mie ricette per produttori di rilievo, un'importante Libreria on-line dedicata agli e-book di cucina e un Sito Web Regionale. Occasionalmente sono docente in una scuola di cucina a Genova. La mia è una cucina tradizionale, fatta con prodotti semplici del territorio lavorati con fantasia. Il mio blog è presente sui principali social network Che dire di più': e' giunta l’ora di andare in cucina !