Torta di pesche e mandorle

La Torta di pesche e mandorle è una torta favolosa. Si lo so per me i dolci sono tutti buoni, ma questa torta l’ho assaporata nelle mie vacanze, preparata da una signora splendida di 89 anni. Come non potevo onorarla dedicandole un articolo. La Sig.ra si chiama Benedetta, una nonnina tutta sprint che ci ha allietati con manicaretti e golosità varie in un posto bellissimo della Puglia, Salento nel cuore. Non appena tornati, avevo voglia di sapori familiari, e mi sono coccolato con questa squisita Torta di pesche e mandorle. Vediamo cosa ci occorre per preparare Torta di pesche e mandorle.

  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 40 – 45 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 – 6 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 100 g Farina di mandorle (vanno bene anche mandorle pelate e poi frullate)
  • 2 Pesche nettarine
  • 50 g Farina 00
  • 75 g Burro
  • 75 g Zucchero
  • 1/2 bustina Lievito in polvere per dolci
  • 2 Uova
  • 1/2 bicchiere Limoncello

Preparazione

  1. Accendere il forno a 180 °C. Iniziamo nel prendere il burro, metterlo in una ciotola e scioglierlo in microonde e/o a bagnomaria. Aggiungiamo, una volta che sarà freddo il burro, lo zucchero e le uova lavoriamo il tutto con una frusta per circa 5 minuti, e lasciamo riposare un attimo. Nel frattempo, se non abbiamo la farina di mandorle, la possiamo ricavare frantumando al mixer, con un po di frumina, le mandorle pelate, che misceliamo con la farina 00 e il lievito.

  2. Aggiungiamo quindi le farine nel composto precedentemente lavorato con la frusta, e con un cucchiaio di legno amalgamiamo il tutto, aggiungendo anche un pò alla volta il liquore al limone. A questo punto, aggiungiamo le pesche pelate e fatte a tocchetti (facendo attenzione a lasciarne qualche fettina intera che inseriremo orizzontalmente sulla torta), e amalgamiamo di nuovo tutto per bene.

  3. Una volta inserite le fettine di pesca orizzontalmente, inforniamo per circa 40 – 45 minuti in forno già caldo a 180°C. Sfornate e lasciate raffreddare, e se si desidera spolverizziamo con zucchero a velo vanigliato e servire.

Note

Precedente Pasta con zucchine e stracchino Successivo Crocchette di zucchine e parmigiano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.