Crea sito

Zucchine al forno con bulgur

Zucchine al forno con un ripieno originale a base di bulgur, una ricetta light e gustosa. L’utilizzo della patata lessa è un piccolo trucco per evitare l’aggiunta di uova.
Lo stesso ripieno lo potete utilizzare per farcire anche i pomodori al forno.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 100 gBulgur
  • 6Zucchine
  • 250 gPatate lesse (tagliate a cubetti)
  • 1 spicchioAglio
  • 1Peperoncino
  • 10Olive taggiasche (snocciolate)
  • q.b.Peperoni sott’olio
  • 2 cucchiaiGrana Padano DOP (o Pecorino grattugiato)
  • q.b.Timo
  • q.b.Sale ePepe
  • q.b.Olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Sciacquare il bulgur sotto l’acqua corrente e cuocerlo secondo le istruzioni riportate sulla confezione.

    In questo caso l’ho lessato in acqua bollente salata per circa 12 minuti.

    Scolarlo e metterlo in una ciotola con i peperoni tagliati a pezzetti.

  2. Lavare le zucchine, eliminare le parti terminali e svuotarle con un cucchiaino formando delle barchette. Posizionarle su una teglia rivestita di carta forno, salare e pepare, informare per una decina di minuti in forno caldo a 200° statico.

  3. Nel frattempo in un tegame scaldare due cucchiai di olio con l’aglio a pezzetti e il peperoncino, aggiungere la polpa di zucchine spezzettata.

    Cuocere a fiamma moderata per una decina di minuti, aggiungere le olive, le patate lesse e il timo, salare e pepare e insaporire ancora per due minuti.

  4. Frullare le verdure con un mixer e unire la purea ottenuta al bulgur, aggiungere il grana e amalgamare bene con un cucchiaio.

  5. Togliere le zucchine dal forno e riempirle con il composto, versare un filo d’olio sulla superficie e infornare nuovamente per 20/25 minuti .

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lastefyincucina

Stefania, mamma e casalinga full-time. Sono curiosa, amo viaggiare e sperimentare. La mia cucina è fantasia, improvvisazione e semplicità. Ho lavorato come dirigente sportivo nel settore giovanile del rugby per molti anni, e penso che in cucina si vivano i “terzi tempi” più importanti della vita. Nel 2019 è nata la mia prima collaborazione con il gruppo cameo in qualità di Brand Ambassador, che mi ha permesso di realizzare degli work shop di "My Dolce Casa".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.