Crea sito

Migliaccio napoletano

Migliaccio napoletano: un delizioso dolce della tradizione di carnevale. Era proprio da tanto che volevo preparare questo dolce ma continuavo a rimandare, però oggi è arrivato il suo momento. E vi confesso che mi pento di non averlo preparato prima. Un dolce morbido e cremosissimo, dalla consistenza di un budino e che si scioglie letteralmente in bocca. Non contiene farina ma ricotta e semolino che lo rendono un dolce dalla consistenza particolare e speciale. Il nome deriva dal fatto che fin da epoca medievale si preparava utilizzandola farina di miglio invece del semolino. SI prepara sia in versione dolce che salata. Nel sapore ricorda il ripieno della classica sfogliatella napoletana e si può arricchire con caditi e/o gocce di cioccolato. Insomma sicuramente un dolce che conquista tutti e allora non potete che provarlo subito anche voi. Corriamo subito in cucina e prepariamo insieme un delizioso Migliaccio napoletano
Leggi anche la ricetta delle mie Ciambelle con arancia e ricotta

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 10 Minuti
  • PorzioniPer una tortiera di 20 cm di diametro
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il Migliaccio napoletano

  • 150 gSemolino
  • 500 mlLatte
  • 200 mlAcqua
  • 180 gZucchero
  • 2Uova
  • 200 gRicotta
  • 30 gBurro
  • 2Scorza d’arancia (non trattate)
  • 1 bustinaVanillina

Preparazione del Migliaccio napoletano

Preparate il semolino

  1. Lavate per bene le arance. Grattugiate la scorza di un’arancia e dell’altra tagliate la scorza prelevando solo la parte arancione. Versate in una casseruola il latte e l’acqua.

  2. Aggiungete 50 grammi di zucchero, la scorza dell’arancia a pezzi e il burro. Lasciate riscaldare senza arrivare al bollore. Versate pian piano il semolino e girando con una frusta a fiamma bassa lasciate addensare il semolino.

  3. migliaccio napoletano

    Occorreranno 4-5 minuti. Continuate sempre a girare con la frusta. Spegnete il fuoco, eliminate la scorza d’arancia, versate il semolino in una ciotola e lasciatelo raffreddare.

Preparate il Migliaccio

  1. Versate le 2 uova in una ciotola, unite 130 grammi di zucchero e montate con una frusta elettrica per circa 10 minuti sino ad avere un composto chiaro e spumoso. Preriscaldate il forno a 180°.

  2. Unite la ricotta e la scorza d’arancia grattugiata e la bustina di vanillina. Mescolate per bene. Unite ora anche il semolino raffreddato e mescolate per bene con le fruste per amalgamare il composto.

  3. Oliate e infarinate uno stampo rotondo, meglio se a cerniera apribile, di 20 cm di diametro. Versateci dentro il composto e livellatelo per bene.

Cottura del Migliaccio napoletano

  1. Fate cuocere il Migliaccio nel forno caldo in modalità statico per circa 50-60 minuti. Fate sempre la prova stecchino per verificare la cottura del dolce anche all’interno.

  2. Lasciatelo raffreddare per bene prima di trasferirlo su un piatto da portata e spolverizzatelo a piacere con dello zucchero a velo.

I Consigli di Loredana

Con queste dosi e lo stampo di 20 cm di diametro verrà un dolce alto e delizioso. Ma se lo preferite più basso utilizzate uno stampo più grandi di 22-24 cm di diametro.

Per un dolce più goloso aggiungi 40 grammi di canditi e/o 60 grammi di gocce di cioccolato all’impasto

Questo dolce si conserva per 2-3 giorni in frigo in un contenitore. E’ ottimo da gustare sia freddo che a temperatura ambiente. Sarà delizioso accompagnato da una pallina di gelato alla vaniglia

Leggi anche la ricetta della mia Torta al latte caldo, soffice e deliziosa

Seguimi anche sulla mia pagina Facebook cliccando QUI e non perderai nessuna mia ricetta. Torna alla HOME PAGE per leggere ancora altre ricette

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacucinadiloredana

Spero di riuscire a rallegrare con le mie ricette e i miei consigli la tua Tavola e la tua Vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.