PURE’ DI PATATE PERFETTO

Con questa ricetta di purè di patate perfetto farete un figurone. Tutti i consigli i trucchi e gli errori da evitare per un purè di patate da chef.

Più sotto, troverete tutte le spiegazioni dettagliate. Qui vi riassumo i punti basilari per la preparazione di un purè di patate spumoso e leggero come quello dei migliori ristoranti stellati.

Come preparare un purè di patate da ristorante?

  1. Usare patate vecchie, farinose, a pasta bianca e con la buccia spessa
  2. Lessare le patate partendo da acqua fredda salata
  3. Pelare e schiacciare le patate quando sono ancora calde
  4. Nella pentola calda, aggiungere prima burro freddo e poi latte già caldo
  5. Lavorare pochissimo il purè, mescolando con una frusta
  6. Dopo la cottura, aggiustare di sale fino, noce moscata e parmigiano grattugiato a piacere
  7. Servire il purè di patate ancora caldo/tiepido

Ecco, questi sono i passaggi fondamentali. Adesso scorrete l’articolo ed approfondite tutti i trucchi, i segreti e gli errori da evitare per un purè di patate a prova di grande chef!

RICETTA PURE' DI PATATE PERFETTO trucchi consigli e errori da evitare
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    20-30 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 500 g Patate
  • 50 g Burro
  • 300 ml Latte
  • 1 pizzico Noce moscata
  • q.b. Sale
  • 4-6 cucchiai Parmigiano reggiano (facoltativo)

Preparazione

Quali patate scegliere per un purè perfetto?

  1. La scelta delle patate è fondamentale per la preparazione di un buon purè. Le patate da utilizzare per un purè di patate perfetto sono quelle farinose, a pasta bianca in quanto contengono una maggiore quantità di amido ed hanno una buccia più spessa. Inoltre, vanno utilizzate patate vecchie. Si deve evitare di utilizzare le patate novelle perché darebbero un purè di patate colloso.

Come cuocere le patate per un purè perfetto?

  1. Per preparare un purè di patate perfetto, occorre lessare le patate con la buccia (mai sbucciarle, mi raccomando!) in modo che le patate non assorbano troppa acqua. Bisogna inoltre aggiungere sale grosso direttamente nell’acqua di cottura, in modo che le patate non inglobino troppa acqua.

  2. Mettere le patate in una pentola alta, versarvi sopra dell’acqua fredda in modo da coprirle completamente (l’acqua deve essere abbondante e deve superare di almeno 3-4 centimetri il livello delle patate) ed aggiungere anche qualche granello di sale grosso. Il sale, per osmosi, eviterà che le patate inglobino troppa acqua al loro interno.

  3. Passare la pentola con acqua e patate sul fuoco, coprire con il coperchio e lessare le patate per 30-40 minuti a fuoco basso. E’ importante che le patate cuociano a fuoco lento per evitare che l’eccessivo calore ne rompa la buccia: la buccia protegge la polpa delle patate dall’acqua; se la buccia si rompe, le patate inglobano molta acqua e si sfaldano.

  4. Per capire se le patate per il purè sono cotte al punto giusto, infilarvi dentro i rebbi di una forchetta: se affondano con facilità e si ritraggono altrettanto facilmente, allora le patate sono pronte.

  5. Le patate per il purè vanno pelate quando sono ancora calde e, sempre quando sono ancora calde, vanno schiacciate nello schiacciapatate. Mai frullare le patate, si metterebbe in circolo la parte di amido (più propriamente, la fecola di patate) rovinando il purè: il purè con patate frullate risulta colloso e pesante e non spumoso e leggero come invece dovrebbe essere.

Come preparare il purè di patate perfetto?

  1. Versare le patate schiacciate ancora calde nella stessa pentola in cui erano state lessate (l’utilizzo della stessa pentola è semplicemente per avere una pentola già calda), aggiungere il burro freddo e mescolare pochissimo con una frusta, giusto il tempo che il burro si sciolga. Il burro è l’unico ingrediente che va aggiunto freddo in modo che le particelle di grasso non siano separate dalla parte liquida: il burro caldo comporta una separzione della paste grassa dalla parte liquida, rovinando il purè.

  2. Portare la pentola sul fuoco (l’ideale sarebbe cuocere il purè a bagnomaria), aggiungere il latte caldo e mescolare ancora un po’, sempre con la frusta. L’utilizzo della frusta (e non del cucchiaio) consente al purè di inglobare aria diventando spumoso e leggero.

  3. E’ necessario aggiungere il latte già caldo perchè tutti gli ingredienti devono raggiungere la stessa temperatura nello stesso momento. Per questo stesso motivo si utilizza una pentola già calda, per evitare alle patate di perdere calore.

  4. Se si desidera un purè più sciolto, aggiungere ulteriore latte caldo (non aggiungere mai acqua).

  5. Il purè di patate deve stare pochissimo sul fuoco, giusto il tempo di amalgamare tra loro gli ingredienti.

  6. Togliere quindi il purè di patate dal fuoco, aggiustare di sale e noce moscata (se piace, aggiungere anche del pepe nero) e servire.

  7. Per un purè di patate più saporito, a fine cottura aggiungere anche del parmigiano grattugiato e mescolare in modo che il formaggio si sciolga nel purè.

  8. Il purè di patate va servito immediatamente, ossia quando è ancora caldo/tiepido.

  9. Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Precedente CROSTATA ALBICOCCA E NUTELLA Successivo TORTA MIMOSA CAFFE' E RICOTTA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.