FAVE ALL’ACETO SOTT’OLIO conserva di fave aromatica e profumata

Ricetta fave sott olio così buone che saranno apprezzate anche da chi le fave non le ama affatto. Un contorno profumato ed aromatico, facile da preparare. A mio padre le fave non sono mai piaciute. Quando le ha assaggiate preparate così è rimasto senza parole. Così entusiasta da decidere di coltivarle nel nostro orticello in modo da produrre tanti barattoli di conserve.

RICETTA FAVE SOTT OLIO conserva di fave all'aceto
Ricetta fave sott olio

Ricetta fave sott olio

 

COSA SERVE?

  • 1 kg di fave fresche (meglio se freschissime)
  • succo di 1 limone
  • 1 parte di aceto di vino bianco + 2 parti di acqua
  • sale q.b.
  • 4-5 chiodi di garofano
  • 6-7 bacche di ginepro
  • pepe nero in grani a piacere
  • peperoncino fresco o secco a piacere
  • 2 spicchi d’aglio (facoltativi)
  • 2 foglie di alloro
  • olio di semi di girasole q.b.

 

RICETTA FAVE SOTT OLIO conserva di fave all'aceto
Ricetta fave sott olio

 

COME SI PROCEDE?

Sgranare le fave fresche. Non è necessario decorticarle. Ma se le fave non sono freschissime e volete ridurre i tempi di cottura potete decorticarle. Per scoprire tutti i segreti della preparazione delle fave fresche cliccare QUI .

Versare le fave sgranate e, nel caso, decorticate in una pentola. Aggiungere acqua fino a coprirle e aggiungere anche il succo di limone. Portare sul fuoco e cuocere per 5-10 minuti a partire dalla ebollizione (in base alla tenerezza delle fave utilizzate).

Scolare quindi le fave dalla loro acqua e rimetterle nella pentola. Aggiungere 2 parti di acqua e una parte di aceto di vino bianco (il liquido deve coprire interamente le fave). Incorporare tutti gli aromi indicati: pepe nero, peperoncino fresco a fette (oppure peperoncino secco), bacche di ginepro, chiodi di garofano, aglio scamiciato e foglie di alloro. Aggiustare di sale, coprire col il coperchio e far cuocere per circa 10-20 minuti a partire dalla ebollizione. I tempi di cottura variano in base alle tenerezza delle fave utilizzate.

Scolare nuovamente le fave dal loro liquido di cottura e farle raffreddare.

Versare quindi le fave (e i loro aromi) in un barattolo sterile e coprire completamente le fave con olio di semi di girasole. Chiudere il barattolo e metterlo a testa in giù per 1 ora.

Far riposare la conserva per almeno una settimana prima di mangiarla in modo che si insaporisca bene. Noi l’abbiamo mangiata dopo un mese e vi assicuro che era la fine del mondo. Erano così buone che mio padre ha deciso di coltivare fave a partire dall’anno prossimo in modo da poter fare tanti altri barattoli di conserve!

Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Precedente PASTA E FAGIOLI ESTIVA insalata fredda di pasta e fagioli borlotti Successivo RISO INTEGRALE CON PISELLI E PANCETTA AFFUMICATA