PASTA FROLLA DI MONTERSINO

La pasta frolla di Montersino si scioglie in bocca, è friabile ma non si sbriciola. Una ricetta senza lievito da utilizzare per biscotti e crostate.

Con queste dosi si possono realizzare biscotti a piacere oppure due crostate di circa 24 centimetri di diametro ciascuna.

In giro per la rete ci sono opinioni discordanti rispetto a questa pasta frolla, alcuni se ne lamentano perché dicono che si sbriciola altri la definiscono perfetta. Incuriosita dalla grande differenza di opinioni riscontrate, ho deciso di provarla io stessa. Il risultato? Una pasta frolla senza lievito davvero fenomenale. Frollini e biscotti non avranno pari con questa pasta frolla.
Non capisco sinceramente quale difetto le si possa attribuire. Posso solo supporre che chi ha dato giudizi negativi su questa ricetta abbia impastato male le frolla rovinandola.

Più sotto vi spiegherò come impastare la pasta frolla perfetta, procedimento facilissimo e veloce che si può fare sia a mano che con la planetaria oppure con un robot da cucina.

 

 

Pasta frolla di Montersino

 

Il consiglio che vi dò, per questa pasta frolla come per tutti i dolci in generale, è quello di non scegliere a caso la farina. Per i dolci utilizzate la farina per dolci, la trovate al supermercato in tutti gli scaffali. Sulla confezione c’è scritto o “farina per dolci” oppure è indicata direttamente la forza della farina con le diciture “W140” oppure “W170”. In ogni caso, tratta di farine deboli, ossia poco proteiche che quindi sviluppano una maglia glutinica debole.
Tradotto in soldoni, questo vuol dire che non sono adatte ai grandi lievitati in quanto non reggerebbero le lievitazioni e si affloscerebbero su se stessi. Ma sono perfette per i dolci. Pan di spagna, ciambelloni e dolci da forno in generale saranno leggerissimi e di una sofficità impareggiabile. Si otterranno inoltre biscotti e crostate friabili che si sciolgono in bocca ma che assolutamente non si sbriciolano.

Cosa fare dunque per ottenere una pasta frolla super? Utilizzare la farina per dolci e seguire uno dei procedimenti che vi spiego più sotto.

 

PASTA FROLLA DI MONTERSINO ricetta perfetta per biscotti crostate
PASTA FROLLA DI MONTERSINO ricetta perfetta per biscotti crostate

Pasta frolla di Montersino

 

COSA SERVE?

Con queste dosi otterrete circa 1 Kg di pasta frolla:

  • 500 g di farina 00 ( io W140 ossia la classica farina per dolci)
  • 300 g di burro a temperatura ambiente
  • 200 g di zucchero a velo (io vanigliato)
  • 80 g di tuorli (circa 4)
  • 1 g di sale fino
  • 1 bacca di vaniglia
  • buccia grattugiata di limone a piacere

 

 

PASTA FROLLA DI MONTERSINO ricetta perfetta per biscotti crostate
PASTA FROLLA DI MONTERSINO ricetta perfetta per biscotti crostate

 

 

COME SI PROCEDE?

Impasto frolla a mano. Sul piano di lavoro disporre a fontana la farina setacciata, al centro versare i tuorli, lo zucchero e gli aromi ed a mescolarli.Quindi unire il burro a temperatura ambiente ed iniziare ad impastare il burro con i tuorli e lo zucchero a velo.

Al composto di tuorli e burro unire poco alla volta la farina lavorando il composto strofinandolo tra le mani come se lo si volesse sbriciolare. Quando tutta la farina sarà stata incorporata dal burro, compattare il composto formando un panetto liscio ed omogeneo.

Avvolgere il panetto di frolla nella pellicola trasparente e farlo riposare in frigorifero per circa un’ora oppure in freezer per circa 30 minuti.

Togliere quindi il panetto dal frigorifero e stenderlo su un piano leggermente infarinato o semplicemente su carta forno in modo da ottenere una base per crostata oppure i biscotti.

Impasto frolla con robot da cucina o con planetaria. Nella planetaria con la foglia K oppure nel robot da cucina unire la farina e il burro e lavorare il composto in modo da ottenere una sabbiatura. Aggiungere lo zucchero a velo e gli aromi e lavorare ancora il composto.

Quindi aggiungere i tuorli e continuare a lavorare per uno o due minuti, giusto il tempo che il composto si compatti diventando un panetto.

Avvolgere quindi il panetto nella pellicola trasparente e farlo riposare in frigorifero per un’ora oppure in freezer per 30 minuti prima di stenderlo.

La pasta frolla di Luca Montersino si stende molto facilmente anche senza bisogno di infarinare il piano di lavoro. Volendo, potete anche stendere la frolla di Montersino direttamente su carta forno e, se necessario infarinare leggermente soltanto il matterello.

Quanto cuocere la frolla di Luca Montersino? La crostata va cotta in forno per 30-45 minuti mentre i biscotti per circa 10-12 minuti in forno già caldo a 180°C.

Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Precedente COTTURA DEL POLPO Successivo BISCOTTI DI CARNEVALE

2 commenti su “PASTA FROLLA DI MONTERSINO

I commenti sono chiusi.