Crea sito

ALLERGIA AL NICHEL alimenti consentiti e vietati

Il nichel è un metallo che si trova in numerose sostanze, sia di origine alimentare che non.

La quantità maggiore di nichel si trova nella bigiotteria, ecco perchè la più comune ed evidente manifestazione di allergia al nichel si manifesta a livello dei lobi delle orecchie, sotto forma di dermatite da contatto provocata da orecchini di metallo.

La manifestazione più comune di allergia al nichel è appunto la dermatite allergica da contatto, una manifestazione cutanea simile all’eczema, un arrossamento della cute che porta anche molto prurito.

La dermatite allergica da contatto provocata dal nichel, generalmente si manifesta alle mani (le mani toccano oggetti metallici contenenti nichel), ai lobi delle orecchie (dopo l’uso di orecchini di bigiotteria) o anche alla bocca (in caso di protesi contenenti nichel).

Il nichel si trova in tantissimi oggetti di uso comune: bigiotteria, orologi metallici, forbici e forbicine, pentole, occhiali, ecc.

Anche numerosi prodotti di bellezza, sia cosmetici sia prodotti per la cura personale, spesso contengono nichel. Bisogna quindi lggere attentamente le etichetti prima di acquistare uno di questi prodotti.

La dermatite allergica da contatto provocata dal nichel si può associare anche a manifestazioni sistemiche, quali, ad esempio, l’orticaria, l’angioedema, il prurito generalizzato, il mal di testa, l’insonnia, la stanchezza, le infiammazioni orali, la perdita di peso conseguente a problemi gastrointestinali quali gonfiore, gastrite, stitichezza o colite.

Scegliere prodotti nichel free, ossia senza nichel, è quindi fondamentale per preservare un buono stato di salute ed evitare di correre rischi inutili.

Oltre agli oggetti di uso comune presenti in natura e nella pratica quotidiana, numerosi sono gli alimenti che contengono nichel che possono dare sintomi allergici nelle persone predisposte.

A questo punto, è importante sottolineare che l’allergia da nichel è una allergia da accumulo: ossia un unica sostanza contenente nichel in genere non dà manifestazioni allergiche. L’allergia da nichel si manifesta quando vi è utilizzo concomitante di più sostanze contenenti nichel che, sommandone le quantità presenti in ciascuna di esse, provocano poi tutti o alcuni dei sintomi sopra descritti.

E’ giunto il momento di elencare quali sono tutti gli alimenti contenenti nichel che quindi, andrebbero evitati. O meglio, non è necessario evitare i singoli alimenti, è necessario però evitare di mangiare nell’arco della stessa giornata più alimenti contenenti nichel in modo da evitare che l’accumulo di nichel all’interno del corpo provochi manifestazioni allergiche cutanee e/o generalizzate.

ALLERGIA AL NICHEL alimenti consentiti e vietati|elenco cibi senza nichel
ALLERGIA AL NICHEL alimenti consentiti e vietati|elenco cibi senza nichel

Per rendervi agevole la consultazione dell’elenco degli alimenti contenenti nichel (alimenti da evitare in caso di allergia al nichel), vi dividerò gli alimenti stessi in vari gruppi: il gruppo dei cereali, farinacei e legumi contenenti nichel; il gruppo della frutta e verdura contenente nichel; il gruppo di carne, pesce, uova e aromi contenenti nichel; il gruppo delle bevande, latte e derivati contenenti nichel ed infine il gruppo dei dolciumi contenenti nichel.

Elenco degli ALIMENTI DA EVITARE in caso di allergia al nichel

Cereali, farinacei e legumi contenenti nichel – Da evitare

Avena, farro, mais, malto, orzo, soia, alimenti di farina integrale, grano saraceno, panino al burro, pasta sfoglia.

Frutta e verdura contenente nichel – Da evitare

Asparagi, broccoli, carciofi, carote, cavoli, cavolfiore, cipolla, fagioli, fagiolini, finocchio, funghi, lenticchie, lattuga, piselli, pomodoro, radicchio, rucola, sedano, spinaci, albicocca, ananas, anguria, avocado, ciliegie, fichi, frutti di bosco, kiwi, uva, nespole, pera, prugna, uva passa, arachidi, noci, mandorle, nocciole, pinoli, pistacchi.

Carne, pesce, uova e aromi contenenti nichel – Da evitare

Prosciutto cotto, aragosta, gamberi, scampi, merluzzo, pesce azzurro, platessa, salmone, calamari, cozze, ostriche, polpo, totani, vongole, lumache, alloro, basilico, origano, prezzemolo, concentrato di pomodoro, ketchup, olio di semi, senape.

Bevande, latte e derivati contenenti nichel – Da evitare

Camomilla, the.

Dolci contenenti nichel – Da evitare

Cacao e derivati (cioccolato), brioches, crema e dolci al cioccolato, liquirizia, pasta sfoglia.

Terminato l’elenco di tutti i cibi contenenti nichel da evitare (evitare l’associazione di più alimenti contenenti nichel, in quanto l’allergia al nichel è una allergia da accumulo non è una allergia al singolo alimento contenente nichel), passiamo all’elenco degli alimenti nichel free, ossia degli alimenti che non contengono nichel. Anche per l’elenco degli alimenti senza nichel, per agevolarne la consultazione, farò la suddivisione per categorie.

Passiamo finalmente a capire COSA MANGIARE in caso di allergia al nichel

Cereali, farinacei e legumi senza nichel – nichel free – da poter mangiare

Riso, farina 00, pane, pasta, pizza.

Frutta e verdura senza nichel – nichel free – da poter mangiare

Cetrioli, melanzane, ceci, peperoni, patate (non bollite con la buccia), zucca rossa, zucchine, agrumi, banana, mela, pesca, melone, castagna.

Carne, pesce, uova e aromi senza nichel – nichel free – da poter mangiare

Carni rosse e bianche, bresaola, mortadella senza pistacchio, prosciutto crudo, salame, cernia, dentice, orata, pagello, pesce spada, ricciola, spigola, tonno, uova (albume e tuorlo), aglio, paprika, pepe, aceto, aceto balsamico, burro, maionese, olio extravergine di oliva, sale.

Bevande, latte e derivati senza nichel – nichel free – da poter mangiare

Acqua, bevande frizzanti e birra (non in lattina), caffè, vino, besciamella, latte, formaggi freschi e stagionati, panna, yogurt.

Dolci senza nichel – nichel free – da poter mangiare

Bignè, biscotti, zucchero crema, miele, pasta frolla, torta margherita.

Terminata questa lunga carrellata di alimenti consentiti e vietati in caso di allergia al nichel, voglio lasciarvi alcuni consigli pratici su come gestirsi se si è allergici al nichel.

ALLERGIA AL NICHEL – CONSIGLI PRATICI

  • Abolire i cibi in scatola
  • Utilizzare tegami in teflon o in vetro
  • Utilizzare solo pentole in acciaio 18/C
  • Evitare la cottura dei cibi al cartoccio (in carta alluminio)
  • Evitare di avvolgere gli alimenti nella carta alluminio
  • Prediligere il consumo di alimenti conservati in recipienti di vetro
  • Utilizzare carta da forno se si cuoce su padelle o piastre in ghisa
  • Lasciar scorrere un po’ l’acqua del rubinetto prima di berla
  • Aggiungere il sale nella pentola contenente l’acqua per fare la pasta solo quando l’acqua bolle
  • Utilizzare i guanti per evitare il contatto diretto quando si usano candeggina, detergenti e tinture per capelli, colori, smalti, oli minerali, fertilizzanti chimici, cemento e cosmetici

Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Non perdete tutte le novità sul mio profilo instagram @inventaricette

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.