Crea sito

Alla scoperta della cucina di un ristorante McDonald’s

E’ passata qualche settimana da quando, insieme ad altre mie colleghe bloggers, ho visitato uno dei ristoranti di McDonald’s. E’ stata una esperienza bellissima, tra amiche, risate, buon cibo e tante belle scoperte.

Sono stata da McDonald’s in occasione del lancio dei nuovi panini realizzati in collaborazione con GialloZafferano, le ormai amatissime McChicken Variation, nelle varianti Delicato e Saporito.

Nel McDonald’s di Assago noi blogger siamo state accolte da Mario Federico, Amministratore delegato di McDonald’s Italia; da Andrea Santagata, Chief Innovation Officer di Mondadori; da Dave Watchman, Chief Operations Officer di McDonald’s Italia; da Giorgia Favaro, Chef Marketing OfficerMcDonald’s Italia; da Tommaso Valle, Head of Corporate Relations McDonald’s Italia; da Raffaele Bellini, Chef di McDonald’s Italia e da Giovanni Castaldi e Manuel Saraceno, Chef di GialloZafferano.

Il nostro tour in McDonald’s non si è limitato alla presentazione dei McChicken Delicato e McChicken Saporito, ma è stato un vero e proprio viaggio alla scoperta del mondo McDonald’s.

Da dove siamo partiti? Dall’ingresso!

Appena entrate, siamo subito state parte attiva della Experience of the Future che McDonald’s sta pensando per proiettare i propri ristoranti in una nuova era della ristorazione.

Perché si va al McDonald’s? Per mangiare, ovvio! E per mangiare, bisogna ordinare. Per ordinare, nei ristoranti McDonald’s sono nati dei chioschi digitali, ossia comodi schermi touch screen grazie ai quali è possibile consultare il menù, inviare il proprio ordine in pochi e semplici passaggi e pagare.

Poiché tutti i prodotti dei ristoranti McDonald’s sono preparati al momento, attraverso il chiosco digitale si può scegliere di personalizzare le ricette con l’eliminazione di alcuni ingredienti.

Grazie al chiosco digitale, diminuiscono le file e ci si può recare al proprio tavolo in relax, in attesa di essere serviti dal personale di sala.

Il chiosco digitale è in contatto diretto con la cucina, ciò significa che, appena il cliente fa partire l’ordine, in cucina i dipendenti preparano l’ordine e entro 90 secondi lo mandano alle cucine, attraverso uno scivolo, al quale il personale di sala che provvederà a servire i clienti al tavolo.

Un sistema innovativo ed efficiente che consente di ridurre gli sprechi e, soprattutto, di portare in tavola sempre prodotti appena preparati.

Il tour è poi continuato alla scoperta dello stoccaggio delle materie prime nei 3 ambienti dedicati. Siamo entrati nelle due celle frigorifere, la cella negativa, in cui si conservano i prodotti surgelati e la cella positiva, in cui si conservano i prodotti da frigo. Siamo quindi passati al magazzino, luogo in cui si depositano tutti i prodotti che non hanno bisogno di essere refrigerati.

E’ arrivato poi, finalmente, il momento di entrare nella cucina, tra piastre per la cottura degli hamburger, vaschette friggitrici, dispenser di salse e contenitori pieni di ogni ben di Dio!

Abbiamo assistito, con i nostri occhi, all’arrivo dell’ordine dal chiosco digitale su monitor appositamente collocati in cucina ed alla successiva preparazione dei panini.

Naturalmente, abbiamo preparato le nuove McChicken Variation!

Prima abbiamo preparato il McChicken Saporito, a base di petto di pollo 100% italiano, Toma con latte 100% italiano, bacon croccante, pomodoro e maionese con senape in grani.

In un secondo momento, abbiamo preparato il McChicken Delicato, composto da petto di pollo 100% italiano, Provolone Valpadana DOP, zucchine grigliate e salsa pomodori secchi della Puglia.

Una volta preparati i panini, li abbiamo fatti scorrere nello scivolo ed abbiamo assistito alla consegna degli stessi al cliente da parte del personale di sala.

A questo punto, è arrivato il momento dell’assaggio. Inutile dire che è stata la parte migliore della giornata!!

Secondo voi, quale delle McChicken Variation ho assaggiato? McChicken Delicato oppure McChicken Saporito?

Chi mi conosce sa bene che non avrei potuto mai rinunciare all’assaggio dell’uno o dell’altro!! Naturalmente, li ho assaggiati entrambi!!

Non mi chiedete però quale sia il mio preferito perché davvero non saprei scegliere. Ciò che posso dire con assoluta certezza però è che il nome dato a ciascun panino è azzeccatissimo. Il McChicken Delicato è delicato, nel senso letterale del termine: ha un sapore gentile, non invasivo; ideale per chi non ama i sapori forti. Il McChicken Saporito, al contrario, è estremamente saporito, ricco, aromatico: ideale per i palati strong che amano essere inondati da profumi e sapori decisi.

E voi, che tipologia di cliente siete? Un cliente da McChicken Delicato oppure un cliente da McChicken Saporito?!

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.