Crea sito

Salsicce fatte in casa

Le salsicce fatte in casa, in realtà, le preparo con l’aiuto di mio marito;  io posto comunque il procedimento, perché fatte in casa sono molto più buone, sicuramente più saporite di quelle che abbiamo mangiato in Lombardia e poi è una tradizione di famiglia, prepararle in casa… Per noi napoletani, la salsiccia, accompagnata dai “friarielli” (o cime di rapa napoletane), è un piatto di cui non si può fare a meno 🙂 

salsicce fatte in casa

Salsicce fatte in casa

Ingredienti:

  • 500 grammi di coppa di maiale disossata
  • 500 grammi di culatello di maiale
  • 250 grammi di pancetta di maiale
  • 25 grammi di sale
  • 10 grammi di pepe, + q.b. a piacere
  • 1 bicchiere e mezzo di acqua
  • mezzo bicchiere di vino bianco, + q.b. a piacere
  • budello di maiale q.b.

Procedimento:

Innanzitutto, mettere il budello in ammollo nell’acqua tiepida e poco aceto…

Tagliare la coppa e il culatello a fette alte circa 1,5 cm e poi a dadini; eliminare il grasso in eccesso dalla pancetta, e tagliare a dadini.

Mettere tutta la carne tagliata in una ciotola capiente, e versare una parte dell’acqua, sale e pepe; infine, la restante acqua. Amalgamare il tutto con le mani (consiglio di usare un paio di guanti 😉 ). Aggiungere il vino bianco, mentre si continua a mescolare.

Lavare il budello (dentro e fuori) che avevamo lasciato in ammollo, con acqua corrente del rubinetto; tagliarlo in pezzi lunghi di circa 30 cm; annodare un’estremità, mentre il lato lasciato aperto, va messo su un apposito imbuto di alluminio per insaccare la carne, facendo attenzione a non forarlo.

Inserire la carne all’interno del budello, aiutandosi con il suddetto imbuto, avendo cura di compattarla e facendo uscire l’aria, quindi annodare l’altra estremità.

In questo modo abbiamo ottenuto una salsiccia grande per 2 persone.

Per dividerla, legare un’estremità con uno spago da cucina, e avvolgerlo all’insaccato, alla lunghezza desiderata, facendo attenzione a non tirare troppo forte; quindi con il restante spago, chiudere anche l’altra estremità (guardare foto).

A questo punto, le salsicce sono pronte, bucare il budello con uno stuzzicadenti o un ago e massaggiare per far fuoriuscire l’aria in eccesso.

A piacere si possono aggiungere finocchietto, “friarielli” cotti, o scamorza (questa deve essere tagliata a dadini piccolissimi, poiché potrebbe rompere il budello, in quanto dura).

Grazie per essere passati; se vi va, potete seguirci anche su facebook, cliccando qui; e su pinterest, cliccando qui

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.