Oggi Ramona ,una mia amica rumena,ci invia gentilmente , questa ricetta tipica della Romania ,che sinceramente proverò perché mi ispira tantissimo.
Grazie Ramona 🙂
Ecco qui la sua preparazione:
Le Sarmale !

Piatto tipico rumeno.

Le Sarmale tradizionali sono fatte con la verza in salamoia ma a chi piace si possono fare con le foglie di vite perché danno un sapore più forte e gustoso.

Si servono alle feste, alle ricorrenze come matrimoni e battesimi, e sono conosciute in Romania come le nostre buonissime lasagne qua in Italia .

La ricetta è questa per 8 persone :
Ingredienti:

-500 g carne trita di suino
-100 g riso
-100 g concentrato di pomodoro
-circa 40/50 foglie di vite (si vendono sotto salamoia nei negozi rumeni)
-1 cipolla bella grande
-2/3 cucchiai di olio oliva (va bene anche di semi di girasole)
-qualche foglia di timo e alloro
aneto, prezzemolo
sale e pepe q.b.

Prima di procedere con la composizione laviamo bene e più volte ,con acqua calda , le foglie di vite in quanto sotto salamoia sono salate e non vogliamo che le nostre sarmale siano troppo salate.

Alla carne trita si aggiungono la cipolla tagliata finemente, il riso, l’olio, l’alloro, timo, prezzemolo e aneto anch’essi tagliati finemente.
Aggiustiamo di sale e pepe.
Se il composto non e’ tanto omogeneo aggiungiamo mezzo bicchiere di acqua calda. Assaggiamo il composto se va bene di sale e pepe altrimenti le sarmale saranno insipide.

Una volta fatto l’impasto si procede a fare gli involtini (a seguire le foto)
Non si fanno tanto grandi ma piccoli circa 3/4 cm.

Prendiamo una pentola da 5 lt mettiamo poco olio ,sistemiamo ,come primo strato delle foglie di vite rimaste poi iniziamo a chiudere gli involtini.

Mettiamo la foglia di vite sul palmo della mano e la riempiamo con la carne, l arrotoliamo e la giriamo con l’apertura verso di noi (vedi foto). Dobbiamo chiudere bene anche i lati altrimenti nella cottura si apre tutto.

Si continua l’operazione fino all’esaurimento degli involtini.
Riempiamo la pentola con acqua calda e mettiamo sul fuoco ,per circa due ore ,a fuoco lento.

L’ultima mezz’ora di cottura aggiungiamo il concentrato di pomodoro.

Le sarmale sono pronte quando e’ cotto il riso.

Si possono servire con della polenta e panna da cucina acida sopra (o yogurt greco) e un peperoncino verde sotto aceto.
Si sposa bene con un bicchiere di vino rosso.

Buon appetito !!!

20140116-090049.jpg

20140116-090104.jpg

20140116-090113.jpg

20140116-090123.jpg

20140116-090135.jpg

20140116-090146.jpg

Print Friendly, PDF & Email

5 Commenti su Ricetta: Le Sarmale (piatto tipico rumeno)

  1. questa è una ricetta di una ragazza giovane e dunque rivisitata :la vera ricetta nasce con le foglie di verza in salamoia (la verza veniva messa in autunno nelle botti e veniva macerata con la salamoia…la dosi 5l d acqua e 1 cucchiaio di sale …nel composto si metteva solo l origano e quando si metteva a bollire si metteva la foglia d alloro…la passata di pomodoro insieme al acqua; ovvio che il riso dopo venti minuti si cuoce ;il cuocere per tanto tempo è solo perché più si cuoce più è buono il sapore poiché il tutto si insaporisce meglio . La foglia di vite si è cominciata ad usare perché in primavera …la verza finiva e la foglia di vite era tenera ed era più una cosa che oggi si chiama chic

I Commenti sono chiusi.