Formaggio spalmabile fatto in casa: il labneh.

Lo sapevate che per preparare il formaggio spalmabile in casa occorrono solo due semplicissimi ingredienti e nessuna particolare abilità o attrezzo infernale? Nooooo? Quando l’ho preparato per la prima volta sono rimasta assolutamente sbalordita! Prepararlo in casa è davvero una banalità e il risultato ingannerà chiunque! Facile, economico, genuino e buonissimoooooooo! Fidatevi e provatelo almeno una volta! Non lo abbandonerete più! 

Formaggio spalmabile fatto in casaC’è da dire però che, dalle ricerche fatte, ho capito che seppur buonissimo e praticamente identico a quello acquistato al supermercato, questo formaggio teoricamente non può essere definito un vero e proprio “cream cheese”, bensì un Labneh, ovvero il formaggio di yogurt usato principalmente in Medio Oriente. Per ottenere il vero cream cheese occorre infatti utilizzare anche la panna, nonché degli agenti coagulanti.

Ingredienti

  • 500 g di yogurt bianco senza zucchero (io ho usato yogurt greco creamy acquistato da Lidl)
  • 1/2 cucchiaino di sale fino ( se usate quello iodato basterà  la punta di un cucchiaino)

Formaggio spalmabile fatto in casa_preparazionePreparazione

  1. Aprire il vasetto di yogurt, unire il sale e mescolare con un cucchiaio o una forchetta.
  2. Rivestire un colino con un panno di cotone pulitissimo e porlo su di una ciotola.
  3. Versare lo yogurt salato all’interno del colino, tirare su le punte del canovaccio  e chiuderlo formando un fagottino.
  4. Strizzare leggermente il fagottino per far uscire parte del serio.
  5. Fare riposare in frigo dalle 5 alle 8 ore massimo.
  6. Passato il tempo di riposo aprire il panno e verificare la consistenza del formaggio.
  7. Non appena ottenuta la consistenza desiderata trasferire il formaggio in un contenitore a chiusura ermetica e consumare nel giro di un paio di giorni.

Formaggio spalmabile fatto in casaNote & consigli

  • Il canovaccio utilizzato per la colatura deve essere perfettamente pulito, meglio ancora se stirato con vapore, e cosa fondamentale, lavato senza ammorbidente.
  • Essendo necessari solo ed unicamente due ingredienti, la scelta dello yogurt si rivela fondamentale ai fini del gusto del prodotto finito. Qualunque yogurt bianco senza zucchero andrà bene, ma non posso fare a meno di dirvi che il risultato che ho ottenuto con lo yogurt greco cremoso acquistato da Lidl è stato fantastico. Pertanto, attenti allo yogurt che scegliete, e mi raccomando alla data di scadenza.
  • In tutta franchezza l’ingrediente essenziale è solo lo yogurt in quanto l’aggiunta di sale, seppur facilita e abbrevia il processo di colatura, è  puramente facoltativa e non pregiudica la riuscita del prodotto. Pertanto, se state seguendo una dieta povera di sale, o se dovete utilizzare il formaggio per preparazioni dolci, potete limitarvi all’aggiunta di un solo pizzico di sale o addirittura ometterlo.
  • Il formaggio spalmabile, una volta pronto, va conservato in frigo in un contenitore a chiusura ermetica e consumato entro un paio di giorni.
  • La cosa fondamentale per la corretta realizzazione di questo formaggio è che il serio non resti in contatto con il formaggio; per questo è preferibile poggiare il colino su di una ciotola abbastanza alta.
  • In base al tempo di colatura cambierà la consistenza del prodotto finale: meno tempo cola più risulterà cremoso, più tempo cola più risulterà compatto, ma pur sempre spalmabile (max 8 ore).
  • Il serio ottenuto dalla colatura dello yogurt può essere utilizzato per la preparazione di pane, pizze e focacce.
  • Il formaggio così ottenuto può essere consumato tal quale, aromatizzato a piacere con spezie, erbe fresche e olive oppure può essere utilizzato per la preparazione di dolci.
Precedente Torta cioccolatino Successivo Uova in purgatorio: ova 'mpriatorio.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.