Torta di mele finissima

Amo particolarmente le torte di mele, ho una collezione di ricette tra le quali non saprei scegliere la migliore….le trovo tutte buonissime. Oggi voglio condividere con voi una versione alla quale sono molto affezionata perchè è d’altri tempi……..ha il gusto di una volta, è semplice e genuina, ma nello stesso tempo raffinata……l’ho fatta e rifatta mille volte,  non stanca mai. La ricetta viene da un manuale di dolci che risale ai primissimi anni ‘7o, vecchio stracciato e pure macchiato ma tanto tanto utile…..

Torta di mele finissima - Così cucino io
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    45 minuti
  • Porzioni:
    8-10 fette
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • burro 100 g
  • zucchero 100 g
  • uova 2
  • farina 00 250 g
  • lievito 1 bustina
  • vaniglia bourbon (in polvere) 1 pizzico
  • sale 1 pizzico
  • rum 2 cucchiai
  • latte qualche cucchiaio
  • mele renette 2-3
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione

  1. Il vecchio manuale - Così cucino io

    Lavorare il burro a crema con lo zucchero ed aggiungere, gradatamente, uova, aromi e sale.
    Impastare, a cucchiaiate, la farina preventivamente mescolata e setacciata con il lievito.
    Aggiungere latte quanto basta per ottenere una pasta di consistenza tale da distaccarsi pesantemente dal mestolo.
    Versare l’impasto in una teglia a  cerchio apribile di 24 cm. di diametro imburrato e infarinato e livellare la superficie con un cucchiaio bagnato di acqua fredda.
    Sbucciare le mele, togliere il torsolo, tagliarle in quarti, scalfirle con una forchetta più volte per la lunghezza e disporle sulla pasta senza che tocchino il bordo dello stampo.

  2. Torta di mele finissima - Così cucino io

    Infornare a  170° nella parte inferiore del forno e cuocere per circa 45 minuti.
    Cospargere la torta, raffreddata e sformata, con zucchero a velo.

  3. Torta di mele finissima - Così cucino io

Consiglio….

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook  COSI’ CUCINO IO

 
Precedente Insalata d'autunno Successivo Lasagne ai funghi porcini e scamorza affumicata

Lascia un commento