Crea sito

Cosciotti di tacchinella al ginepro

Cosciotti di tacchinella al ginepro. Un secondo piatto diverso, semplice, gustoso ed economico.  La carne bianca del tacchino, si ammorbidisce al punto giusto cuocendo lentamente con vino bianco e prende gusto e profumo dalle bacche di ginepro. Contorno ideale? Patatine naturalmente! 

Cosciotti di tacchinella al ginepro Così cucino io

Ingredienti (per 4 persone):

2 cosciotti di tacchinella

uno spicchio di aglio

q.b. di olio extravergine di oliva

un bicchiere di vino bianco secco

sale e pepe

erbe aromatiche miste: salvia, rosmarino, timo fresco

una decina di bacche di ginepro

 

Soffriggere, in una pentola da brasato, lo spicchio d’aglio in qualche cucchiaiata di olio extravergine di oliva, aggiungere i cosciotti e farli rosolare, a fuoco vivace, per qualche minuto.

Bagnare con il vino, farlo evaporare, aggiungere le erbe aromatiche e le bacche di ginepro (alcune pestate grossolanamente), salare e pepare e mettere il coperchio lasciando uno spiraglio. Cuocere per circa un’ora e mezza, girando di tanto in tanto i cosciotti  e aggiungendo poca acqua calda se necessario.

Finire di cuocere la carne in forno a 180° per circa 10 minuti finchè la carne si presenterà morbida e ben colorita.

Accompagnare con patatine al forno o rosolate in padella e……buon appetito!

Cosciotti di tacchinella al ginepro Così cucino io

 

2 Risposte a “Cosciotti di tacchinella al ginepro”

  1. Cara Elena,
    Sento il profumo fin qui….. E se invece delle bacche di ginepro ci mettessi il mirto (che qui trovo in abbondanza ) e che non so mai come adoperare???
    Ps anche la mia mamma imbottiva i carciofi con l’aglio (che si riproponeva per ore..) seguirò invece il tuo consiglio di metterlo intero e poi toglierlo.
    A presto
    Carla

  2. Ciao Carla, usa tranquillamente il mirto! Magari lo trovassi a Venezia, lo userei sicuramente in tutti gli arrosti e non solo!
    Un abbraccio
    Elena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.