Crea sito

PARDULAS

Pardulas dei dolcetti sardi conosciutissimi e buonissimi fatti a sole…eh sì, proprio fatti a sole perchè se li guardate bene sembra abbiano anche i raggi. Le pardulas, o come alcuni chiamano, formaggelle hanno un ripieno di ricotta di pecora, scorza d’arancia, semola e zafferano che dona il colore giallo tipico di questi dolcetti di Pasqua. Anni fa da ragazzina andavo sempre in Sardegna d’estate a casa di mia zia Carla, la sorella di mio papà, che aveva una casa lì. Ogni volta che arrivavo con il traghetto in Sardegna prima ancora di andare a casa dalla zia mi fermavo a comprare le pardulas in un panificio pasticceria favoloso e poi andavo di corsa a festeggiare con mia zia l’inizio dell’estate quindi per me le pardulas, oltre ad essere un dolce buonissimo, evocano ricordi davvero stupendi. Voi avete mai sentito parlare delle pardulas? Le avete mai assaggiate? Sono buonissime, dovete provarle anche voi. Correte subito a leggere tutti gli ingredienti e il procedimento per preparare insieme a me le pardulas e poi fatemi sapere se vi sono piaciute! Ah… Non perdete le dirette in pagina (QUI) e il mio account Instagram (QUI)
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

PARDULAS
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni8/10 pardulas

Ingredienti

Per l’impasto:
  • 120 gsemola
  • 60 gacqua
  • 30 gburro o strutto

Per il ripieno:

  • 400 gricotta di pecora
  • 4 cucchiaizucchero
  • 2 cucchiaisemola
  • 2tuorli
  • 1 bustinazafferano
  • 1scorza d’arancia

Per spennellare:

  • 1uovo

Preparazione

  1. Preparate la base di pasta.

    Mettete la semola sul piano da lavoro insieme al burro e lavorate con le mani i due ingredienti in modo da ottenere un composto sbriciolato.

    Unite l’acqua fredda e impastate con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo e compatto.

    Mettete da parte l’impasto mentre vi dedicate alla crema di ricotta.

    Mettete in una ciotola la ricotta e lo zucchero e montate con le fruste elettriche.

    Unite i tuorli delle uova e continuate a sbattere con le fruste elettriche.

    Unite lo zafferano in polvere e la semola e continuate a sbattere per qualche minuto.

    Riprendete la pasta e stendetela con il matterello molto sottile.

    Create con lo stampo da biscotti o con un coppapasta tanti cerchi.

    Mettete su un cerchio due cucchiai abbondanti di ripieno poi procedete a chiudere le formaggelle.

    Prendete due estremità del cerchio di pasta e chiudete pizzicando con le dita.

    Fate la stessa cosa anche per i lembi sopra e sotto del cerchio di pasta.

    Fate ancora due volte la stessa operazione in modo da formare un sole come vedete nelle foto passo passo.

    Quando avrete formato tutte le pardulas mettetele a cuocere in forno preriscaldato ventilato a 160° per 40 minuti circa fino a che saranno cotte.

    Sfornate le formaggelle e lasciatele raffreddare prima di servirle.

    VARIANTI E CONSIGLI

    Se volete potete utilizzare ricotta vaccina invece che di pecora.

    Potete utilizzare i pistilli di zafferano al posto dello zafferano in polvere.

    Non serve mettere zucchero nell’impasto delle pardulas.

    Non fate cuocere a temperatura troppo alta le pardulas.

    Se vi è piaciuta la ricetta per le pardulas forse potrebbero interessarvi anche la CASSATA AL FORNO oppure i BISCOTTI MORBIDI AL COCCO o anche il ROTOLO DI CASSATA.

Conservazione

Le pardulas si conservano in frigo per due o tre giorni.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI  o sul mio account Instagram (QUI) e non perderai nessuna ricetta. Torna allaHOME PAGE

4,5 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.