Crea sito

COSTOLETTE AGNELLO SCOTTADITO

COSTOLETTE AGNELLO SCOTTADITO

A Pasqua si mangia l’agnello…io non l’ho mai mangiato perchè proprio non mi piaceva ma dopo la gravidanza non chiedetemi perchè mi sono cambiati i gusti e adesso mi piace tantissimo. In assoluto preferisco le costolette agnello scottadito, le adoro davvero e anche quando andiamo a Roma cerco sempre di andare nel mio ristorantino preferito che le prepara davvero favoloseFatto così poi secondo me è sono davvero buonissime
E ora…
Beh, allacciate il grembiule!
Lulù
COSTOLETTE AGNELLO SCOTTADITO - ALLACCIATE IL GREMBIULE

COSTOLETTE AGNELLO SCOTTADITO

Categoria: secondi di carne

Ingredienti:
1 Kg di costolette di agnello
3 rametti di rosmarino
3 spicchi di aglio
olio extravergine di oliva
sale
pepe

Procedimento:
Mettete le costolette in una ciotola con qualche cucchiaio di olio, il pepe, gli aghi del rosmarino e gli spicchi di aglio tagliati a fettine. Lasciate marinare possibilmente qualche ora a temperatura ambiente. Scaldate una piastra o una bistecchiera e quando è caldissima mettete le costolette. Lasciatele cuocere almeno 3 minuti e poi provate a girarle. Devono essere dorate ma non eccessivamente bruciate. Giratele e fatele cuocere anche dall’altro lato poi abbassate leggermente la temperatura della piastra e finite la cottura. Togliete le costolette dal fuoco, copritele con un foglio di stagnola e aspettate un paio di minuti prima di servire in modo che non escano tutti i succhi della carne altrimenti rimarrà dura.

Difficoltà: bassa

Tempo di preparazione: 5 minuti

Tempo di cottura: 10/15 minuti

Consigli: sarebbe meglio potessero marinare tutto un pomeriggio a temperatura ambiente ma anche meno andrà bene lo stesso. L’importante è che non siano fredde di frigo nel momento in cui le mettete sulla brace altrimenti verranno dure. Questo vale per tutta la carne cotta alla brace.

Torna alla HOME PAGE
Clicca mi piace alla mia pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.