Crea sito

CONIGLIO ALLA SICILIANA

CONIGLIO ALLA SICILIANA

coniglio alla siciliana …Se come me non sapete cucinare il coniglio e vi viene sempre duro e gommoso provate questa ricetta perché finalmente con il coniglio alla siciliana mi viene davvero buonissimo. Non sapevo nemmeno dell’esistenza di questa ricetta (eppure mia nonna era siciliana) poi ho rubato un guida cucina di mia mamma e per caso mi è capitata questa. L’ho voluta provare ed era davvero favoloso. A Bb però non ho detto che era coniglio altrimenti mi avrebbe uccisa…e a lei ho preparato una cotoletta 😉
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù
CONIGLIO ALLA SICILIANA

CONIGLIO ALLA SICILIANA

Categoria: secondi di carne

Ingredienti:
PER LA MARINATURA:
500 ml acqua
500 ml aceto
bacche di ginepro

Per la ricetta:
1 coniglio a pezzi
farina qb
4 patate
1 sedano
2 carote
1 cipolla
1 spicchio di aglio
olive verdi o nere
1 cucchiaio di capperi
50 gr pinoli
2 cucchiai di salsa di pomodoro
la punta di 1 cucchiaino di zucchero
alloro
vino bianco
aceto di vino bianco
olio extravergine di oliva
sale
pepe
peperoncino (facoltativo)

Procedimento:
Mettete a marinare il coniglio per almeno 4/6 ore. Meglio se tutta la notte. Sbucciate le patate e tagliatele a cubetti abbastanza piccoli. Pulite le carote e tagliate anche quelle più o meno della stessa dimensione delle patate. Mettete in una pentola abbastanza grande due o tre cucchiai di olio con l’aglio schiacciato, il sedano e la cipolla tritati. Unite patate, carote, olive, alloro, capperi e pinoli e fate insaporire per qualche minuto. Sfumate con il vino bianco e unite la salsa di pomodoro, la punta del cucchiaino di zucchero sale e pepe (se lo volete anche il peperoncino). Spegnete e dedicatevi al coniglio.
Scolatelo dalla marinatura, asciugatelo e infarinatelo bene. Mettete due cucchiai di olio in una padella antiaderente e fate rosolare il coniglio per 5/10 minuti e poi sfumate con l’aceto. Quando l’aceto si sarà completamente asciugato trasferite il coniglio nella pentola con le verdure e fate cuocere con il coperchio per 20 minuti circa controllando che non si asciughi troppo, in questo caso potrete aggiungere brodo vegetale o acqua calda.

Difficoltà: bassa

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 35/40 minuti

Consigli: se volete potete anche aggiungere dell’uvetta lavata e asciugata e renderà il piatto agrodolce. Io sconsiglio sempre di riscaldare il coniglio il giorno dopo perché a mio parere acquista un gusto poco gradevole ma in questo caso il giorno dopo (come tutti i piatti cucinati in casseruola) il giorno dopo è ancora più buono!

Torna alla HOME PAGE
Clicca mi piace alla mia pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.