Timballo di riso con carciofi e piselli

Il timballo di riso con carciofi e piselli è un gustoso primo piatto dai colori e sapori primaverili, che si presenta in maniera allegra ed elegante insieme ed è particolarmente adatto anche ad una tavola di festa, come quella pasquale. Si può preparare in anticipo e perciò è anche una soluzione molto pratica quando si ha un intero pranzo a cui pensare. 

Timballo di riso con carciofi e piselli

Ingredienti per 6 persone

  • riso per risotti, 400 grammi
  • carciofi, otto
  • piselli, 200 grammi (peso dei piselli già sgusciati)
  • prosciutto cotto (facoltativo), 100 grammi tagliati a cubetti
  • brodo vegetale, circa due litri 
  • parmigiano, 120 grammi circa
  • una cipolla media
  • zafferano, due bustine,
  • burro, 30 grammi 
  • vino bianco, 150 ml.
  • sale e pepe q.b.
  • menta, qualche foglia
  • aglio, due spicchi
  • burro e pangrattato per lo stampo q.b.

timballo di riso con carciofi e piselli

Preparazione

I carciofi e i piselli: pulire i carciofi scartando le foglie esterne e  la punta, dividerli in due e togliere l’eventuale fieno interno, quindi tagliarli a spicchietti immergendoli via via in una ciotola con acqua (dove sarà stato aggiunto un cucchiaio di farina per impedire che anneriscano).

Riscaldare l’olio in un tegame insieme agli spicchi d’aglio. Unirvi i carciofi ben sgocciolati dall’acqua, salarli e farli insaporire per qualche minuto, quindi unire i piselli già sgusciati, la menta ed eventualmente anche i cubetti di prosciutto. Mescolare, aggiungere un po’ d’acqua e portare a cottura, facendo in modo che alla fine resti una certa quantità di acqua di cottura.

Il risotto: sbucciare la cipolla, tritarla finemente e farla rosolare con un po’ d’olio in un tegame.

Riscaldare il brodo, in cui si sarà messo a sciogliere lo zafferano.

Versare il riso e farlo tostare. Aggiungere il vino, farlo sfumare ed iniziare ad aggiungere poco per volta il brodo bollente ed un paio di mestolini del liquido di cottura di carciofi e piselli. Spegnere quando il riso è bene al dente. Aggiungere una noce di burro, abbondante formaggio grattugiato e un po’ di pepe.

L’assemblaggio del timballo:  imburrare e cospargere di pangrattato uno stampo da forno (il mio era a tronco di cono) e rovesciarvi dentro una parte del risotto. Battere lo stampo sul piano da lavoro in modo da far ben compattare il riso, eliminando i vuoti d’aria. “Foderare” lo stampo con il risotto, facendolo aderire alla pareti e lasciandolo vuoto al centro. Con un mestolo forato prelevare un po’ delle verdure preparate in precedenza, leggermente sgocciolate, e riempire con esse la parte centrale, unendo eventualmente anche i cubetti di prosciutto. Chiudere con il rimanente riso, livellando la superficie e schiacciando bene. Spolverizzare con un cucchiaio di parmigiano grattugiato

timallo di riso con carciofi e piselli prima_

Infornare a forno già caldo a 180° per circa 40 minuti.

La salsa di accompagnamento: dal tegame con carciofi e piselli prelevarne un mestolo e con il frullatore ad immersione frullarli leggermente. Rimetterli nuovamente nel tegame e far cuocere per pochi minuti. 

timballo di riso con carciofi e piselli salsa Estrarre dal forno il nostro timballo di riso con carciofi e piselli e lasciarlo riposare per qualche minuto prima di capovolgerlo su un piatto da portata e servirlo accompagnato dalla sua salsa.

timballo di riso carciofi e piselli fettaSi può preparare il timballo nello stampo la sera prima e lasciarlo nel frigorifero, pronto per essere infornato.

Se il timballo di riso con carciofi e piselli ti è piaciuto, seguimi anche sulla mia pagina Facebook!

 Con esta receta participo en el 1º Aniversario del Reto de Cocineros del Mundo

 
Precedente Involtini di pancetta fresca, cipollate catanesi Successivo Tiramisu, ricetta tradizionale

3 thoughts on “Timballo di riso con carciofi e piselli

Lascia un commento