Madeleine

Share:
Condividi

Ieri ho fatto le madeleine. Ho preso la ricetta da Giallo Zafferano. Unica variante: un pizzico di vanillina e un cucchiaino di buccia di arancio grattugiata.  Ottimo risultato: soffici, leggere e …….. … profumatissime.

 Ingredienti:

100 gr. di burro

120 gr. di farina

100 gr. di zucchero

mezza bustina di lievito

un pizzico di sale

2 uova

5 cucchiai di latte

6 goccette di aroma di mandorle

un pizzico di vanillina

un cucchiaino di buccia di arancia grattugiata

 

Sciogliere il burro a bagnomaria e lasciarlo raffreddare.

Setacciare la farina e mescolarla con lo zucchero, il lievito e il sale;  aggiungere l’aroma di mandorla, la vanillina e la buccia di arancia.

Sbattere, a parte, le uova con il latte e unirle alla farina.

Mescolare con la frusta, unendo anche il burro fuso fino ad ottenere un composto fluido e colloso, eventualmente aggiungendo altro latte.

Far riposare l’impasto in  frigo per mezz’ora.

Imburrare e infarinare lo stampo per madeleine e versare un po’ di composto in ogni incavo, aiutandosi con 2 cucchiai.

Infornare 10 minuti a 200°, portare  il forno a 180° e proseguire la cottura ancora per 15 -20 minuti. Naturalmente regolarsi con il proprio forno: io, dopo i primi 10  minuti a 200°, ho portato la temperatura a 170° e cotto per solo 10 minuti perchè si stavano scurendo troppo.

Togliere lo stampo dal forno, aspettare qualche minuto e mettere a raffreddare le madeleine su una gratella. Squisite!

Con questa dose ho fatto le 12 madeleine dello stampo; l’impasto avanzato l’ho utilizzato per 12 minimuffin carinissimi che ho presentato cosi':

Vota questa ricetta:
Madeleine
  • 3.00 / 55

2 pensieri su “Madeleine

  1. Questi non li ho mai fatti,mi manca l’attrezzo per farle………Immagino la bonta.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>