Crea sito

Miele farina & fantasia

La cucina é cultura. Profumi & sapori di casa mia

Dolci & Dessert, Ricette dolci/salate senza uova

Birramisù alla ricotta senza uova

Il birramisù alla ricotta senza uova é un ricco e golosissimo dessert, adatto per tutte le occasioni, che piacerà a tutti. Il birramisù è l’ultima versione, in ordine di tempo, di uno dei più classici dolci della tradizione pasticcera, ossia il tiramisù. Il birramisù prevede che i savoiardi, anziché nel caffè, vengano bagnati nella birra, chiara o scura che sia. Nonostante le apparenze, si tratta di un abbinamento davvero squisito, delizioso e aromatico, soprattutto se si usa della birra scura, stout, dal sapore forte e caratterizzato da note di liquirizia, cioccolato e caffè che ovviamente vanno a nozze con gli altri ingredienti di questo goloso dolce. Invece del mascarpone, ho utilizzato della ricotta vaccina, che, a mio parere, col suo sapore più delicato e leggero non copre il sapore della birra né degli altri ingredienti; inoltre, questo dessert non contiene uova crude. Il dolce va necessariamente preparato il giorno prima, se vogliamo gustarlo in tutto il suo straordinario sapore e morbidezza. Le dosi da me indicate si riferiscono ad un birramisù a due strati.

Ingredienti per 12/14 porzioni circa

1 confezione di savoiardi

250 gr. di ricotta vaccina scolata dal siero

250 ml. di panna fresca

1 bustina di vanillina

1 pizzico di cannella

cacao amaro q.b.

3 cucchiai abbondanti di zucchero a velo

scorza grattugiata di 1 arancia

1 bottiglia da 33 cl. di birra scura

Facciamo passare la ricotta attraverso un colino a maglie strette; in questo modo otterremo una crema che si amalgamerà meglio, più velocemente e facilmente alla panna montata. Alla ricotta uniamo, poi, la vanillina, lo zucchero a velo, la scorza grattugiata d’arancia e la cannella. Mescoliamo per amalgamarli in modo uniforme.

Cominciamo a montare la panna e quando avrà iniziato a diventare soda uniamo la ricotta aromatizzata. Continuiamo a montare fin o ad ottenere un composto gonfio e sodo.

In un piatto fondo versiamo la birra e bagniamo velocemente i savoiardi che appoggeremo poi, man mano e ben affiancati, in una teglia. Facciamone un primo strato sul quale spalmeremo uniformemente metà della crema e spolverizziamo con del cacao amaro (se il primo strato di biscotti é stato disposto in orizzontale, mettiamo in verticale il secondo strato e viceversa).

Formiamo un secondo strato di savoiardi bagnati nella birra, spalmiamo la restante crema e completiamo il dolce con un’altra spolverizzata di cacao. Copriamo e mettiamo in frigo, nella parte meno fredda e lasciamolo riposare fino al giorno dopo. Tiriamo fuori dal frigo il dolce almeno un’ora prima di servirlo e spolverizziamolo  con un altro po’ di cacao amaro. E’ un dolce che va assaporato a temperatura ambiente. Non ve ne pentirete. E’ una versione da provare assolutamente, soprattutto se amate la birra.

L’idea in più. Se desiderate far mangiare questo dessert anche ai bambini, mettete la birra in un pentolino, portatela a bollore e lasciate evaporare l’alcool. Dopodichè lasciatela raffreddare a temperatura ambiente prima di inzupparvi i savoiardi.

2 Comments

  1. Che tiramisù originale!
    E’ altrettanto buono?

    http://talesfromthefood.com/

    • bloggiallozafferanoit

      Si, é una variante da provare assolutamente. Il gusto aromatico della birra scura si sposa davvero magnificamente con il resto degli ingredienti. Grazie per essere passato.

Leave a Reply

*

Theme by Anders Norén