Cardo o gobbo alla parmigiana

Il cardo o gobbo alla parmigiana è un piatto per le domeniche d’inverno o per le occasioni speciali. Quando si vuole fare una coccola ad amici o familiari quello è il momento giusto per cucinare questo piatto che si può tranquillamente preparare il giorno prima e infornare 40 minuti prima di servire. Io preparo questo contorno con il gobbo, fritto con pastella e ripassato in forno con una salsa di pomodoro e salsiccia e, naturalmente, abbondante parmigiano.

Cardo o gobbo alla parmigiana
  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione2 Ore 30 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il cardo o gobbo alla parmigiana

900 g cardi (o gobbi preferibili)
2 uova (medie)
150 g farina
600 g pomodori pelati
1 salsiccia (fresca)
1 costa sedano
1 carota
1 cipolla
4 cucchiai olio extravergine d’oliva
150 g Parmigiano Reggiano DOP
500 ml olio di semi di girasole (per friggere, io uso l’altoleico)
q.b. sale

Strumenti

Coltelli
Fornelli
1 Pentola
1 Casseruola
1 Ciotola
1 Padella per friggere
1 Schiumarola
1 Pirofila
1 Forno

Passaggi dettagliati per fare il cardo o gobbo alla parmigiana

Il cardo e il gobbo pur essendo la stessa pianta hanno due modi diversi di trattamento per l’imbiancatura; il cardo viene legato ed incartato lasciandolo in piedi, mentre il gobbo viene piegato per essere interrato ed avrà anche un sapore meno amarognolo. Io cerco sempre i gobbi per fare questa ricetta, ma il procedimento non cambia con i cardi.

Pulire il gobbo, tagliare le coste alla radice e spuntarle, togliere la ruvidità ai lati delle coste, lavarlo in acqua corrente e tagliarlo a pezzi.
Cuocere il gobbo tuffandolo in acqua bollente salata con qualche goccia di limone;
il tempo di cottura è estremamente variabile, per cui è necessario controllare quando le coste si infilano con la forchetta; se i gobbi sono bianchi e teneri possono cuocere in 40 minuti, se sono grandi la cottura può superare le due ore.

Mentre il gobbo cuoce preparare la salsa di pomodoro: in una casseruola mettere l’olio di oliva, il sedano, la cipolla, la carota e la salsiccia sbriciolata; fare scaldare un pochino e unire il pomodoro passato; salare e lasciare cuocere a fuoco dolce per 40 minuti a pentola coperta.
Quando il gobbo è cotto scolarlo e lasciarlo raffreddare.

Preparazione salsa di pomodoro

Fare una pastella con le uova, la farina, 2 dita in un bicchiere di acqua fredda e un pizzico di sale.
Mettere  2 dita di  olio di semi in una padella, lasciarlo scaldare  e friggervi il gobbo passato nella pastella (per provare se l’olio è caldo è sufficiente lasciare cadere un pochino di pastella, quando la pastella viene a galla l’olio è caldo giusto).
Rigirare i pezzi almeno una volta e man mano che i pezzi di gobbo sono dorati toglierli dalla padella e metterli a scolare bene in un piatto con carta assorbente.

Preparazione del gobbo in parmigiana

In una pirofila disporre uno strato di gobbo fritto, mettervi sopra la salsa di pomodoro e cospargere con abbondante parmigiano; fare un altro strato di gobbo e condire di nuovo con la salsa e il parmigiano (io preferisco fare due soli strati).
Infornare in forno ventilato preriscaldato a 170 gradi e cuocere per 40 minuti circa;
servire il cardo o gobbo alla parmigiana caldo.

Cardo o gobbo alla parmigiana

Note

Nel blog puoi leggere altre ricette che hanno come ingredienti i cardi o i gobbi come il cardo o gobbo fritto con farina è un contorno molto gradito a tutti, il risotto con cardo e pistacchi una mia idea per un primo piatto leggero e saporito, il cardo gratinato semplice un contorno invernale da preparare più volte prima che arrivi la primavera, il cardo o gobbo in umido con salsiccia un piatto invernale saporito e molto gustoso.

In questa ricetta sono presenti uno o più link di affiliazione.

Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi anche su Facebook, Pinterest, Twitter, Instagram.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.