Cardo o gobbo in umido con salsiccia

Il cardo o gobbo in umido con salsiccia è un piatto invernale saporito e molto gustoso. Può essere preparato come contorno, con poca salsiccia sbriciolata oppure come secondo piatto con una quantità maaggiore di salsiccia.

cardo o gobbo in umido con salsiccia

Ingredienti per avere un contorno sufficiente per tre  o quattro persone:

  • un cardo di media grandezza
  • 2 o 3 salsicce di maiale fresche
  • un rametto di rosmarino
  • una spicchio di aglio grande rosso con la buccia
  • 300 grammi di pomodori pelati o polpa (io polpa finissima Petti)
  • sale

Preparazione del cardo o gobbo in umido con salsiccia:

  • pulire il cardo: tagliare le coste alla base; eliminare eventuli coste troppo dure o rovinate; spuntarle e rifilarle in entrambi i lati per togliere le piccole spinette;
  • lavare le coste una alla volta in acqua corrente e tagliarle a pezzi di circa 4 centimetri; risciacquarle in acqua acidulata con qualche goccia di limone;
  • lessare il gobbo in acqua bollente salata con qualche goccia di limone (altrimenti potrebbe diventate scuro o di un verde acceso piuttosto bruttino) finchè non si infila con la forchetta; (il tempo di cottura è molto variabile, da un’ora a due ore e oltre; (i cardi bianchi, che durante la coltivazione sono stati incartati o interrati, in genere sono più teneri);
  • quando i cardi sono cotti scolarli e metterli in un tegame con lo spicchio d’aglio, un rametto di rosmarino, il pomodoro (se sono pelati passati) e le salsicce tagliate in due o tre pezzi (tutto a crudo e senza olio perchè le salsicce hanno sufficiente grasso per insaporire il tutto);
  • cuocere con pentola coperta per 30 minuti circa; aggiungere un mestolo di acqua calda se necessario in modo che a fine cottura non sia troppo asciutto.

cardo o gobbo in umido con salsiccia

Curiosità: il cardo, verdura invernale, ha proprietà depurative, è un tonico per il fegato, poichè è ricco di fibre ha proprietà lassative, è un bruciagrassi, un anticolisterolo e contiene una discreta quantità di potassio. Nel mese di ottobre ci sono varie sagre dedicate a questo ortaggio di cui la più nota è quella di Andezeno (TO) che ha luogo da 41 anni.

 

Precedente Stelline di pancarrè con patè di olive taggiasche Successivo Rotolo con spinaci e salsiccia ricetta umbra

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.