Cappelletti fatti a mano in brodo di cappone

I cappelletti fatti a mano in brodo di cappone sono un primo piatto delle feste tutto italiano che si prepara nelle grandi occasioni e non può mancare a Natale. Preparare i cappelletti a mano è quasi un rito, di solito per praticità si preparano qualche giorno prima e si congelano così da averli pronti da cuocere. Ho pensato di proporre questa ricetta completa con tutti i dettagli in ogni passaggio in modo che sia una buona guida anche per chi si accinge a preparali per la prima volta. Non nascondo una certa soddisfazione nel proporre questa ricetta usata ormai a casa mia da tanti anni con cui chiunque la seguirà otterrà dei cappelletti di una bontà difficilmente superabile.

Cappelletti fatti a mano in brodo di cappone
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione3 Ore
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura2 Ore 40 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per i cappelletti fatti a mano in brodo di cappone

Per il brodo

1500 g cappone
600 g vitellone
1 carota
1 cipolla borettana
1 pomodoro ramato
1 costa sedano
q.b. sale
1 chiodo di garofano (facoltativo)

Per i cappelletti

500 g farina 0
5 uova
200 g vitello
200 g vitellone
200 g arista
200 g petto di pollo
1 cipolla (piccola)
1 carota
1 costa sedano
25 g burro
4 cucchiai olio extravergine d’oliva
70 g prosciutto
70 g prosciutto cotto
70 g mortadella
80 g Parmigiano Reggiano DOP
1 pizzico noce moscata
10 g scorza di limone (scorza grattata di mezzo limone)
1 uovo
1 cucchiaio pangrattato (facoltativo)

Strumenti

1 Casseruola
1 Spianatoia
1 Mattarello
1 Coltello
1 Pellicola per alimenti
1 carta da forno
1 Pentola
1 Cucchiaio di legno

Procedimento dettagliato per la preparazione dei cappelletti fatti a mano in brodo di cappone

Preparare il brodo

Fiammeggiare il volatile, togliere tutte le piumine, lavare bene in acqua corrente e togliere tutto il grasso possibile. Mettere le carni insieme a sedano, carota, cipolla (con il chiodo di garofano se piace) e pomodoro puliti e lavati in una pentola capiente. Aggiungere una quantità di acqua quattro volte superiore allo spazio occupato dalla carne e una presa di sale. Aspettare che inizi il bollore in modo da poterlo schiumare prima che inizi a bollire; questa operazione è molto importante affinché il brodo sia chiaro e senza impurità.

Preparazione del brodo di cappone

Dopo averlo schiumato coprire la pentola lasciando uno sfiato. Se necessario si può aggiungere acqua in qualunque momento. Le carni sono cotte quando si infilano con la forchetta, per il vitellone il tempo è di circa due ore e mezza, per il cappone un’ora e mezza circa quindi se risulta cotto prima estrarlo e metterlo in un piatto e coprire.

Quando il brodo è pronto filtrarlo, fare riprendere il bollore, spegnere, lasciare intiepidire. Togliere tutto il grasso salito in superficie (se il brodo si prepara il giorno prima e si mette in frigo togliere tutto il grasso sarà ancora più facile).

Preparare il ripieno dei cappelletti

In una casseruola mettere il sedano, la cipolla e la carota puliti e lavati, la carne tagliata a tocchetti non troppo piccoli, il burro, l’olio e il sale. Cuocere a fuoco dolce per 25 minuti da quando inizia il bollore, coprire mantenendo un piccolo sfiato (il liquido di cottura non deve andare disperso perché sarà riassorbito dalle carni durante la macinazione).

Passare al tritacarne (io ho utilizzato il tritatutto Moulinex la Moulinette) la carne tagliata a pezzetti, la mortadella, i prosciutti e mettere il tutto in una ciotola. Passarla una seconda volta e metterla nella casseruola dove è stata cotta insieme al liquido di cottura rimasto dopo aver tolto gli odori.

Unire il parmigiano, un uovo, una grattata di noce moscata, il pangrattato e la scorza di limone grattata (solo il giallo); amalgamare il tutto molto bene in modo che i sapori si distribuiscano. Assaggiare e se necessario aggiustare di sale.

Preparare la pasta

Mettere la farina a fontana sulla spianatoia e le uova, iniziare a impastare prima con la forchetta poi con le mani.
Maneggiare la pasta finché non risulta liscia, morbida e uniforme quindi farla riposare 15 minuti coperta con un canovaccio o 20 minuti avvolta con pellicola in frigorifero e poi prenderne un terzo e tirare la sfoglia a mano oppure con la macchina per stendere la pasta. Tagliare la sfoglia a quadratini e coprire con pellicola il tutto in modo che la pasta non asciughi e i cappelletti si possano chiudere bene.

Preparazione della pasta per i cappelletti

Preparare i cappelletti

Prendere un quadratino di pasta per volta e tenendolo sulle mani metterci in mezzo una pallina di ripieno e chiuderlo bene prima a triangolo pigiando con le dita sui bordi e poi unire le due punte dando forma al cappelletto.

Preparazione dei cappelletti

Esaurita la prima sfoglia mettere della carta forno su una griglia e appoggiarvi i cappelletti senza che si tocchino tra loro e metterli nel congelatore. Dopo circa 20 minuti saranno già congelati, si potranno mettere in un sacchetto e liberare la griglia per i nuovi. Se invece i cappelletti si utilizzano il giorno stesso lasciarli asciugare su una tovaglia fino al momento di cuocerli.

Proseguire con la seconda sfoglia e così via fino alla fine. (Io preferisco fare delle sfoglie non troppo grandi in modo che la pasta non secchi troppo).
Se i cappelletti sono congelati al momento della cottura per evitare che si attacchino è sufficiente girarli con un cucchiaio di legno appena versati e fare in modo che la pentola riprenda presto il bollore.

Cuocere i cappelletti fatti a mano in brodo di cappone

Cuocere i cappelletti nel brodo di cappone precedentemente preparato per circa quattro minuti dalla ripresa del bollore e poi spegnere e lasciare riposare ancora un minuto.

Cappelletti fatti a mano in brodo di cappone

Note

Altre ricette di pasta fatta in casa che puoi leggere nel blog: ravioli alla salvia una delizia del palato, lasagne senza besciamella con salsa di pomodoro profumatissima, cannelloni con ricotta e carciofi un piatto adatto a occasioni particolari, cannelloni del giorno dopo fatti con gli avanzi ottimi, lasagne con zucchine un piatto buonissimo, lasagne con funghi cardoncello un primo piatto buonissimo e altre ancora.

In questa ricetta sono presenti uno o più link di affiliazione.

Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi anche su Facebook, Pinterest, Twitter, Instagram.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.