Polpette di patate e mortadella, facili e saporite

Era un po’ di tempo che non preparavo le polpette di patate e mortadella e oggi me ne è proprio venuta voglia: con una croccante crosticina e un interno morbido e saporito che quasi si squaglia in bocca queste polpette sono davvero irresistibili…una tira l’altra e in pochi minuti sono già sparite tutte! 😛  Se si è in cerca di una ricetta facile e sfiziosa che conquisti al primo assaggio, consiglio di provarle certamente!

polpette di patate e mortadella

Polpette di patate e mortadella

Ingredienti per circa 24 polpette (il numero preciso dipende dalla grandezza che si vuole dare alle polpette) 

  • patate, 500 grammi (netto)
  • mortadella, 200 grammi (io ho preso una fetta unica)
  • un uovo grande
  • formaggio grattugiato, 70 grammi
  • sale marino italiano  q.b. 
  • pepe q.b.

Per completare

  • pangrattato q.b.
  • uova, due 
  • farina q.b.
  • olio per friggere q.b. 
  • granella di pistacchio (facoltativa) q.b.

Preparazione 

Lavare le patate e cuocerle in abbondante acqua salata per il tempo necessario (25-30 minuti). In alternativa le patate si possono cuocere anche a vapore.

Nel frattempo tritare grossolanamente a coltello la mortadella. 

Lasciare intiepidire le patate, poi pelarle e passarle nello schiacciapatate.

Raccogliere il purè ottenuto in una ciotola delle giuste dimensioni, quindi aggiungere la mortadella tritata, l’uovo, il formaggio grattugiato, sale e pepe.

Mescolare bene in modo da ottenere un composto perfettamente amalgamato, morbido ma di una certa consistenza.

Prelevare una piccola quantità del composto preparato e modellarla con le mani, dando una forma sferica della grandezza di una grossa noce (o dando la forma e la grandezza che si preferisce). Continuare a formare le polpette fino all’esaurimento del composto.

Preparare un piatto con la farina, uno con due uova sbattute e uno con il pangrattato (vedi nota).

Passare le polpette di patate prima nella farina, poi nell’uovo e per ultimo nel pangrattato, disponendole via via su un tagliere. 

Friggere le polpette in abbondante olio ben caldo, rigirandole delicatamente a metà cottura, quando avranno assunto un bel colore dorato.

Scolarle bene e disporle su un piatto coperto da carta da cucina per assorbire l’olio in eccesso. Servirle calde.

Note 

1 – Le polpette di patate e mortadella si possono cuocere anche in forno.

2 – Per il passaggio finale della panatura ho preparato un piatto con il solo pangrattato e un secondo piatto con un cucchiaio colmo di pangrattato frullato insieme a granella di pistacchio, passando poi metà delle polpette in uno e metà nell’altro. Questa doppia panatura naturalmente è facoltativa: si può scegliere di utilizzare solo il pangrattato semplice, solo quello misto con la granella oppure entrambi.

 Se questa ricetta ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook,Twitter,Google+ e Pinterest!

Precedente Khachapuri Imeruli (pane farcito), ricetta georgiana Successivo Torta di mandarino e cioccolato, dolce senza forno

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.