Variabilicontaminazioni.blog

Mostaccioli napoletani

Ricetta mostaccioli napoletani

Le ricette dei mostaccioli sono molte. Ognuna ha qualcosa di prezioso.

Non è Natale senza mostaccioli, non sono mostaccioli senza pisto!

Il pisto è Napoli

Ma Napoli è lontana quindi il pisto lo preparo io…E lo conservo da utilizzare nei biscotti saporiti che profumano di Natale, della mia terra, e anche delle terre del nord…La Germania, la Svizzera…

Nel nord Europa stranamente si usano dolci speziati come a Sud dell’Europa, come a Napoli oppure in Calabria…

Cioccolato, spezie e arancio vanno a braccetto, per sfornare deliziosi dolcetti glassati profumati di buono

  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di riposo40 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni40 biscotti circa
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàInverno

Ingredienti

Ingredienti per preparare i mostaccioli napoletani

500 g farina
200 g Farina di mandorle
170 g zucchero
100 ml succo di arancia (fresco)
50 g cacao amaro in polvere
1 bustina ammoniaca per dolci
pisto
1 scorza di arancio (La scorza di una arancia intera)
200 g cioccolato fondente

Strumenti

Passaggi

Per fare i mostaccioli servono poche mosse…

Unire tutti gli ingredienti, tranne il cioccolato fondente

impastare bene, e formare una palla

Avvolgere in pellicola e far riposare 30/40 minuti

Stendere l’impasto con il mattarello fino a raggiungere uno spessore di circa 8/10 mm

Sistemare sulla griglia di cottura e infornare a temperatura di 180 gradi per 15 minuti circa

Far raffreddare, nel frattempo stemperare il cioccolato fondente con due tazzina di acqua e 4 cucchiai di zucchero a velo a bagno maria. Ricoprire i mostaccioli con la glassa Decorarli a piacere.

I mostaccioli si conservano…

A temperatura ambiente in luogo areato, per una settimana. La forma tradizionale è romboidale. Ho tagliato anche delle stelle e degli alberelli.

Li ho decorati con stelline e zucchero colorato. Per la stessa ricetta utilizzo una copertura bianca fatta di zucchero a velo. (100 grammi di zucchero a velo, poca acqua per ottenere una pastella e qualche goccia di limone) Far asciugare e voilà!

Il pisto lo preparo io polverizzando con il macina caffè 5 chiodi di garofano, 1 cucchiaino di semi di anice, 20 granelli di pepe nero, mezza noce moscata, mezza stecca di cannella.

Per conservare la buccia di arancia, la faccio prima essiccare e poi polverizzare. Se poi volete realizzare dei regali aromatici potete prepararne una quantità maggiore e confezionare in vasetti di vetro.

Altra ricetta d’intruglio profumato la trovate cliccando Qui

Oppure Qui

3,5 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Enza Squillacioti

Enza amante della vita all’aria aperta e della natura da cui trae ispirazione per i suoi hobby Da pochi anni ha smesso di cucinare, pur restando con la testa e il cuore nel mondo del cibo. Specializzata nella cucina tipica piemontese, rustica. Ha collaborato come coach organizzando corsi di cucina. Appassionata di erbe spontanee mangerecce che utilizza e risalta nelle sue preparazioni La passione e la ricerca del buon cibo fanno da base. Coltiva il suo orto, con una particolare attenzione alle erbe aromatiche, alleva le sue ”polle” per avere uova fresche. Insieme al marito ha trasmesso la stessa passione ai figli che conducono le proprie aziende agricole, con allevamento ovino e caprino e produzione di formaggi e carni. Nasce o meglio rinasce come autrice, in tempo di “clausura” dovuti a molteplici fattori. Scrive e descrive con passione; le sue poesie raccontano stati d’animo e sensazioni. Non sempre elaborati sulla propria persona, ma come riflesso della nostra società. Un gioco di parole, consapevole a volte ripetitivo, poiché innamorata delle parole stesse. Riporta ciò che la circonda, nella quotidianità, tra la folla o semplicemente nelle sue peregrinazioni nella natura. Solitaria seppur estroversa, poliedrica nei suoi interessi, che mette in risalto in momenti alterni; tutti legati da un filo conduttore, il legame con la terra e le emozioni; che interagiscono con il plasmare forme ceramiche o legnose oppure circondarsi di sassi e forme naturali. Confluisce la stessa passione nel rapporto con le erbe, le piante e la cucina, passando per la musica i libri e la curiosità… Nel tempo libero si occupa di trascrivere il suo mondo sul blog Variabilicontaminazioni.blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »