Variabilicontaminazioni.blog

La natura al servizio dei nostri malanni

La natura al servizio dei nostri malanni

La natura ci aiuta ad alleviare i nostri dolori

In una società in cui tutto funziona e tutto serve, mi ripropongo di avere sempre a portata di mano alcuni rimedi efficaci per alleviare disturbi occasionali.

Dalle erbe nascono semplici e veloci ricette per i nostri malanni. Unguenti, creme e oli essenziali per dare sollievo alle nostre sofferenze di entità lieve.

Uno scrigno prezioso da poter aggiornare con nuovi preparati, ogni qualvolta sia necessario.

Credenza porta spezie
Collezione barattoli erbe

Piccoli segreti per stare meglio.

Le piante medicinali sono vegetali contenenti principi attivi.

Questi principi noi li ritroviamo nelle preparazioni, quali unguenti, creme, macerati…

Le vitamine, le gomme, gli alcaloidi, tannini, enzimi fanno parte dei principi attivi.

Approfondiremo in futuro questo aspetto.

Ricette

Fluido anti occhiaie

25 ml di olio extravergine di oliva, 25 ml di olio di jojoba, 25 ml di olio di argan

25 ml di olio di cocco

L’olio di cocco con le sue proprietà idratanti e antiossidanti e un perfetto anti- età

Siero all’estratto di limone per pelli grasse

25 ml di ognuno dei seguenti componenti…Olio extravergine di oliva, olio di argan, olio di jojoba, olio essenziale di limone spremuto a freddo.

Miscelare accuratamente, e usare per leggeri massaggi sulla pelle del viso

Base per 50 grammi di pomata

8 g di cera d‘api

40 ml di olio vegetale

15 gocce di olio essenziale

Si discioglie la cera insieme all’olio vegetale a fuoco molto lento o a bagnomaria dopo aver sciolto il tutto far raffreddare e aggiungere gli oli essenziali

Unguento avrà fini diversi dipendenti dall’essenza utilizzata

Olio per alleviare la stanchezza delle gambe

100 millilitri di olio vegetale di mandorla

10 gocce di olio di neroli

12 gocce di olio di sandalo

Otto gocce di olio di vaniglia

Si versa 100 ml di olio vegetale e si aggiungono gli oli essenziali

Conservare in un contenitore di vetro scuro

Pomata rinfrescante e antidolorifica

Estate o frullate un cetriolo con una mela renetta in parti uguali unite un po’ di latte e mescolate fino a ottenere una crema omogenea. La pomata può essere usata per rinfrescare la pelle del viso o per alleviare i piedi indolenziti e stanchi.

Non può essere conservata.

Il cavolo per i disturbi della tiroide

Fate bollire due manciate di foglie di cavolo in un litro d’acqua per 5 minuti.

Bevetene due tazze al giorno per almeno 20 giorni.

Digestione lenta

Fatevi un infuso con 15 grammi di corteccia di cannella in un litro di acqua bollente. Lasciar riposare 15 minuti filtrate e bevetene mezzo bicchiere prima dei pasti.

La pelle del nostro viso

Preparate una miscela con: 30 g di foglie di bardana, 30 g di radice di echinacea, 30 g di fiori di Viola tricolor, 10 grammi di liquirizia.

Usate un cucchiaino di miscela in una tazza d’acqua bollente in infusione per 15 minuti filtrate e bevete le due tazze al giorno a digiuno.

Come abbiamo letto la natura è al servizio dei nostri malanni, per aiutarci a ritrovare armonia nelle nostre funzioni fisiche

Lo sapevi che bere un bicchiere di acqua tiepida al mattino aiuta le funzioni intestinali?

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Enza Squillacioti

Enza amante della vita all’aria aperta e della natura da cui trae ispirazione per i suoi hobby Da pochi anni ha smesso di cucinare, pur restando con la testa e il cuore nel mondo del cibo. Specializzata nella cucina tipica piemontese, rustica. Ha collaborato come coach organizzando corsi di cucina. Appassionata di erbe spontanee mangerecce che utilizza e risalta nelle sue preparazioni La passione e la ricerca del buon cibo fanno da base. Coltiva il suo orto, con una particolare attenzione alle erbe aromatiche, alleva le sue ”polle” per avere uova fresche. Insieme al marito ha trasmesso la stessa passione ai figli che conducono le proprie aziende agricole, con allevamento ovino e caprino e produzione di formaggi e carni. Nasce o meglio rinasce come autrice, in tempo di “clausura” dovuti a molteplici fattori. Scrive e descrive con passione; le sue poesie raccontano stati d’animo e sensazioni. Non sempre elaborati sulla propria persona, ma come riflesso della nostra società. Un gioco di parole, consapevole a volte ripetitivo, poiché innamorata delle parole stesse. Riporta ciò che la circonda, nella quotidianità, tra la folla o semplicemente nelle sue peregrinazioni nella natura. Solitaria seppur estroversa, poliedrica nei suoi interessi, che mette in risalto in momenti alterni; tutti legati da un filo conduttore, il legame con la terra e le emozioni; che interagiscono con il plasmare forme ceramiche o legnose oppure circondarsi di sassi e forme naturali. Confluisce la stessa passione nel rapporto con le erbe, le piante e la cucina, passando per la musica i libri e la curiosità… Nel tempo libero si occupa di trascrivere il suo mondo sul blog Variabilicontaminazioni.blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »