Variabilicontaminazioni.blog

Impastiamo il pane…Rilassiamo la mente

Impastiamo il pane…Rilassiamo la mente.

Qualche tempo fa, ebbi l’occasione di voler utilizzare la cucina di un agriturismo come fonte di relax

Suona strana questa cosa, ma vi posso assicurare che impastare il pane è rilassante!

Scegliere

Per prima cosa bisogna sceglier una buona musica e per buona musica non intendo solo New age, anche rock, anche melodica

Bisogna mettere insieme le canzoni che ci piacciono di più

Invitare tre/quattro amiche fidate e cominciare

Scegliere di passare una giornata all’insegna del tempo fermo…

La compagnia ci aiuta a distrarci, ma dobbiamo anche stare soli con il nostro ritmo…

Prepariamo accuratamente ciò che ci servirà per impastare, non serve sceglier il risultato finale…Non dobbiamo!

Con il passare del tempo ci innamoriamo dell’impasto appiccicato tra le mani, lo modelliamo ci giochiamo…Poi sceglieremo cosa ne vogliamo ricavare

E importante avere a disposizione alcuni ingredienti per poter scegliere…Di creare

Naturalmente le amiche andranno scelte in modo giusto, anche le reticenti a cucinare, basta mettersi in gioco!

Mille forme, mille pensieri…

Se potessimo dare forma ai pensieri il pane sarebbe ancora più bello.

Il pane è passione e vita

Dall’impasto nascono nuove forme, si realizzano desideri.

Nell’impasto emozionale, scarichiamo la nostra energia e la trasformiamo in benessere

Come procedere…Impastare il pane…Rilassiamo la mente.

Creare per pensare, ascoltare il nostro respiro…

Guardare le nostre mani che si muovono all’unisono, oppure al ritmo di una canzone che ci porta indietro nel tempo.

I versi di una poesia…

Un profumo dimenticato

Plasmare acqua e farina per plasmare la nostra libertà di fermare il tempo e osservare, ascoltare

E mi accorsi che sapevo respirare

Che il mio cuore batteva

Ero riuscita a creare sinfonia con il mio corpo

Davo un ritmo lento ai miei pensieri

Ho desiderato di poter fermare il tempo

E concedermi il lusso di ascoltare le mie emozioni

Mi accorsi che sapevo sorridere

E anche piangere

Con le mani in pasta e la testa tra la farina

Ritrovai il gusto del piacere

E della lentezza.

Potresti anche dare uno sguardo a questo...Lavorare bene, per lavorare meglio

Oppure Il pettirosso…

Se invece vuoi provare le mie ricette

Ti invito a provare questa…Colonne di Sicilia

…E se la mia poesia ti è piaciuta potresti essere interessato a leggere Qui

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Enza Squillacioti

Enza amante della vita all’aria aperta e della natura da cui trae ispirazione per i suoi hobby Da pochi anni ha smesso di cucinare, pur restando con la testa e il cuore nel mondo del cibo. Specializzata nella cucina tipica piemontese, rustica. Ha collaborato come coach organizzando corsi di cucina. Appassionata di erbe spontanee mangerecce che utilizza e risalta nelle sue preparazioni La passione e la ricerca del buon cibo fanno da base. Coltiva il suo orto, con una particolare attenzione alle erbe aromatiche, alleva le sue ”polle” per avere uova fresche. Insieme al marito ha trasmesso la stessa passione ai figli che conducono le proprie aziende agricole, con allevamento ovino e caprino e produzione di formaggi e carni. Nasce o meglio rinasce come autrice, in tempo di “clausura” dovuti a molteplici fattori. Scrive e descrive con passione; le sue poesie raccontano stati d’animo e sensazioni. Non sempre elaborati sulla propria persona, ma come riflesso della nostra società. Un gioco di parole, consapevole a volte ripetitivo, poiché innamorata delle parole stesse. Riporta ciò che la circonda, nella quotidianità, tra la folla o semplicemente nelle sue peregrinazioni nella natura. Solitaria seppur estroversa, poliedrica nei suoi interessi, che mette in risalto in momenti alterni; tutti legati da un filo conduttore, il legame con la terra e le emozioni; che interagiscono con il plasmare forme ceramiche o legnose oppure circondarsi di sassi e forme naturali. Confluisce la stessa passione nel rapporto con le erbe, le piante e la cucina, passando per la musica i libri e la curiosità… Nel tempo libero si occupa di trascrivere il suo mondo sul blog Variabilicontaminazioni.blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »