CARTOCCI SICILIANI

CARTOCCI SICILIANI fritti con crema di ricotta, quelli che in Sicilia amano tanto, erano anni che volevo farli, ma poi sempre per mancanza di tempo e sempre perché mettevo avanti altre ricette passavano in sordina, be che dire! Sono meravigliosi! La ricetta super collaudata non poteva essere che di Lori del blog Mani amore e fantasia, perché sapete, lei per me è Miss Cartoccio, quando penso a questi dolci è automatico pensare a lei, ho seguito la sua ricetta dimezzando però le dosi, perché se ne avessi fatti di più li avrei mangiati tutti! Li ho portati al mio corso di teatro ed hanno avuto un grande successo! Vediamo insieme la ricetta per preparare i CARTOCCI SICILIANI!

CARTOCCI SICILIANI fritti con crema di ricotta
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti + la lievitazione 3 ore
  • Cottura:
    7/8 minuti
  • Porzioni:
    5 cartocci siciliani
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per l’impasto dei cartocci siciliani

  • 250 g Farina 00
  • 1 Uova
  • 30 g Zucchero
  • 125 ml Latte (a temperatura ambiente)
  • 25 g Strutto
  • 12 g Lievito di birra secco
  • q.b. Sale

Per la crema di ricotta

  • 250 g Ricotta di pecora
  • 100 g Zucchero
  • q.b. Gocce di cioccolato

Per friggere

  • q.b. Olio di semi di arachide

Per ricoprire i cartocci siciliani

  • q.b. Zucchero semolato

Preparazione

  1. CARTOCCI SICILIANI fritti con crema di ricotta

  2. Per l’impasto

  3. In una terrina capiente, versare la farina insieme allo zucchero e fare la fontana.

  4. Unire al centro il lievito di birra secco, l‘uovo, poco latte e mescolare con una forchetta.

  5. Aggiungere all’impasto dei cartocci siciliani lo strutto sciolto, il resto del latte poco per volta.

  6. Impastare il composto con le mani leggermente infarinate fino ad ottenere una palla liscia e morbida.

  7. Mettere l’impasto dei cartocci nel forno spento con la luce accesa, deve lievitare per 2 ore fino al raddoppio di volume, per i tempi di lievitazione regolarsi sempre con la temperatura che avete in casa.

  8. Per la crema di ricotta

  9. In una ciotola lavorare la ricotta con lo zucchero ( vi consiglio di setacciarla) quando sarà diventata cremosa unire le gocce di cioccolato e conservare la ricotta in frigorifero fino al momento di utilizzarla.

  10. Riprendere l’impasto dei cartocci siciliani e staccare dei pezzi da 100 grammi ognuno, a me ne sono venuti 5.

  11. Formare dei rotolini di circa 40 cm di lunghezza e arrotolateli intorno al cannello, non schiacciateli e non fate più di 3 giri, altrimenti quando andrete a friggere verranno tutti storti e sbilenchi ( lo so perché a me è successo).

  12. Lasciare le due estremità del cannello libere, perché dovranno lievitare nuovamente e i cartocci si gonfieranno toccando anche le due estremità.

  13. Mettere nuovamente i cartocci siciliani in forno spento con la luce accesa, e lasciarli lievitare per un ora.

  14. Mettere a scaldare abbondante olio profondo, e quando sarà ben caldo immergere i cartocci massimo 2 per volta.

  15. Il calore deve essere moderato, devono dorare lentamente, rigirarli spesso durante la frittura e quando saranno ben dorati  metterli su un foglio di carta da cucina per far assorbire l’olio in eccesso.

  16. Lasciarli raffreddare e togliere il cannello.

  17. Mettere la ricotta in una sac a poche e farcire i cartocci, passarli nello zucchero semolato e….

  18. E niente… che vi devo dire, il paradiso! I CARTOCCI SICILIANI sono pronti per essere gustati… in assoluto uno dei dolci più buoni del mondo, parola della vostra Vale!

  19. VALE CONSIGLIA; La ricotta deve essere ben asciutta, quindi meglio acquistarla in giorno prima e metterla in un colino per tutta la notte, potete usare il burro al posto dello strutto, anche se meglio seguire la ricetta originale.

  20. GUARDA ALTRE RICETTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI COME;
    DOLCI CON LA RICOTTA
    GRAFFE NAPOLETANE
    BISCOTTI CON MANDORLE E CIOCCOLATO

CONSERVAZIONE

I Cartocci siciliani come tutti i dolci fritti sono buoni appena fatti, se proprio volete conservarli al massimo un giorno ed in frigorifero.

Precedente FRITTELLE DI MELE E MASCARPONE Successivo CIAMBELLA SALATA CON YOGURT speck e provola

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.