Il rientro dalle ferie per me significa dedicare del tempo a riattivare il mio licoli! Dopo un paio di giorni e 3/4 rinfreschi si è ripreso alla grande e ho messo le mani in pasta per preparare questa Focaccia d’autunno al grano saraceno con fichi, noci e feta.
L’ho chiamata così perché ho pensato di fare una nuova piccola rubrica sulle focacce: farò una raccolta di focacce per ogni stagione. Cominciamo da ora, a Settembre, con l’autunno. Spero vi piaccia 😉
Qui trovate la raccolta della scorsa rubrica de “Il giro d’Italia di focacce”: 10 focacce in 10 città italiane diverse!

E’ la prima volta che aggiungo la farina di grano saraceno (che nei dolci l’adoro!) in un lievitato e mi è piaciuta tantissimo. Se, anche voi, amate i gusti un po’ rustici, dovete provarla.
Ecco qui come fare,
buona cucina!

Ps. se non avete il licoli, vi spiego come fare usando il lievito di birra 😉

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 350 gfarina
  • 50 gfarina di grano saraceno
  • 300 gacqua
  • 30 golio di oliva
  • 80 glievito madre liquido (oppure 3 gr di lievito di birra fresco)
  • 2 cucchiainisale

Per farcire

  • 4fichi
  • 3noci
  • feta (oppure pecorino)
  • 1 ramettorosmarino

Preparazione

Come ogni lievitato con il lievito madre (sia solido che liquido), dovrete rinfrescarlo qualche ora prima e usarlo solo quando ha raddoppiato il suo volume. Se vedete che il vostro lievito non è in forma vi consiglio di fare un paio di rinfreschi il giorno prima!

**Come sostituire il licoli con il lievito di birra fresco:
sciogliete 3 gr circa di lievito di birra in mezzo bicchiere d’acqua e aggiungetelo al posto del licoli
  1. Per preparare la Focaccia d’autunno al grano saraceno con fichi, noci e feta, cominciate a impastare le farine con l’acqua aggiungendola poco per volta.

    Poi unite anche il licoli attivo (**per lievito di birra vedi in alto)

    Io inizialmente ho utilizzato il gancio a foglia.

    Quando la farina ha assorbito tutta l’acqua, unite anche l’olio.

  2. Dopodiché unite il sale; io ho usato il sale di Cervia aromatizzato al rosmarino!

  3. Quando avete aggiunto anche il sale, cambiate gancio e mettete quello a uncino. Impastate a velocità medio-alta per 10-15 minuti.

  4. L’impasto risulterà abbastanza appiccicoso. A questo punto, se avete dimestichezza con gli impasti idratati, trasferitelo su un ripiano leggermente inumidito con acqua per procedere con le pieghe.

  5. Se avete difficoltà potete anche saltare questo passaggio e mettere l’impasto direttamente in ciotola; le pieghe servono per dare forza e struttura alla focaccia ma non sono indispensabili!

  6. Quindi portate il lato superiore verso il basso: aiutatevi o con il tarocco oppure con le mani umide.

  7. Poi portate il lato in basso verso l’alto.

  8. Portate il lato destro verso sinistra.

  9. E infine il lato sinistro verso destra.

  10. Pirlate con le mani umide l’impasto in modo da renderlo liscio.

    Coprite la vostra pallina a campana con un contenitore, lasciatelo riposare da 15 a 30 minuti circa (a seconda del tempo che avete a disposizione) e poi ripetete le stesse pieghe.

    Poi rilasciate riposare il vostro impasto e ripetete per la terza e ultima volta le pieghe.

  11. Dopodiché mettete l’impasto in ciotola e coprite con la pellicola (io uso una cuffia da doccia per evitare sprechi di pellicola usa e getta 😉 ).

    Lasciate l’impasto per 30 minuti a temperatura ambiente poi trasferitelo in frigo per 8 ore (può starci anche fino a 15-20 ore).

  12. Il giorno dopo prendetelo fuori e lasciatelo lievitare a temperatura ambiente fino a raddoppio.

    Il mio ha impiegato circa 3 orette, ma dipende dal lievito e dalla temperatura in casa!

  13. Ora trasferite l’impasto direttamente su una teglia foderata con carta da forno e leggermente unta.

    Con le mani umide allargate l’impasto, poi coprite con pellicola e mettete in forno a lievitare un’altra mezz’ora/ora.

  14. Dopodiché scaldate il forno a 230° e intanto farcite la vostra focaccia:

    pelate e tagliate in 2 i fichi e affondateli nella focaccia delicatamente, poi aggiungete le noci tagliate e la feta sbriciolata.

    Aggiungete qualche rametto di rosmarino, un filo d’olio ed è pronta per essere infornata.

  15. Quando il forno è ben caldo, cuocete per circa 15 minuti.

    Quando è cotta sfornate e lasciate raffreddare.

  16. Ecco qui la Focaccia d’autunno al grano saraceno con fichi, noci e feta pronta per essere servita.

    Buon appetito!

Consiglio

Per contrastare il dolce del fico vi consiglio di provarla con una fetta di prosciutto crudo sopra!

Conservate la focaccia per un giorno in un sacchetto di carta.

/ 5
Grazie per aver votato!