Crea sito

Sformato di salmone e ricotta

Questa sera cena con le mie figlie, grande evento in famiglia. Ho preparato lo sformato di salmone e ricotta da servire come antipasto, poi le portate successive a base di pesce. Tempo fa, ho già assaggiato questo delicatissimo sformato, perciò l’ho scelto e posso assicurarvi quanto è buono. Fabrizio (mio genero) fa spesso questo meraviglioso antipasto, ormai è un esperto in materia e lo seguo volentieri presentandovi lo sformato di salmone e ricotta.

Sformato di salmone e ricotta  Blog Profumi Sapori & Fantasia

Ingredienti per : Sformato di salmone e ricotta

La ricetta è tratta dal ricettario del Bimby, ma realizzata senza il robot.

  • 250 g. di salmone affumicato a fettine
  • 400 g. di ricotta romana
  • 50 g. di parmigiano grattugiato
  • 100 ml. di panna fresca
  • 10 foglie di basilico pulite e asciugate
  • 10 g. di colla di pesce
  • sale q.b
  • pepe bianco q.b

Procedimento
Ammollare la colla di pesce in una ciotolina con acqua fredda per circa 10′.

In un pentolino mescolare il parmigiano con la panna, unire la colla di pesce ben strizzata e mettere sul  fuoco, molto dolce mescolando di tanto in tanto fino a quasi l’ebollizione.

Lasciare raffreddare il composto di panna (circa mezz’ora), poi versare in una ciotola, unire la ricotta mescolando bene con una spatola forata, salare pepare e aggiungere il basilico sforbiciato fine.

Foderare uno stampo da 18 cm circa con pellicola da cucina, lasciandola debordare dallo stampo, rivestirlo per intero con fette di salmone (usarne la metà del quantitativo), versare metà del composto di ricotta, poi tritare il salmone rimasto ed unirlo al composto restante, versare nello stampo  assestando bene, poi sigillare con la pellicola e porre in frigo per almeno 3 ore.

Trascorso il tempo richiesto per il rassodamento, capovolgere su un piatto da portata e servirlo a fette, a piacere qualche fettina di salmone accanto.

Iscriviti alla mia Newsletter, riceverai gratuitamente le mie ricette nella tua posta!

 

16 Risposte a “Sformato di salmone e ricotta”

  1. buona sera Silvana,
    eccomi ancora qua a tediarti con le mie domande.
    Questo sformato mi sembra davvero perfetto per la mia 1° cena della vigilia. Secondo te con quanto anticipo lo posso preparare? cioè posso farlo il giorno prima? o devo farlo per forza il pomeriggio per la sera?
    che alternativa c’è al posto della ricotta romana?

    1. Patrizia, meglio il pomeriggio, poi lo conservi bene coperto da una campana in frigo, il salmone è delicato così a fette puo’ diventare scuro se preparato troppo in anticipo, lascialo per ultimo nei preparativi!! Ciaoo è sempre un piacere leggerti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.