Crea sito

Ciambella romagnola alla ricotta

Ciambella romagnola alla ricotta

Profumata, soffice e invitante, la ciambella romagnola alla ricotta è una specialità tipica della mia regione; questa è una variante meno burrosa di quella originale, infatti contiene davvero una quantità esigua di grassi.. La ciambella alla ricotta è uno dei ricordi più dolci e indelebili della mia fanciullezza, la nonna che, oltre alla casa accudiva anche noi bambine, una volta alla settimana, durante il periodo estivo e ci portava con sè a piedi alla fattoria oltrepassata la pineta, dove a volte o comprava oppure scambiava con ortaggi e uova della ricotta freschissima con la quale preparare la ciambella o per altri impieghi culinari. Per noi bambine era un divertimento infinito vedere le mucche nel recinto; alcune accudivano i vitellini altre dormicchiavano al sole con la coda sempre in movimento per scacciare le mosche. Oggi preparo la ciambella alla ricotta spesso e volentieri, alla mia famiglia piace tantissimo, in modo particolare a colazione s’inzuppa che è una goduria nel caffellatte, la crosticina zuccherosa in superficie rende la ciambella alla ricotta super golosa.

Ciambella romagnola alla ricotta

Ciambella romagnola alla ricotta

Ingredienti

  • 300 g di farina 00
  • 250 g di ricotta di latte intero
  • 50 g di burro
  • 200 g di zucchero semolato
  • 3 uova medie intere
  • 1 bustina di lievito per dolci

Per decorare

  • qualche cucchiaiata di zucchero a velo
  • 1 albume d’uovo

Procedimento

Togliete dal frigo almeno 1 ora prima di iniziare a fare la ciambella la ricotta, le uova l’albume e il burro, dovranno essere a temperatura ambiente.

Versate nella ciotola dello sbattitore le uova intere con lo zucchero, avviate le fruste elettriche alla massima velocità e lasciate montare il composto per almeno 10 minuti.

Accendete il forno in modalità statica a 170°.

Setacciate la farina con il lievito, aggiungete al composto di uova a cucchiaiate alternando con la ricotta e il burro, si otterrà un composto corposo.

Foderate una teglia da forno con carta da forno e versatevi l’impasto cercando di formare, al centro della teglia, un filoncino alto (state pur certi che cuocendo si allargherà ai lati) livellandolo con una spatolina di silicone.

Ciambella romagnola alla ricotta

Battete con una forchetta l’albume montandolo leggermente poi spennellatelo sulla superficie della ciambella, e setacciatevi lo zucchero a velo.

Infornate nel ripiano centrale per almeno 45-50′.

Quando la ciambella sarà dorata in superficie sfornatela e lasciatela raffreddare su una gratella, a piacere potete spargere ancora zucchero a velo prima di servirla in tavola.

Ciambella romagnola alla ricotta

Altre ricette correlate: RICETTE TIPICHE DELLA ROMAGNA

Ciambella romagnola alla ricotta

 

8 Risposte a “Ciambella romagnola alla ricotta”

  1. Salve, io non ho il robot da cucina…come posso fare? È proprio necessario per la buona riuscita della ciambella? Grazie mille!

    1. Assolutamente no anonimo, mescola gli ingredienti in una ciotola fino ad ottenere un composto non troppo morbido. Se puoi utilizza della ricotta ben sgocciolata e asciutta. Poi crei il filoncino o anche due appaiati e li cucini in forno. Ciao

  2. Cotta e mangiata! Che dire Silvana… divina è troppo poco… i miei piccoli hanno gradito molto e si sono anche divertiti nella realizzazione! Grazie di cuore per questa buonissima ricetta! Quando posterai una ricetta per realizzare le fave dei morti romagnole? Un saluto affettuoso!

  3. Ciao. Vorrei provare a fare questo dolce che mi ispira tantissimo, ma ho paura che mettendo l’impasto così nella teglia mi si allargherà tutto e sarà poi immangiabile.
    Hai mai provato a metterlo in uno stampo da plumcake? o da ciambella?

    1. Certo che si puo’ Marianna, utilizza uno stampo da ciambelle (con il tubo centrale) da 24 cm e verrà una bellezza e bontà…fidati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.