Crea sito

Ravioli al Salmone Affumicato Fatti in Casa

Ravioli al salmone affumicato con patate, la ricetta per farli in casa, in modo semplice e veloce.

Ogni tanto mi piace preparare la pasta fresca, quella buona buona fatta in casa, ancora più buona se ha un goloso ripieno, ottima per queste preparazioni la pasta all’uovo. Così eccomi qua a rifare per me, e anche per voi i ravioli al salmone affumicato, ora che arriva Natale è bene fare un po’ di preparativi, per non avere tutto da fare all’ultimo momento. Il bello di preparare la pasta in casa è che ogni volta possiamo scegliere noi il ripieno, e regalarci qualcosa che ci piace. Io l’ho voluta preparare al salmone affumicato, ero indecisa sull’abbinamento, ma alla fine ho preparato un primo veramente delizioso, ravioli al salmone affumicato con ripieno di patate e salmone. Comincio con il darvi la ricetta della pasta, ma  trovate già la ricetta completa per il condimento, penso che possa interessarvi, Ravioli al salmone con crema di patate, presto una nuova ricetta per condirli.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura4 Minuti
  • Porzioni4 Persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Pasta all’uovo

  • 100 gFarina 00
  • 100 gSemola di grano duro rimacinata
  • 2Uova
  • 1 pizzicoSale

ripieno

  • 3Patate (medie)
  • 100 gSalmone affumicato
  • q.b.Pepe nero
  • q.b.Sale
  • q.b.Prezzemolo
  • q.b.Vino bianco (Facoltativo)
  • q.b.Olio di oliva (facoltativo)

Strumenti

  • Pentola
  • Ciotola
  • Mattarello
  • Tagliapasta

Preparazione

  1. ricetta ravioli al salmone affumicato fatti in casa

    Per prima cosa lessiamo le patate, mettiamole ben lavate con tutta la buccia in una pentola, coperte con acqua fredda. Le lasciamo cuocere per 35 minuti circa dal bollore, ma è sempre meglio verificare la cottura, anche con una forchetta. Quando saranno cotte, le scoliamo, sbucciamo, schiacciamo subito, saliamo e pepiamo, a quel punto avranno già perso un po’ di calore, quindi aggiungiamo il salmone tritato finemente, ne lasciamo un po’ per il condimento, giusto una fettina piccola, vi spiegherò nella prossima ricetta come usarlo. Intanto che il ripieno si raffredda andiamo a preparare la pasta per i nostri ravioli al salmone. Se volete che il salmone sia ancora più intenso nel gusto, potete passarlo un attimo in padella con un filo di olio di oliva, e se volete potete anche sfumarlo con un goccio appena di vino bianco secco, anche un brut sta benissimo.

  2. Cominciamo a preparare l’impasto per la pasta. Mettiamo su una spianatoia  o in una ciotola le due farine, facciamo un buco al centro, ci mettiamo le uova che abbiamo precedentemente rotto in una ciotola, le uova sempre fresche e a temperatura ambiente. Possiamo usare sola farina 00, ma meglio miscelarla con semola rimacinata, perchè rimane più asciutta, ideale da conservare, un giorno, in un luogo asciutto, o anche congelata, basta congelarla su un vassoio e poi una volta congelata in un sacchetto.

  3. Lavoriamo con le mani per ottenere un composto omogeneo e liscio, non granuloso, prima nella ciotola, poi sul piano, per un panetto morbido ed omogeneo, non appiccicoso. Lasciamo riposare 10 minuti almeno prima di stendere in sfoglia abbastanza sottile su una superficie infarinata. Con un mattarello stendiamo la pasta in una sfoglia, oppure usiamo la macchinetta per la pasta, la mitica nonna papera per tirare 4 sfoglie. Quindi dividiamo l’impasto in 4 parti, e cominciamo a sfogliarla partendo dal numero 1 della macchina ad arrivare al 5, io mi fermo un numero prima del livello più sottile di solito, o anche due prima per la pasta ripiena, ma questa volta ho fatto tutto  a mano.

  4. Ottenuta la sfoglia andiamo a farcire, basta posizionare delle palline di ripieno ben distanziate fra loro il giusto per ritagliare i ravioli della forma desiderata. Dopo aver messo tutto il ripieno, spennelliamo la sfoglia intorno al ripieno con acqua, in modo che la seconda sfoglia possa aderire per bene.

  5. Con la sfoglia non farcita andiamo a chiudere i ravioli, in pratica stendiamo la sfoglia sopra i ravioli, cominciamo da un bordo a chiudere il primo, pressando intorno al ripieno, in modo che l’aria possa uscire e non rimanere nel ripieno, e non va bene, perchè l’aria può causare la rottura dei ravioli in cottura.

  6. Ritagliamo i ravioli, anche con uno stampino per biscotti, io li ho fatti tondi con uno stampino per biscotti, se non avete un taglia biscotti, potete usare un bicchiere rovesciato, non troppo largo o un coppapasta.

  7. A questo punto non rimane che cuocere i ravioli al salmone affumicato e patate, se vogliamo consumarli subito, basta  cuocerli in acqua bollente e salata. I tempi di cottura variano a seconda di quanto è sottile la sfoglia, e del tipo di farina usata, ma vi consiglio di non tirare una sfoglia troppo sottile, soprattutto se usate sola farina 00, altrimenti non tiene bene la cottura, molto più pratica la farina di semola, come da ricetta, e la cottura tiene benissimo, così come nel caso in cui decidessimo di congelarli e cuocerli in un secondo momento.

  8. Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sulla mia pagina FACEBOOK, sugli altri social e sul mio canale Youtube Ornella Scofano Ricette che Passione.

  9. Te lo consiglio come piatto delle feste, è un piatto semplice da preparare, senza spendere neanche troppo si tira fuori un piatto davvero gustoso.

Possibili varianti

Si possono sostituire le patate con ricotta.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.