Crea sito

Carciofi fritti – croccanti e saporiti in un attimo

Carciofi fritti, come prepararli croccant e dorati, non unti, in un attimo pronto un goloso antipasto da sgranocchiare, ottimi anche come contorno, sia a carne che a pesce, tengono infatti la croccantezza, se asciugati bene dopo la frittura. Adoro i carciofi e dopo averli provati in mille modi eccomi a prepararli anche così, fritti a crudo, perfetti per chi ama sentire il gusto pieno dei carciofi e allo stesso tempo ama gustare un fritto croccante. I carciofi si cuociono benissimo a crudo nell’olio caldo, l’importante è tenere la temperatura costante, non troppo alta, per non rischiare di farli annerire e lasciarli crudi. Qui la raccolta di ricette con carciofi.

come fare i carciofi fritti
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 persone

  • 4carciofi
  • q.b.semola rimacinata di grano duro
  • q.b.olio di semi di girasole
  • 1/2limone
  • q.b.sale

Strumenti

  • Ciotola
  • Padella – antiaderente
  • Coltello

Preparazione carciofi fritti

  1. carciofi fritti a crudo

    Puliamo i carciofi. Tagliamo il gambo, ne lasciamo solo una piccola parte che peliamo. Togliamo le foglie più vecchie, tagliamo le punte più dure. Li apriamo a metà, poi li tagliamo a 6-8 spicchi, li mettiamo a bagno in acqua e succo di limone per non farli annerire.

  2. Mettiamo in un piatto la semola di grano duro. Sul fuoco mettiamo la padella e mettiamo abbondante oli odi semi di girasole per friggere.

  3. Prendiamo uno spicchio di carciofo per volta e lo passiamo nella semola, lo infariniamo bene e lo caliamo nell’olio caldo, a circa 160°c, non più caldo. Riempiamo la padella con i carciofi infarinati, e lasciamo dorare dolcemente.

  4. Quando iniziano a dorarsi da un lato li giriamo e li lasciamo dorare anche dall’altro lato. Quando sono belli dorati li prendiamo uno per volta con una pinza, li scoliamo dell’olio, e poi li posiamo su un piatto con carta assorbente, per eliminare l’olio residuo. Non li mettiamo uno sopra l’altro.

  5. Disponiamo poi in un piatto da portata e saliamo, solo alla fine al momento di servire.

  6. Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sui social, sulla pagina FACEBOOKPinterest  Telegram e Instagram,  ti ricordo che puoi lasciare un commento, qui o anche sui social, e se provi una mia ricetta inviami anche il tuo scatto, mi trovi anche su YouTube: Ornella Scofano Ricette che Passione.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.