Crea sito

Schupfnudel o gnocchi di patate tirolesi

Oh, ecco un’altra ricetta tipica della mia amata Alto Adige: gli Schupfnudel! La ricetta è originaria dell’Austria e della bassa Germania, ma per ovvi motivi è molto conosciuta e diffusa anche qui. Gli Schupfnudel, letteralmente “pasta spinta”, sono simili agli gnocchi italiani, ma hanno una forma più allungata e leggermente appuntita sulle estremità. L’impasto è sempre a base di patate, ma dopo una prima cottura in acqua, segue una breve rosolatura nel burro, che li rende croccanti e saporiti.

Spesso si trovano nelle malghe di montagna o nelle osterie tipiche, sono serviti in versione salata, con i crauti e magari l’aggiunta di speck o in versione dolce, rotolati nel papavero e accompagnati da purea di mele cotte o marmellata.

Ah sì, si chiamano “pasta spinta”, perché per dargli la forma giusta, vengono “spinti” (rotolati) sulla spianatoia ;).

Provateli e fatemi sapere!

Sponsorizzato da Vinschger Bauern Sauerkraut

Schupfnudel o gnocchi di patate tirolesi
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 5 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone

Ingredienti

Per i Schupfnudel

  • Patate farinose 500 g
  • Burro 75 g
  • Farina 120-150 g
  • Uovo 1
  • Sale q.b.
  • Noce moscata 2 pizzichi
  • Erba cipollina q.b.

Inoltre

Preparazione

  1. Per preparare gli Schupfnudel, scegliete patate possibilmente della stessa dimensione. Lavatele bene e cuocetele con la buccia a vapore, o se preferite in acqua, fino a quando saranno morbide. Ci vorranno ca. 20 minuti, a seconda delle dimensioni delle patate.

  2. Prendete quindi le patate ancora calde e schiacciatele con lo schiacciapatate in una ciotola capiente o direttamente sulla spianatoia. La buccia resterà all’interno dello schiacciapatate.

  3. Sulle patate distribuite quindi il burro a pezzetti e del sale. Lasciate raffreddare completamente.

  4. Aggiungete quindi parte della farina, l’uovo e la noce moscata. Impastate con le mani, aggiungendo altra farina fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso.

  5. Tagliate ca. 1/4 dell’impasto e formate un salsicciotto. Tagliatelo in pezzetti di ca. 2 cm. Rotolateli sulla spianatoia dandogli la classica forma allungata e leggermente a punta sulle estremità. Adagiate su un tagliere infarinato.

  6. Portate a bollore abbondante acqua in una pentola capiente. Salate e buttate gli Schupfnudel. Fate cuocere fino a quando salgono a galla, ci vorranno pochissimi minuti.

  7. Nel frattempo scaldate una padella larga, preferibilmente antiaderente. Fateci sciogliere il burro.

  8. Scolate gli Schupfnudel con una schiumarola, appena saliti a galla e metteteli nella padella con il burro fuso.

    Fate rosolare a fuoco vivo su tutti i lati, fino a quando sulla loro superficie si formerà una crosticina croccante.

  9. Servite i vostri Schupfnudel su un letto di crauti, cosparsi con un po’ di erba cipollina.

    Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche su Facebook.

Suggerimenti

Io ho usato i crauti precotti con Speck di “Crauti Freschi Venostani“, in alternativa potete anche prepararli voi. Fate soffriggere un po’ di cipolla e aglio in un fondo di olio, quindi mettete i crauti a rosolare, aggiungete un po’ di vino bianco per sfumare ed infine aggiungete dei cubetti di speck.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.