Frittelle di polenta dolci – ricetta di nonna Amelia

Cari lettori, oggi vi lascio una ricetta che mi ha passato mia suocera. Cioè, ricetta si fa per dire, perché sono delle frittelle di polenta dolci che preparava sempre sua mamma, ma ovviamente nessuno conosce le dosi esatte degli ingredienti. Perché come tutte le nonne, le ricette si fanno “a ocio” e seguendo l’istinto. Chiaro no. Farina? Sì sì, mettine quanto basta. A ok. E lo zucchero? Sì anche quello, ma non esagerare, però non essere neanche tirchia. A ok. Facile no? 😉
E niente, siccome è un po’ che mia suocera mi diceva di queste frittelle di polenta così buone e mi ha anche passato il foglio con scritti gli ingredienti (senza dosi ovviamente eh!), ho deciso di provarle. Così le ho preparate e gliele ho fatte assaggiare, chi meglio di lei potrebbe giudicare? Al primo tentativo il sapore era buono, molto simile a quelle “originali” diciamo, però la farina era troppa, si vedeva troppo poco la farina di mais. Così le ho rifatte. Con meno farina. Ma forse l’ho diminuita troppo e così si sono sfaldate in cottura. E vabbè. Siccome non c’è due senza tre, ho ritentato e finalmente ci ho azzeccato! Ed eccovi la ricetta… beati voi che ce l’avete già pronta con le dosi giuste 😛

Frittelle di polenta dolci - ricetta di nonna AmeliaFrittelle di polenta dolci – ricetta di nonna Amelia

Ingredienti
1 tazza (200 g) di farina di mais per polenta istantanea
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di zucchero
la scorza grattugiata di 1 limone o 1 arancia
¾ di tazza di uvetta
4 cucchiai di grappa
1 uovo
2-3 cucchiai di farina
1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci

Inoltre:
Olio per friggere
zucchero a velo per spolverare

Tempo di preparazione: 40 minuti
Tempo di cottura: 5-6 minuti

Per preparare le frittelle di polenta dolci, mettete in ammollo l’uvetta nella grappa. Mescolate ogni tanto.

Portate quindi a bollore un litro di acqua in una pentola capiente, aggiungete un pizzico di sale e poi versate la farina di mais a pioggia, mescolando con una frusta. Lasciate cuocere a fuoco dolce per una decina di minuti. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.

Quando la polenta si sarà raffreddata, unite l’uvetta insieme alla grappa, lo zucchero, la scorza di limone, l’uovo e 2 cucchiai di farina ed il lievito in polvere. Mescolate bene per amalgamare il tutto. Se il composto dovesse risultare troppo morbido, aggiungete altra farina. Se non siete sicuri della consistenza, fate una prova. Ovvero scaldate una padella con abbondante olio e quando ha raggiunto 180 gradi, con un cucchiaio prendete un po’ del composto di polenta e facendolo cadere nell’olio bollente, aiutandovi con il dito. Mettetene 2-3 in tutto e lasciate friggere per 5-6 minuti, fino a doratura. Se dovessero sfaldarsi, aggiungete altra farina al composto, altrimenti procedete a friggere le vostre frittelle fino ad esaurimento della polenta.
Una volta dorate, togliete dall’olio e trasferitele su carta da cucina per fare assorbire l’olio in eccesso.
Fate raffreddare e servite le vostre frittelle di polenta dolci con una spolverata di zucchero a velo.
Come tutti i fritti, anche queste frittelle danno il meglio di loro fresche. Se le mangiate il giorno dopo, passatele per qualche secondo in microonde e torneranno quasi come appena fatte ;).

Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche sulla pagina di Facebook

Salva

Salva

Precedente Panna cotta al cioccolato fondente Successivo Cornetti sfogliati con lievito madre - ripieni di lemon curd