Crea sito

GNUDI DI RICOTTA DI BUFALA AL PROFUMO DI ORIGANO

20150720_203308

Se vi siete stufati di cucinare il solito piatto di pasta e volete mangiare qualcosa di insolito e diverso ecco la ricetta che fa per voi: gli “gnudi”. Altro non sono che gnocchi a cui sono state sostituite le patate con la ricotta, in questo caso di bufala. Il sughetto con cui li ho conditi è delizioso e profumato di origano.

Fatevi aiutare dai bambini, saranno felicissimi di impiastricciarsi le mani ed aiutare la mamma in cucina ! All’opera ora…volete preparare gli gnudi con me ?

  • 250 gr. di ricotta di bufala;
  • 1 uovo;
  • 80 gr. di fecola (o farina);
  • 10 pomodorini;
  • ½ cipolla;
  • Olio evo;
  • Una bella manciata di origano secco;
  • Sale e pepe q.b.

Amalgamate in una capace terrina la ricotta, la fecola, l’uovo ed un pizzico di sale e cominciate a lavorare. Se l’impasto dovesse essere troppo morbido aggiungete farina o fecola, se troppo duro unite qualche goccio di latte. Tenete presente che questo dipende dal tipo di ricotta usata e da quanto è morbida. Quando è della giusta consistenza per poter fare gli “gnudi” prendete la quantità di impasto con un cucchiaio e buttatelo nell’acqua salata che sta bollendo. Se siete pratiche potete trasferire il composto in una sach à poche e farlo cadere da lì direttamente nell’acqua che bolle, altrimenti fatelo dal cucchiaio o anche direttamente con le mani, come per le polpette. Gli “gnudi” sono cotti quando vengono a galla.

Nel frattempo in una padella mettete la cipolla a rosolare nell’olio evo. Quando è bionda aggiungete i pomodorini tagliati a pezzettini, aggiustate di sale e pepe e proseguite la cottura per pochi minuti, massimo 5.

A cottura ultimata profumate il sughetto con un’abbondante manciata di origano secco. Condite gli “gnudi” con il sughetto e servire caldo.

2 Risposte a “GNUDI DI RICOTTA DI BUFALA AL PROFUMO DI ORIGANO”

  1. buongiorno,

    in primo luogo si scrive SAC e non SACH,secondo se si mette abbondante origano tende a diventare amaro
    l’origano e’ una pianta aromatica molto forte come rosmarino e basilico se si eccede si sente l’amaro.
    non bisogna nemmeno esagerare con la farina altrimenti diventano pesanti e difficoltosi da digerire.
    quello che conta in cucina e’ il bilanciamento degli ingredienti per un piatto saporito e gustoso,ma non pesante.

    1. Gentile Diego, grazie per aver visitato il mio blog e per avermi fatto notare l’errore di battitura… purtroppo mi sono accorta che ce n’è un altro che devo sistemare !

      Tutte le ricette che trovi inserite nel blog sono frutto di esperienze e sperimentazioni dirette:

      in questo caso ho usato una ricotta di bufala assolutamente artigianale prodotta in provincia di Caserta, con la quale ho usato la quantità di fecola indicata in ricetta. Non sono venuti n’è pesanti n’è gommosi, ma posso immaginare che molto probabilmente usando un tipo diverso di ricotta, anche industriale e forse più densa, la quantità di fecola possa risultare eccessiva !

      L’origano personalmente è una spezia che amo molto, ho usato quello comprato in Puglia lo scorso anno, mi spiace che a te siano venuti un po’ amari. Del resto in cucina meglio meno che più… si fa in tempo ad aggiungere dopo (quasi sempre).
      A presto.

I commenti sono chiusi.