Olive verdi schiacciate e condite alla siciliana

Olive verdi schiacciate e condite – Alìvi cunzàti – Alìvi scacciàti …Questi ultimi, sono i termini dialettali nelle zone del catanese e non solo.

Quasi in tutte le case, all’inizio dell’autunno è ancora tradizione che si preparino gli “alìvi cunzàti” e si fa scorta per l’inverno. A casa mia ogni anno le prepara mia madre, ne fa in abbondanza anche per sbarcarle oltre lo Stretto (a mia sorella e mio fratello che abitano al nord Italia)… tipico di noi gente del sud. 😀
Le olive verdi schiacciate e condite, sono molto gustose e stuzzicanti, si accompagnano benissimo a salumi, formaggi, pane casereccio e un buon vinello… se ci mettiamo pure le caldarroste… che bella atmosfera autunnale! 🙂

Vediamo come si preparano (a casa mia) le olive verdi schiacciate e condite…

Olive verdi schiacciate e condite alla siciliana

Ingredienti:

  • olive verdi
  • peperoncino fresco
  • alloro
  • aglio
  • origano
  • semi di finocchio
  • prezzemolo
  • olio
  • sale
  • aceto bianco

Nota: Non ho specificato le dosi, in quando tutto dipende dalla quantità delle olive e dal gusto personale nel dosare gli aromi.

 Come ottenere delle Olive verdi schiacciate belle croccanti:

……………………………………………………………………………………………………………………………………

Scegliere possibilmente delle olive belle polpose di calibro più grosso e schiacciarle una ad una. (In genere noi usiamo farlo su un tagliere di legno con un sasso tipo ciottolo, in alternativa, si può usare un martello di quello largo in plastica dura oppure un batticarne).

Prendere una ciotola abbastanza grande e mettervi le olive già schiacciate. Coprirle con abbondante acqua fredda salata (circa un cucchiaio per litro).
Questa è la fase preliminare, un pò noiosa, in quando si dovranno mantenere le olive in acqua salata cambiandola tutti i giorni.
Le olive, che in partenza sono con la polpa biancastra, dovranno diventare man mano sempre più scure.

Dopo circa una settimana, avranno espulso tutto l’amaro e si potrà procedere al condimento.
Quindi, eliminare l’acqua salata, poi togliere i noccioli (se volete, si possono anche lasciare), sciacquare le olive e scolarle in uno scolapasta, poi stenderle su una tovaglia da cucina in modo da farle asciugare bene.

A questo punto, rimettere le olive nella ciotola e aggiungere l’aceto (più o meno un bicchiere, ma dipende sempre dalla quantità di olive), mescolarle e lasciarle insaporire per 2 o 3 ore girandole ogni tanto. Poi scolarle bene e condirle con gli aromi: spicchi d’aglio tagliato a fettine, peperoncini anch’essi tagliati, origano secco, prezzemolo, alloro e semi di finocchio. Mescolare bene il tutto.

Ora prendere i vasetti precedentemente sterilizzati e riempirli con le olive già condite. Coprirle completamente con l’olio facendo attenzione a non lasciare vuoti d’aria. Quando si è certi che le olive sono ben coperte di olio, chiudere i vasetti e riporli in dispensa. Le olive verdi schiacciate e condite si possono mangiare fin da subito oppure dopo averle lasciate insaporire per qualche giorno.

Se ti può interessare, qui trovi tutte le mie ricette della categoria: Conserve

Olive verdi schiacciate e condite

Ti potrebbero interessare anche:

Pizzette di melanzane con pistacchi e Bacche di Goji
Triangolini di sfoglia con asparagi
Bruschette al pesto di basilico e pistacchi
Noodles di zucchine

Vuoi darmi un tuo suggerimento? Scrivimi pure!
Se ti va, puoi seguirmi anche sulla mia Fan Page: Clicca QUI

Senza titolo-1

Grazie x la visita! Torna a trovarmi!

COPYRIGHT

Salva

Salva

Salva

Salva

 
Precedente Focaccine soffici al formaggio e prosciutto - Cottura in padella Successivo Caramelle di carrube alla cannella - la vera ricetta

17 thoughts on “Olive verdi schiacciate e condite alla siciliana

  1. Tino Lo Vecchio il said:

    La tua descrizione per -la preparazione delle – alivi scacciati,- mi riporta ai tempi della mia infanzia..Di come partecipavo alla preparazione delle olive con la mia nonna.
    Ora ti chiedo, come posso ricevere le olive di cui tu parli ?
    Desidero tanto prepararle con i miei figli che non parlano l’italiano tanto meno il dialetto. Ti ringrazio anche per avermi ricordato che sono e sempre saró, figlio della trinacria.

    • Ciao! Sono felice che il mio articolo abbia fatto riemergere i tuoi ricordi, e che tu voglia trasmetterli ai tuoi figli.
      E’bello non dimenticare le nostre radici e gli affetti che sono stati parte di noi… le nonne, in particolare, sono figure speciali che ci portiamo dentro per sempre…
      Riguardo alla possibilità di ricevere le olive, in questo momento non so se è ancora possibile trovarne adatte per questo tipo di preparazione, è un pò tardi! Nella mia zona già li stanno macinando per fare l’olio.
      Tu stai in Danimarca mi sembra di capire dalla sigla della mail. Se ti interessa, mi fai sapere che mi informo meglio.

  2. maria moscone il said:

    la tua ricetta olive schiacciate e condite è ottima, infatti le olive appena preparate sono andate a ruba grazie

  3. mirko il said:

    viremu chi nesci ..iu i ste fannu …pero iaiu alivi nichi …e me scuddatu i canciari l acqua pi gnonnu chi succeri si ammacchiunu o no ci possosso mettiri i caroti e u cavolfiori tipo a giardinera

    • Mmmm, sbagghiu ci fù, l’acqua si cangia tutti i ionna, ora rischi di avvelenarti! 😀 Scherzo naturalmente, per una volta non succede nulla! Puoi aggiungere tranquillamente anche altre verdure per la giardiniera, saranno ancora più buone. Ciaooo! 🙂

  4. Salvatore il said:

    Buongiorno
    Macari iu mi misi a fari alivi cunzati. Pi 12 iorna ci cangiai l’acqua e sali tutti i iorna.
    V’addumannu : l’acitu a friddu o l’am’a fari vugghiri ‘ti na pignata?
    V’arringraziu
    Salvatore
    pavia

  5. Anna il said:

    Ciao, ma visto che al nord le olive fresche non si trovano facilemente, si possono condire al momento utilizzando le olive in salamoia? Mi piacerebbe metterle a tavolo in alcune occasioni. In tale caso come dovrei fare?
    Ti ringrazio tanto, Anna

    • Ciao, le olive in salamoia le puoi servire al naturale con gli aperitivi, oppure le puoi condire con olio, un po’ di aceto, origano e peperoncino fresco, ottime come antipasti, magari serviti insieme ad assaggini di salumi e formaggi, spero di esserti stata d’aiuto. Grazie a te, buona Pasqua! Ciao!

  6. matias il said:

    Ciao a tutti,

    Io le faccio con acqua sola per una settimana e poi le metto in olio con sale o le condisco con altre cose, restano buone ma il problema è che si sente troppo il sapore di acqua, sembra che stai bevendo dell’acqua quando le mordi. Qualche consiglio?

    Grazie!

    • Ciao, come mai le tratti con sola acqua? Così è normale che siano insapori. Il problema è che ormai hai aggiunto l’olio, sennò potevi sbollentarle velocemente con acqua mista ad aceto e sale. Puoi provare a condirle aggiungendo un po’ di aceto e qualche aroma. La prossima volta ti consiglio di cambiare metodo, vedrai la differenza. Spero di esserti stata d’aiuto, se hai altre domande chiedi pure. Ciao!

  7. GIOVANNI il said:

    Mia moglie li fa con acqua e sale per 10 giorni,poi aggiunge origano e aglio, dopo di che li mette in un barattolo. Io invece preferisco schiacciare le olive e toglierci l’osso e aspettare che mia moglie li metta in salamoia con l’acqua per una decina di giorni. Dopo di che li condisco con olio,aceto e menta e ne faccio scorpacciate anche se mi dicono che fanno male!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

*