Pensieri e parole…

Pensieri e parole...

“Sulla strada troveremo sempre dei sassi, sta a noi decidere se saranno ostacoli o se usarli per costruire un ponte”. (Anonimo).

°*°**°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*

“Non incolpare nessuno,
non lamentarti mai di nessuno, di niente,
perché in fondo
tu hai fatto quello che volevi nella vita.

Accetta la difficoltà di costruire te stesso
ed il valore di cominciare a correggerti.
Il trionfo del vero uomo
proviene delle ceneri del suo errore.
 
Non lamentarti mai della tua solitudine o della tua sorte,
affrontala con valore e accettala.
In un modo o in un altro
è il risultato delle tue azioni e la prova
che Tu sempre devi vincere. Non amareggiarti del tuo fallimento
né attribuirlo agli altri. Accettati adesso
o continuerai a giustificarti come un bimbo.
Ricordati che qualsiasi momento è buono per cominciare
e che nessuno è così terribile per cedere. Non dimenticare
che la causa del tuo presente è il tuo passato,
come la causa del tuo futuro sarà il tuo presente. Apprendi dagli audaci,
dai forti, da chi non accetta compromessi,
da chi vivrà malgrado tutto
pensa meno ai tuoi problemi
e più al tuo lavoro. I tuoi problemi, senza alimentarli, moriranno.
Impara a nascere dal dolore
e ad essere più grande, che è
il più grande degli ostacoli. Guarda te stesso allo specchio
e sarai libero e forte
e finirai di essere una marionetta delle circostanze,
perché tu stesso sei il tuo destino.

Alzati e guarda il sole nelle mattine
e respira la luce dell’alba.
Tu sei la parte della forza della tua vita.
Adesso svegliati, combatti, cammina,
deciditi e trionferai nella vita.
Non pensare mai al destino,
perché il destino
è il pretesto dei falliti”. (Pablo Neruda)

*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*

“Quando un figlio, proprio lui, fa qualcosa che “da lui non me lo sarei mai aspettato!”, “con tutto quello che gli ho insegnato!”, una cosa tremenda che ti fa star male, ecco quello è un gran momento!
Un’occasione per ricordarti che lui non è una tua appendice, lui è un essere che non ascolta ciò che dici, un essere che però copia ciò che fai e come lo fai!
Un essere che non ha già 40 anni e che tutto deve ancora sperimentare, e tu non lo puoi fare al posto suo… devi lasciare che cada e che si faccia male perché la tua esperienza non è automaticamente la sua…
Quindi respira, il suo comportamento non dice nulla di te, il frutto è vero non cade lontano dall’albero ma questo lo vedrai sul lungo periodo quando crescendo avrà fatto suo il tuo blaterare, se lui avrà percepito che sei sempre stato coerente tra il tuo bel parlare ed il tuo vivere!
Ora lascialo sperimentare e tu solo guarda, respira e sii esempio.
La vita trova sempre il modo di svolgere se stessa.”
(Arianna Piola)

*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*

“Brindo agli amici e ai nemici.
Alle persone che mi hanno fatto del male rendendomi più forte, forgiando il mio carattere.
Brindo agli amici che hanno riso con me, ma che hanno anche condiviso le lacrime, mi hanno teso la mano quando ne ho avuto bisogno, e non sono scomparsi come molti fanno, nel momento del buio. Brindo ai miei genitori che mi hanno dato la vita, e ai miei fratelli che l’hanno arricchita costruendo con me quelle basi solide di un rispetto familiare che a nulla si può paragonare.
Brindo alla scrittura, che da sempre è stata la mia via di fuga quando la vita diventava insopportabilmente pesante. Brindo a un nuovo anno che si appresta ad arrivare, alle speranze risposte in esso, e al ricordo di tutti gli anni trascorsi fino ad oggi. Brindo allo specchio, questo sconosciuto da cui fuggo, impaurito dal suo saper parlare senza voce, dal suo dir tutto senza impiegare le parole. Brindo a questa meravigliosa vita, a questo viaggio bellissimo che ci è stato concesso d’iniziare. E alla mia valigia d’esperienza, che mai smetterò d’aver voglia di riempire
!” (Gianluca F.)

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.