Crea sito

Pizza bianca fatta in casa croccante in superficie morbida all’interno

Con il passare degli anni ci sono cose che purtroppo non riesco più a ricordare con la stessa intensità, con grande dispiacere… Per fortuna ci sono dettagli, profumi, sapori, suoni che sono rimasti impressi nella mia mente in maniera indelebile e che al solo ricordo mi fanno sentire bene… Uno di questi ricordi è che da ragazzina, quando andavo alle medie (e forse anche alle elementari), amavo fare merenda, durante la ricreazione, con un bel pezzo di pizza bianca. Mamma mia quanto mi piaceva…!! Sono sicura che ognuno di noi abbia avuto modo di provarla e anche se ci sono impasti e consistenze diverse la pizza bianca è sempre buona!! Lo è ancora di più se viene farcita ma è solo un di più perché la pizza bianca non ha bisogno di compagnia, è ottima da sola, croccante in superficie e morbida all’interno. Io ho cercato di approfittare di questa quarantena per fare qualche esperimento e preparare la pizza bianca in casa, per ricordare quei momenti piacevoli della mia infanzia!! Devo dire che a casa è piaciuta a tutti! E’ davvero difficile resisterle soprattutto appena sfornata! Il profumo è incredibile, croccante in superficie e morbida all’interno. Possiamo consumarla da sola, al posto del pane, oppure farcirla con affettati o formaggi e renderla ancora più gustosa! Vediamo insieme il procedimento per la pizza bianca fatta in casa.

Altre ricette che potrebbero interessarti:
Ciabatta di pane alle olive
Conchiglie al forno con macinato funghi e mozzarella
Pane irlandese senza lievito, super croccante pronto in 30 minuti
Torta di mandorle senza burro
Pane integrale fatto in casa

pizza bianca ricetta
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo14 Ore
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzionicirca 8 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 280 gFarina 0
  • 330 gSemola di grano duro rimacinata
  • 10 gLievito di birra fresco
  • 4 cucchiaiOlio di oliva (circa 40 grammi)
  • 10 gSale
  • 450 gAcqua
  • 1 cucchiainoZucchero

Preparazione

  1. Dunque, per realizzare la nostra pizza bianca, per prima cosa prendete una ciotola abbastanza grande e all’interno versate la farina 0 e la semola rimacinata. Mescolate e mettete da parte.

  2. In un bicchiere versate 50 grammi di acqua tiepida, mi raccomando che sia solo tiepida e non fredda né calda altrimenti il lievito non si attiva.

  3. Sbriciolate nell’acqua il lievito di birra, aiutandovi con le mani, aggiungete un cucchiaino di zucchero, oppure miele se lo avete. Mescolate per bene e lasciate attivare il lievito per circa 10 minuti.

  4. Trascorsi i 10 minuti con la mano realizzate un buco al centro della ciotola dove sono le farine. Versate al centro della fontana l’acqua con il lievito ormai sciolto, l’olio d’oliva e cominciate a mescolare con una spatola o cucchiaio di legno.

  5. Ora versate, un po’ alla volta l’acqua rimanente (dovete togliere dal peso indicato negli ingredienti i 50 grammi di acqua usati per sciogliere il lievito).

  6. In base alle dosi dovreste usare quindi altri 400 grammi di acqua ma potrebbe volercene meno o anche di più, questo cambia in base al tipo di farina che usate e a come riesce ad assorbire i liquidi.

  7. Le farine infatti assorbono in maniera diversa i liquidi quindi il mio consiglio è quello di aggiungere i 400 grammi che restano un po’ alla volta in maniera tale che vi potrete regolare man mano.

  8. L’acqua dev’essere sempre a temperatura ambiente, mentre la versate all’interno mescolate con un mestolo e appena gli ingredienti secchi avranno assorbito totalmente l’acqua aggiungete, solo a questo punto, il sale e mescolate bene.

  9. Dovrete ottenere un composto molto molto morbido, idratato e appiccicoso. A questo punto coprite con coperchio o della pellicola e lasciatelo riposare per circa 20 minuti.

  10. Trascorso il tempo riprendete l’impasto e, dall’interno della ciotola, realizzate le pieghe aiutandovi con una spatola. Inumiditela con un po’ di acqua e poi, delicatamente, portate l’impasto dal basso verso l’alto.

  11. Potete fare questa operazione anche con le mani, bagnate leggermente con acqua visto che l’impasto è appiccicoso. Con le mani quindi prendete l’impasto dal basso e portatelo verso l’alto facendolo roteare nella ciotola.

  12. Fate tre o quattro pieghe e ricoprite l’impasto. Fatelo riposare per altri 20 minuti. Trascorso il tempo riprendetelo e ripetete la stessa operazione, con il mestolo o con le mani, in base a come vi trovate meglio. Tre quattro pieghe e fate riposare di nuovo per lo stesso tempo.

  13. In tutto dovrete ripetere questa operazione per 3 volte, sempre facendo trascorrere circa 20 minuti di riposo.

  14. Dopo aver realizzato la terza fase di pieghe potrete vedere che l’impasto ha già preso corda ed ha una consistenza diversa. Copritelo per bene con della pellicola e mettetelo da parte a lievitare, rigorosamente a temperatura ambiente, niente frigo.

  15. L’impasto dovrà lievitare per almeno 12 ore, anche 13 va benissimo. Trascorso il tempo di lievitazione troverete il vostro impasto triplicato di volume, bellissimo e pieno di bollicine.

  16. A questo punto prendete una teglia da forno, rivestitela con carta forno, spolverate con una manciata di farina e versate sopra tutto l’impasto, delicatamente.

  17. Ora con le mani allargate l’impasto all’interno della teglia fino a coprirla completamente. Poiché l’impasto è appiccicoso potete tranquillamente aiutarvi con un filo di olio d’oliva.

  18. Una volta sistemato per bene nella teglia coprite e fate lievitare di nuovo per almeno due ore, sempre a temperatura ambiente.

  19. Trascorso il tempo condite con una manciata di sale, se avete quello grosso meglio ancora. Se vi piace potete aggiungere anche del rosmarino, secco o fresco. Fate cuocere la vostra pizza bianca.

  20. Mi raccomando il forno dev’essere preriscaldato da circa 20-30 minuti per raggiungere la giusta temperatura. Infornate a 200° per circa 30-40 minuti modalità ventilata.

  21. Anche in questo caso ricordate sempre che il tempo di cottura di una ricetta può variare da forno a forno, io nel mio caso l’ho cotto in 35 minuti perciò controllate sempre prima di sfornare.

  22. Una volta cotta la vostra pizza bianca sfornatela e mettetela su una gratella a raffreddare. Con queste dosi potrete ottenere una pizza per circa 8 persone.

  23. Potete consumare la pizza bianca sia al posto del pane sia farcirla come più vi piace. Il giorno dopo perde un po’ di consistenza quindi se in casa siete 4 persone vi consiglio di dimezzare tutte le dosi sopra descritte potrete gustarla fresca in tutta la sua incredibile bontà!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Gabry

Il mio nome è Gabry (o meglio Gabriella!), ho 36 anni e sono abruzzese doc!! Sono una ragazza semplice, con un grande cuore ♥ Non sono una cuoca di professione, piuttosto mi definisco una “pasticciona” ai fornelli! Però, tra esperimenti, successi e fallimenti, quando indosso il mio grembiule mi sento felice...