LA COTTURA NELLE PENTOLE IN TERRACOTTA

cottura nelle pentole in terracotta

La cottura nelle pentole in terracotta è semplice, salutare e genuina, perché permette di cuocere i cibi senza l’aggiunta di grassi grazie alla porosità dell’argilla che permette un perfetto scambio di calore e umidità, senza che sia necessario appunto usare oli e liquidi in eccesso.

Quello nelle pentole in terracotta è il metodo di cottura più antico del mondo ed è in grado di esaltare al massimo il sapore dei cibi cucinati.

Sono tante le pietanze che si possono cucinare nelle pentole di coccio: zuppe, spezzatini, legumi, cereali integrali, stufati, arrosti e minestroni.

Queste pentole sono perfette per tutti quei piatti che richiedono lunghe cotture, perché la terracotta si scalda lentamente e nello stesso modo trasmette il calore agli alimenti, al contrario di quanto fanno le pentole di metallo che subito assorbono il calore. Inoltre, nelle pentole di terracotta la cottura continua anche a fuoco spento e questo deve essere preso in considerazione quando si calcolano i tempi di cottura.

È necessario, tuttavia, osservare alcune regole fondamentali per l’utilizzo delle pentole di coccio.

La prima regola si applica subito dopo l’acquisto della pentola e comunque prima che la stessa sia utilizzata per la prima cottura. La pentola deve essere sottoposta ad uno specifico trattamento iniziale che serve ad idratare il coccio e impedire la rottura della pentola. Bisogna immergere la pentola in acqua fredda per circa 24 ore. Trascorso il tempo indicato, è necessario lasciarla leggermente capovolta, in modo che si asciughi da sola per circa 5 ore. A questo punto è possibile utilizzarla per la prima cottura. Questo trattamento deve essere ripetuto successivamente a distanza di mesi (molto dipende anche da quanto utilizzate la vostra pentola), perché con il tempo e a causa delle prolungate cotture, il coccio tenderà a seccarsi di nuovo e quindi andrà nuovamente reidratato (quando i cibi iniziano ad attaccarsi sul fondo della pentola, significa che bisogna procedere al trattamento). Molti, in realtà, consigliano di bagnare velocemente le pentole di terracotta prima di ogni cottura.

Le pentole in terracotta dovrebbero essere lavate solo con acqua e limone e lasciate poi asciugare completamente prima di essere riposte. Se si vuole utilizzare un detersivo, meglio quello neutro.

Esse non possono subire forti sbalzi di temperatura, quindi ad esempio non devono essere tolte dal frigo e messe direttamente sulla fiamma perché potrebbero rompersi. Sempre per preservarle, quando vengono poste sui fornelli, il fuoco deve essere basso ed è preferibile usare sempre uno spargifiamma. Infine, è preferibile utilizzare mestoli di legno e non di metallo.

 

cottura nelle pentole in terracotta

Se vi è piaciuto questo articolo, condividetelo e seguitemi anche sulla mia pagina Facebook Le ricette di Matilde per restare sempre aggiornati e non perdere nessuna novità. Ciao alla prossima!

Precedente DOLCI PER NATALE E CAPODANNO Successivo POLPETTE E CROCCHETTE