Crackers di ceci – sfoglie con farina di legumi senza lievito

Crackers di farina di ceci senza lievito

Con un avanzo di dispensa ho preparato degli ottimi crackers di ceci senza lievito. Delicatissime e croccanti sfoglie con farina di legumi e farina di grano, un cucchiaio d’olio e poca acqua. Qualche volta avanzano dei rimasugli di farina di ceci dalla farinata che io preparo spesso. Non bastano per nulla e rischiano di restare dimenticati in dispensa. Le farine di legumi, poi, sono spesso biologiche e si sa che vanno consumate in fretta. Così ho mescolato la farina di legumi con un pugno di farina bianca e ho preparato i crackers di ceci, senza aggiungere lievito e neanche sale nell’impasto. Una volta stesi li ho conditi in due modi: con sale marino e olio extravergine e con lo za’atar, un misto mediorientale a base di semi e spezie che ben si intona con il sapore dei ceci.
Provate questa ricetta facile e veloce da preparare, è proteica e molto accattivante.

Vuoi la ricetta della farinata di ceci? A Genova si trova in ogni angolo e si cuoce tradizionalmente nei forni a legna dei farinotti. Io ho imparato a prepararla anche nel forno di casa e questa è la mia ricetta garantita.

I crackers di ceci senza lievito sono buonissimi da soli ma sono perfetti per l’aperitivo. Puoi servirli con:
Sugo di noci della riviera ligure
Pâté di gambi di carciofo: ricetta antispreco per non buttare gli scarti dei carciofi
Pesto con i gambi di broccoli – Ricetta antispreco
Pesto di melanzane e pistacchio


  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Cosa occorre per i crackers di ceci senza lievito

Questo impasto non è altro che una variazione sul tema della pasta matta genovese. Quella con cui prepariamo la focaccia al formaggio e le torte di verdura liguri. Se vuoi saperne di più leggi la mia ricetta.

100 g farina di ceci (biologica)
100 g farina 00
100 ml acqua (solo il necessario per impastare)
2 cucchiai da tavola olio extravergine d’oliva

Da oggi puoi ricevere tutte le ricette nuove sul canale Telegram del mio blog. È gratuito e per iscriverti ti basterà semplicemente aprire questo link: in questo modo sarai sempre aggiornato su ricette, segreti, consigli e novità. Potrai ricevere sul tuo telefono tutte le ricette, senza rischiare di perderne alcuna e senza bisogno di inserire nessun numero di telefono o indirizzo mail; se poi dovessi desiderare uscire dal canale, sarà sufficiente eliminarlo.

Che strumenti occorrono per preparare i crackers di ceci?

L’impasto di queste sfoglie croccanti e saporite si può sicuramente fare a mano, adoperando solo una ciotola e la spianatoia. Io però uso sempre il robot da cucina, perché impasta bene, velocemente e non sporco ovunque.
Inoltre questa tipo di pasta va tirata molto sottile. Le cuoche genovesi imparano da giovani ad ottenere sfoglie sottilissime da sovrapporre nella preparazione della torta pasqualina e delle sue molte cugine. Tutto a suon di mattarello e olio di gomito. In realtà, come per le bugie di carnevale, possiamo farci aiutare dalla sfogliatrice per ottenere la giusta sottigliezza. Infine il tocco finale è la rotella tagliapasta, che regalerà ai nostri crackers un elegante smerlo come rifinitura.

Come si preparano i crackers di ceci

Anche la pasta frolla si può impastare con il robot, leggi il mio articolo Impastare la pasta frolla nel robot da cucina.

Impastiamo i crackers con il robot da cucina

Mescoliamo le farine nel bicchiere del robot da cucina, uniamo l’olio e poca acqua. Quindi azioniamo il motore e proseguiamo aggiungendo acqua a filo fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso. Rovesciamo l’impasto sulla spianatoia infarinata, copriamolo con uno strofinaccio pulito e lasciamolo riposare per circa trenta minuti.
Servirebbe una che la pasta fosse tiepida. Sai cosa mi sono inventata per fare prima? Scaldo una pentola abbastanza capiente con un bicchiere d’acqua sul fondo. Quando l’acqua bolle, dal momento che nella mia cucina niente va buttato, mi preparo una bella tisana. Asciugo sommariamente la pentola calda e la capovolgo sopra l’impasto. Un accenno di umidità non farà male.
Quando la tisana è finita, in genere la pasta è pronta per essere stesa.

Formiamo i crackers di ceci e mettiamoli a cuocere in forno

Procediamo quindi infarinando la spianatoia e il mattarello. Dividiamo l’impasto a metà e stendiamo una sfoglia sottile e rettangolare. L’impasto dovrebbe essere docile ed elastico e lasciarsi allargare senza problemi fino ad ottenere uno spessore di 3 o 4 millimetri. Trasferiamo con cura l’impasto sulla teglia del forno ricoperta da carta forno o da un tappetino in silicone. Cospargiamo con il sale e tagliamo i crackers con la rotella dentata, dando loro la forma che preferiamo: io fatto dei rombi irregolari. Completiamo con olio a filo.
Il forno dovrebbe essere già a temperatura a 180° e i crackers cuociono circa dieci minuti. La cottura va controllata a vista!

Mentre la prima infornata cuoce noi stenderemo la seconda sfoglia nello stesso modo. Questa volta condiremo i crackers con za’atar e olio extravergine. Consiglio di usare le mani o un pennello in silicone per allargare il condimento in modo uniforme e di tagliare i crackers di ceci dopo averlo fatto. Completiamo con una leggera spolverata di sale e inforniamo.

Crackers di farina di ceci senza lievito
Crackers con farina di di ceci, senza lievito. Perfetti anche con il paté di olive taggiasche.

I consigli della Regina

Come ho già detto possiamo scegliere di usare la sfogliatrice per stendere sottile l’impasto.

Attenzione a non bruciare i crackers: cuociono in un attimo ed è veramente difficile dare indicazioni sui tempi di cottura. Spesso preparo i crackers con la pasta matta che mi avanza dalle torte salate, sono tutti di farina di grano ma sono molto buoni. In quel caso il forno è davvero caldo perché lavora già da almeno mezz’ora e bastano cinque minuti di cottura per le mie sottilissime sfoglie. Il più delle volte non taglio neppure e, appena prima di andare a tavola, spezzo con le mani la sfoglia croccante che ho condito con olio e sale o con il pepe nero, il rosmarino fresco, la curcuma e così via. Questi crackers volano, spariscono subito come per magia.

Torna alla HOME per conoscermi meglio leggendo Chi sono, scopri i Piatti vegetariani, le Ricette liguri, e tutte le cose buone che prepara la Regina in cucina.
Seguimi su Facebook, su Instagram, e d’ora in poi anche su Telegram: vedrai che non ti capiterà più di essere senza idee per cena!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lareginadelfocolare

Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.