Crea sito

Pâté di gambi di carciofo: ricetta antispreco per non buttare gli scarti dei carciofi

Pesto di gambi di carciofo

Il pâté di gambi di carciofo è una salsa buonissima che si prepara con i gambi di carciofo, oppure con i fondi, quando i carciofi sono vecchi e duri.
I gambi dei carciofi sono dolci e saporiti: vanno puliti e lavati, ma poi si possono utilizzare in molti modi. Questo pâté è una ricetta antispreco da due punti di vista. Da un lato, infatti, permette di non buttare i gambi dei carciofi tra gli scarti; dall’altro ottimizza al massimo l’uso degli ingredienti, perché cucinando carciofi e gambi in due modi diversi si ottengono due preparazioni. Per esempio, questa ricetta antispreco si può preparare insieme ai carciofi ripieni alla siciliana.
Il pâté di gambi di carciofi è un vero e proprio pesto, denso e cremoso. Sarà perfetto da spalmare sui crostini o sui crackers ad un aperitivo, ed è anche un buon condimento per pasta secca, fresca o persino per i ravioli. È una ricetta così carina che l’ho preparata persino in televisione, nella puntata del 24 marzo 2021 di “Quel che passa il convento“, il programma di cucina di TV2000. Tra una chiacchiera e l’altra ho preparato anche lo sformato di carciofi, patate e besciamella, la panna cotta al caffè con biscottini al cardamomo, e la torta morbida al passito, con amaretti e pesche.

  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaVapore
  • CucinaItaliana
104,20 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 104,20 (Kcal)
  • Carboidrati 4,53 (g) di cui Zuccheri 0,49 (g)
  • Proteine 2,96 (g)
  • Grassi 9,05 (g) di cui saturi 1,64 (g)di cui insaturi 2,60 (g)
  • Fibre 2,26 (g)
  • Sodio 100,12 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 40 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Cosa serve per preparare il pâté di gambi di carciofo

  • 150 gcarciofi (solo gambi, già puliti)
  • 20 gparmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • 30 gmandorle
  • 1 spicchioaglio (privato dell’anima)
  • 4 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 1 pizzicosale
  • 1 ciuffomaggiorana (solo le foglie)

Strumenti

Per preparare questo pesto di gambi possiamo usare il mortaio, se avete tempo e voglia (verrà davvero buono). Un’alternativa più pratica e veloce è il piccolo mixer del frullino a immersione, perfetto per questo tipo di preparazioni.

    Come preparare il pâté di gambi di carciofo

    Se prepariamo il pâté di gambi per consumarlo subito, possiamo omettere la cottura al vapore e lavorare a crudo.
    1. Pesto di carciofi e mandorle

      Puliamo i gambi con cura, privandoli della parte esterna, verde e filamentosa. Conserviamo solo l’anima che è bianca e dolce. Laviamoli e cuociamoli al vapore in acqua e limone, solo per pochi minuti, quindi lasciamoli raffreddare brevemente. Per ottenere 150 grammi di gambi puliti serviranno gli scarti di almeno dieci carciofi.

      Mettiamo nel bicchierino del mixer i gambi, l’olio e un pizzico di sale, e frulliamo brevemente. A seguire aggiungiamo le mandorle, il formaggio, aglio (spremuto con lo spremi aglio) e maggiorana. Frulliamo alla massima velocità fino ad ottenere un composto omogeneo e molto cremoso. Infine trasferiamo il pâté di carciofo in un barattolo di vetro pulito, livelliamo la superficie e copriamola d’olio.
      Conserviamo in frigorifero.

    Molti segreti in più

    Pur essendo una ricetta di riciclo degli scarti, il pâté di carciofi è una vera bontà, che servirà per condire egregiamente pasta, ravioli e pansoti. Inoltre è una preparazione perfetta da servire quando si organizza un buffet, per il quale è sempre una buona idea prevedere un angolo riservato a focaccia , pane e crackers accompagnati da diverse preparazioni spalmabili eccellenti (per esempio il sugo di noci, il pesto di melanzane e pistacchi e il pesto di basilico genovese). La mia ricetta fa il paio con la bellissima ricetta di crema di carciofi della mia amica e collega Cinzia. Stanche di buttare nell’umido gli scarti dei carciofi, ci siamo spremute le meningi: lei ha concepito una minestra calda e densa, io un pâté con mandorle e parmigiano. Due ricette antispreco tutte da provare.

    Se cerchi consigli e segreti da usare in cucina TORNA ALLA HOME, e troverai una sezione dedicata a questo. E seguimi anche su Facebook e su Instagram: troverai ricette veloci, molti consigli utili e non ti capiterà più di restare senza idee per cena.

    Nota: In questa ricetta sono presenti link di affiliazione.

    4,9 / 5
    Grazie per aver votato!

    Pubblicato da lareginadelfocolare

    Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.