Crea sito

Pan brioche dolce | Ricetta base

PAN BRIOCHE DOLCE INFALLIBILE SOFFICISSIMO per brioche perfette
PAN BRIOCHE DOLCE INFALLIBILE SOFFICISSIMO per brioche perfette

Pan brioche dolce | Ricetta base Quante ricette avete provato? Scommettiamo che questa non la mollerete più? Il pan brioche che vi propongo è sofficissimo, è profumatissimo e cosa ancor più importante si mantiene morbido per più giorni. Facile da preparare come ogni pan brioche ma con regole ben precise di ordine di inserimento degli ingredienti, tempi di lavorazione e lievitazione.

Le regole di base sono poche ma vanno assolutamente rispettate:

  1. Se si vuole un prodotto soffice che rimanga soffice a lungo l’impasto va lavorato molto tempo
  2. Gli ingredienti utilizzati devono essere molto freddi in quanto la lavorazione dell’impasto tende a produrre calore ed un calore eccessivo rovina i lievitati
  3. Gli ingredienti vanno inseriti uno per volta e seguendo l’ordine che vi consiglio più sotto, solo così otterrete un pan brioche di alta qualità
  4. La lievitazione con poco lievito e in frigorifero è il tocco in più che aggiungerà ulteriore sofficità e leggerezza all’impasto conservandole nel tempo

Detto questo, segnatevi gli ingredienti e cominciate ad impastare 😉

 

Pan brioche dolce

 

COSA SERVE?

  • 250 g di farina Manitoba
  • 250 g di farina 00
  • 2 uova
  • 120 g di zucchero semolato
  • 100 g di burro
  • 180 g di latte scremato
  • 2 ml di aroma alla vaniglia
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • 8 g di lievito di birra fresco  (se fa freddo, anche 10-14 g a seconda delle temperature )

 

 
 

 

COME SI PROCEDE? 

Innanzitutto sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido e aspettare che si raffreddi.

Preparare l’impasto. Versare in planetaria il latte con il lievito e la farina, azionare la planetaria alla velocità 1 e aggiungere le uova una alla volta. Non aggiungere l’uovo successivo fino a che il primo non sia stato completamente assorbito dall’impasto. Aggiungere a questo punto lo zucchero, la buccia grattugiata del limone e i semi di vaniglia e ancora una volta aspettare che l’impasto li assorba completamente.
Quindi inserire il burro in crema un cucchiaio per volta. Non aggiungere il cucchiaio successivo fino a che il precedente cucchiaio di burro non sia stato completamente assorbito dall’impasto. Quando tutto il burro sarà stato assorbito, lavorare l’impasto per 5 minuti sempre a velocità 1, poi aumentare a velocità 3 e lavorare per altri 5 minuti. Quindi tornare a velocità 1 e lavorare per 2-3 minuti, poi a velocità 3 e lavorare per 2-3 minuti, poi ancora 1 e così via fino a che l’impasto non si staccherà dalle parete della ciotola e rimarrà attaccato solo sul fondo della stessa. La pasta brioche più si lavora e meglio è, più sarà soffice e per più tempo conserverà la sua sofficità. Quindi non abbiate fretta, fatela girare in planetaria per almeno 20-30 minuti.

 Far lievitare a temperatura ambiente. Spegnere quindi la planetaria, lavorare leggermente la pasta con le mani e formare una palla. Mettere l’impasto in una ciotola, coprire con pellicola trasparente e far lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio di volume lontano da correnti d’aria.
 
 Dare quindi all’impasto la forma desiderata: bauletto, palline per il danubio, cornetti, treccine, brioche e quant’altro.
 
Far lievitare in frigorifero. Adagiare le forme così ottenute nelle teglie rivestire di carta forno, coprire con pellicola trasparente e far lievitare in frigo per tutta la notte.
 
Il mattino seguente, togliere dal frigo le brioche e lasciarle a temperatura ambiente per 1 ora. Spennellarne poi la superficie con un tuorlo sbattuto in 2-3 cucchiai di latte.
 
Cuocere in forno già caldo a 180°C per circa 20-30-40 minuti in base alla grandezza e alla forma delle brioche.
 
Sfornare e conservare le brioche in un contenitore ermetico.
Tutte le brioche è preferibile farcirle dopo la cottura in modo da preservare sia la sofficità della brioche stessa che la cremosità delle farciture, siano esse nutella, creme, miele o marmellate. Basterà farcirle con una sac a poche oppure tagliarle a metà e spalmarvi all’interno la propria farcia preferita.
 
Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria
 

Non perdete tutte le novità sul mio profilo instagram@inventaricette

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.

3 Risposte a “Pan brioche dolce | Ricetta base”

  1. Ciao, ricetta da provare!
    Una mia conoscente che è solita fare la treccia con questo tipo di impasto, mi ha detto che bisogna “sbattere” molto il panetto sul piano di lavoro, prima di metterlo a lievitare, tu cosa ne pensi? giusto per non far fatica inutile…

    1. Ciao! Io non lo sbatto mai sul tavolo. Basta lavorare l’impasto molto molto bene. Quello di sbattere l’impasto sul tavolo è un lavoro che facevano un tempo le nostre nonne con il pane per aiutarlo nella lievitazione. Ma qui non ce n’è bisogno, tranquilla

I commenti sono chiusi.