Crea sito

MARMELLATA DI UVA NERA

La marmellata di uva nera è veramente speciale. Prepararla in casa con la mia ricetta è facilissimo e il risultato è assolutamente eccezionale. La marmellata all’uva a casa ha conquistato praticamente tutti. Quando dissi che avrei preparato la confettura all’uva iniziarono tutti a ridere e a trovare mille motivi per cui non sarebbe venuta bene. La soddisfazione più grande è stata guardare le loro facce al momento dell’assaggio. Estasiati, praticamente. Consistenza perfetta e sapore davvero unico. Dolciastra ma non troppo dal lieve retrogusto acidulo tipico dell’uva nera.

Una confettura che si presta a svariati utilizzi. Si può accompagnare ai formaggi stagionati oppure si può spalmare sul pane a colazione. La potete utilizzare per farcire crostate e biscotti oppure per torte, rotoli di pan di spagna oppure per crepes e pancakes.

La marmellata all uva nera è come la droga. Una volta provata questa ricetta, non la si molla più. Crea dipendenza per quanto è buona!

MARMELLATA DI UVA NERA ricetta facile confettura fatta in casa
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 60 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 barattolini
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 1,5 kg Uva nera
  • 70-100 g Zucchero
  • 10 cucchiai Succo di limone

Preparazione

Preparare la confettura di fichi

  1. Lavare bene l’uva nera e privarla dei raspi. Pesare i chicchi di uva, dovranno essere circa un chilo o al massimo 1,1 Kg.

  2. In una pentola unire i chicchi di uva e il succo di limone, portare a bollore e cuocere il tutto per circa 20-30 minuti schiacciando leggermente i chicchi di uva in modo da far fuoriuscire una parte del succo. Mescolare di tanto in tanto.

  3. Passare l’uva cotta nel passatutto (il passaverdure, per intenderci lo stesso che si usa per passare i pomodori per fare le conserve). Passarla bene in modo da raccogliere oltre al primo succo anche quello più denso che fa più difficoltà ad uscire dai chicchi.

  4. Raccogliere il succo in una pentola e aggiungere lo zucchero (io ho aggiunto solo 70 g di zucchero in quanto non amo i sapori troppo dolci ma se voi preferite una confettura più dolce, aumentate le dosi di zucchero fino a massimo 150 g di zucchero).

  5. Portare di nuovo la marmellata di uva sul fuoco e farla addensare mescolando spesso. Occorreranno circa 30-40 minuti.

  6. Per accertarsi che la marmellata sia pronta si fa la prova del piattino: si versa un cucchiaino di marmellata sul piattino, si inclina il piattino e si vede quanto cola la marmellata. Se la marmellata cola troppo allora deve cuocere ancora, se cola poco è pronta, se non cola affatto è cotta troppo!

  7. Quando la marmellata di uva è pronta, versarla immediatamente nei barattoli sterili, chiudere i barattoli col il coperchio e capovolgerli. Far raffreddare la marmellata di uva nei barattoli a testa in giù in modo da creare il sottovuoto.

Come conservare tutto l'anno la confettura?

  1. Pastorizzare la marmellata è importante per far sì che poi la marmellata possa essere conservata in dispensa per lungo tempo.

    Pastorizzare la marmellata è semplicissimo. Basterà mettere i barattoli di marmellata in una pentola, versarvi sopra dell’acqua fredda fino a coprirli completamente, accendere il fuoco e cuocere il tutto per 15-20 minuti a partire dal momento della ebollizione.

  2. Togliere quindi i barattoli di marmellata ai fichi e limoni dall’acqua, asciugarli con un panno, capovolgerli a testa in giù e farli raffreddare completamente. Quando la marmellata si sarà raffreddata, riportare i barattoli a testa in su e premere col dito sul tappo dei barattoli per accertarsi che si sia formato il sottovuoto: se il coperchio fa “click” vuol dire che il sottovuoto non si è formato e che la marmellata deve essere conservata in frigorifero e consumata in breve tempo. Se facendo pressione sul coperchio del barattolo non si sente nessun click vuol dire che il sottovuoto si è formato e la marmellata può essere conservata per un anno in un luogo fresco e asciutto e lontano da fonti di luce.

  3. Una volta aperto un barattolo di confettura di fichi, questo poi andrà conservato in frigorifero e consumato possibilmente nel giro di una settimana.

  4. Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Note

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.