Crea sito

Danubio salato

Danubio salato Non è soffice ma molto molto di più e si mantiene morbido per più giorni.

Il segreto? Una tecnica di impasto che prevede l’introduzione degli ingredienti in sequenza ben precisa, un impasto lavorato molto a lungo, l’utilizzo di tutti ingredienti freddi perché le alte temperature rovinano i lievitati, una lievitazione in frigorifero che rende l’impasto ancora più soffice e leggero e lo conserva tale nel tempo.

Una volta provato, non lascerete mai più questo danubio salato!

Danubio salato
Danubio salato

COSA SERVE?

  • 250 g di farina Manitoba
  • 250 g di farina 00
  • 2 uova
  • 50 g di zucchero semolato
  • 7-10 g di sale fino ( a seconda del tipo di farcitura utilizzata)
  • 100 g di burro
  • 180 g di latte scremato
  • 8 g di lievito di birra fresco  (se fa freddo, anche 10-14 g a seconda delle temperature )

COME SI PROCEDE? 

Innanzitutto sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido e aspettare che si raffreddi.

Preparare l’impasto. Versare in planetaria il latte con il lievito e la farina, azionare la planetaria alla velocità 1 e aggiungere le uova una alla volta. Non aggiungere l’uovo successivo fino a che il primo non sia stato completamente assorbito dall’impasto. Aggiungere a questo punto lo zucchero e il sale e ancora una volta aspettare che l’impasto li assorba completamente.
Quindi inserire il burro in crema un cucchiaio per volta. Non aggiungere il cucchiaio successivo fino a che il precedente cucchiaio di burro non sia stato completamente assorbito dall’impasto. Quando tutto il burro sarà stato assorbito, lavorare l’impasto per 5 minuti sempre a velocità 1, poi aumentare a velocità 3 e lavorare per altri 5 minuti. Quindi tornare a velocità 1 e lavorare per 2-3 minuti, poi a velocità 3 e lavorare per 2-3 minuti, poi ancora 1 e così via fino a che l’impasto non si staccherà dalle parete della ciotola e rimarrà attaccato solo sul fondo della stessa. La pasta brioche più si lavora e meglio è, più sarà soffice e per più tempo conserverà la sua sofficità. Quindi non abbiate fretta, fatela girare in planetaria per almeno 20-30 minuti.

 Far lievitare a temperatura ambiente. Spegnere quindi la planetaria, lavorare leggermente la pasta con le mani e formare una palla. Mettere l’impasto in una ciotola, coprire con pellicola trasparente e far lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio di volume al riparo da correnti d’aria.
 Formare il danubio salato: staccare un pezzetto di impasto e arrotolarlo a forma di pallina (se si preferisce un danubio salato farcito è questo il momento di inserire i cubetti di salumi e formaggi all’interno della pallina). Poggiare la pallina in una teglia rivestita di carta forno e ripetere il procedimento fino all’esaurimento dell’impasto. Distanziare leggermente le palline tra di loro.
Far lievitare in frigorifero. Coprire il dabubio così ottenuto con pellicola trasparente e far lievitare in frigo per tutta la notte.
Il mattino seguente, togliere dal frigo il danubio e lasciarlo a temperatura ambiente per 1 ora. Spennellarne poi la superficie con un tuorlo sbattuto in 2-3 cucchiai di latte.
Cuocere in forno già caldo a 180°C per circa 30 minuti in base alla potenza del forno.
Sfornare e conservare il danubio in un contenitore ermetico oppure in un piatto da portata e ricoperto interamente da pellicola trasparente.
Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria
Danubio salato
Danubio salato

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.