Torta mille foglie con crema pasticcera alla panna

Torta mille foglie con crema pasticcera alla panna,

Quante volte capita di dover approntare un dolce e non avere né tempo né idee su cosa fare? In questo caso preparare una torta mille foglie potrebbe essere l’ideale, la si fa in poco tempo ed il risultato è garantito, basta solo sapersi organizzare per raffreddare la crema e per far riposare la torta in frigo.

Magari questo dolce, durante le feste o anche come dessert della domenica, potrebbe essere un ottimo suggerimento, volete sapere come lo preparo io?

Ecco la ricetta:

https://blog.giallozafferano.it/ilcaldosaporedelsud/crema-pasticcera-con-solo-un-uovo/
  • Preparazione: 2 Ore
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 8 Persone

Ingredienti

  • 900 g Crema pasticcera
  • 400 g Panna fresca liquida
  • 2 Pasta Sfoglia (rotoli di ottima qualità)
  • 1 bustina Vanillina
  • q.b. Zucchero
  • 9 g Colla di pesce
  • 40 g Latte

Preparazione

  1. Crema pasticcera con solo un uovo

    Preparate la crema pasticcera seguendo la mia ricetta a questo link: crema pasticcera con solo un uovo.

    Fate freddare la crema e riponetela in frigo nella parte più fredda per almeno due ore, fate lo stesso con la panna e riponete in congelatore anche la ciotola dove la monterete.

  2. Srotolate la pasta sfoglia e ricavate tre rettangoli da 25x15cm, spennellateli con acqua, cospargeteli di zucchero, bucherellateli con la forchetta e infornate a 200° per 10 minuti o fino a cottura e doratura ideali.

  3. Quando la crema e la panna saranno ben fredde, montate quest’ultima quanto più ferma possibile, poi a cucchiaiate e sempre girando con le fruste unite la crema alla panna e anche la vanillina.

    Ammollate la colla di pesce, scaldate 40g di latte e scioglietevi la gelatina, unite questo composto alla crema, facendolo colare a filo sopra le fruste che girano dentro il composto.

    Riponete la crema ancora in frigo per una trentina di minuti.

  4. Assemblate la torta: cospargete il vassoio con un po’ di crema, impedirà alla sfoglia di muoversi, poggiate il primo strato di sfoglia, distribuite la crema sulla sfoglia con un sacca da pasticcere, quindi ricoprite con un secondo strato di sfoglia, distribuite ancora uno strato di crema e finite con l’ultima sfoglia.

    Cospargete di zucchero a velo, io ho usato una griglia di legno per dare un poì di movimento, quindi riponete in frigo per almeno 8 ore. La sfoglia si ammorbidirà leggermente, rendendo la torta più compatta e golosa.

  5. Con due rotoli di sfoglia circolare, che sono quelli che ho usato io, potrete ricavare solo due rettangoli interi, il terzo (ed eventualmente il quarto) potrete ricavarli accostando tra loro i resti e assemblandoli in modo da poter ritagliare ancora cialde.

    Con questa dose di crema ho farcito la mille foglie e il poco di crema rimasta l’ho aggiunto alla quarta sfoglia avanzata, formando un strato di sfoglia e una di crema, che ho poi spolverato con cacao amaro.

  6. Torta mille foglie con crema pasticcera alla panna

    Se le mie ricette vi piacciono, ho il piacere di invitarvi sulla mia pagina facebook , troverete molte idee stuzzicanti e se lascerete il vostro like resterete aggiornati su tante nuove e golose ricette!

    Mi troverete anche su pinterest , su instagram , su twittere su google+.

    Se questa ricetta ti è piaciuta, guarda pure:

    Crema pasticcera con solo un uovo;

    Torta mimosa al limone.

Note

Utilizzate la cialda raddoppiata come sfoglia centrale, in modo che non si vedano i difetti.

Se come me avrete ricavato 4 cialde di sfoglia, sulla quarta inutilizzata distribuite la crema avanzata e cospargete di cacao, avrete ottenuto un altro dolcino davvero gradevole.

Se vorrete, raddoppiando le dosi della crema e con tre rotoli di sfoglia intera, otterrete una torta per circa 18 persone,

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ilcaldosaporedelsud

Salve, mi chiamo Fernanda, sono siciliana di Catania e sono nata nel 1980. Ho uno splendida brigata composta da mio marito e tre meravigliosi figli. Quando mi annoio o sono triste non perdo tempo, faccio le svolte alle maniche e poi di corsa in cucina a preparare qualcosa di buono e sfizioso. Nel mio blog troverete un ampia varietà di ricette, dalle più semplici alle più elaborate, dalle più golose a quelle più giornaliere per approntare un pasto in maniera semplice, pratica e gustosa, ma troverete anche ricette light per quando occorre rimettersi in forma... Insomma, un diario di cucina adatto ad ogni esigenza, che aspettate allora? Andiamo in cucina e prepariamo insieme qualcosa di buono!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.