Crea sito

Gnocchi senza patate all’acqua e farina

Gnocchi senza patate all’acqua e farina…
In questi giorni mio zio si è trasferito in un altro appartamento, lasciando quello in cui aveva vissuto con mia nonna fino al momento in cui lei è mancata, ormai tredici anni fa.
Risistemando e inscatolando cose ormai quasi dimenticate, ho trovato tantissimi scritti sparsi qui e là e tra lacrime e ricordi, sfogliando vecchi fogli e vecchie lettere ho trovato molte ricette interessanti.
Mia nonna era trentina, ma aveva sposato un siciliano, mio nonno e da questa unione erano nati mio padre, che ormai non c’è più e i miei zii.
Sfogliando e rimettendo ordine tra le sue vecchie cose (mio zio non aveva gettato via nulla), abbiamo scovato vecchie lettere dei miei bisnonni alla figlia lontana, scritti che ormai hanno più di sessant’anni, lettere scolorite dal tempo, in cui si chiedeva di mio padre ancora bambino e dei sui fratelli e ricette di cucina in cui la bisnonna spiegava alla figlia come preparare determinati piatti…
Non so ben spiegarvi quanta emozione e che nodo alla gola sentivo mentre leggevo, ma sapevo che molte di quelle ricette preziose dovevano essere condivise con voi e quella che leggerete adesso è proprio una di queste.
Seguitemi in cucina, vi spiegherò come preparare degli gnocchi all’acqua, farina e parmigiano, speciali, degli gnocchi velocissimi buoni come quelli di patate, ma senza nemmeno l’ombra di patate!
E pensare che mia nonna li preparava spesso e i non sapevo neppure che fosse una ricetta della mia bisnonna…

Gnocchi senza patate all'acqua
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura3 Minuti
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 350 gacqua
  • 300 gfarina (semola o farina 0)
  • 20 gburro
  • 60 gparmigiano Reggiano DOP
  • q.b.sale
  • q.b.noce moscata
  • q.b.pepe nero

Strumenti

  • Pentola
  • Spianatoia
  • Tarocco in metallo
  • Rigagnocchi

Preparazione

  1. Versate l’acqua in una pentola dal fondo spesso, unite il burro, il sale, le spezie e portate a bollore.

    Appena l’acqua comincerà a bollire, abbassate la fiamma e aggiungete la farina (potete usare la semola, la 0 o la 00 o un mix di queste). Mescolate fino a che il composto si staccherà dalla pentola, basteranno pochi minuti. Unite il formaggio grattugiato, spegnete e continuate a girare con un cucchiaio di legno anche se sarà faticoso.

  2. Versate il tutto su un piano da lavoro e cominciate a lavorare la pasta delicatamente, facendo attenzione a non bruciarvi.

    Dovrete allargare l’impasto e ripiegarlo su se stesso più volte.

    Appena si sarà intiepidito, lavorate in modo più intenso con le mani, fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea, spolverate il piano con la farina, solo se davvero necessario .

  3. Dividete l’impasto in pezzi e tirate dei cordoncini spessi come un pollice, tagliateli a tocchetti lunghi 1 cm circa.

    Gli gnocchi sono buoni anche così, ma per renderli perfetti, dovrete aggiungere ancora un passaggio, cioè rigarli con un rigagnocchi o con una forchetta.

    Se volete cuocere gli gnocchi subito portate a bollore un pentola colma d’acqua salata e tuffateglieli dentro. In un attimo saliranno a galla, raccoglieteli con una schiumarola e saranno pronti pronti per essere conditi.

    Fate attenzione nel mescolarli ad evitare che si spappolino.

  4. Gnocchi senza patate all'acqua

Seguimi sui social per restare aggiornata sulle nuove ricette…facebook pinterestinstagramtwitter.

Da qui, potrai tornare alla HOME e scoprire le nuove ricette!

“In questa ricetta vi è presenza di alcuni link di affiliazione, su cui si ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Si tratta comunque di semplici suggerimenti d’acquisto, senza alcun vincolo”.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ilcaldosaporedelsud

Salve, mi chiamo Fernanda, sono siciliana di Catania e sono nata nel 1980. Ho uno splendida brigata composta da mio marito e tre meravigliosi figli. Quando mi annoio o sono triste non perdo tempo, faccio le svolte alle maniche e poi di corsa in cucina a preparare qualcosa di buono e sfizioso. Nel mio blog troverete un ampia varietà di ricette, dalle più semplici alle più elaborate, dalle più golose a quelle più giornaliere per approntare un pasto in maniera semplice, pratica e gustosa, ma troverete anche ricette light per quando occorre rimettersi in forma... Insomma, un diario di cucina adatto ad ogni esigenza, che aspettate allora? Andiamo in cucina e prepariamo insieme qualcosa di buono!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.