Crea sito

Pasqua: Uovo di cioccolato

Realizzare in casa l’uovo di cioccolato per Pasqua non è di certo facile ma neanche impossibile. Bisogna munirsi di santa pazienza e di tutti gli strumenti necessari, per ottenere un risultato che alla fine rende felici e soddisfatti.

Prima di tutto munitevi di uno stampo in policarbonato poi di un termometro da cucina, una spatola e un raschietto di metallo, guanti in lattice e di una lastra di marmo (se non avete il piano di lavoro di questo materiale).

Per quanto riguarda la ricetta, io, dopo tre tentativi non proprio perfetti, sono riuscita finalemente a realizzare il mio uovo di cioccolato fondente seguendo passo passo quella di Giallo Zafferano. Perciò, non mollate subito se l’uovo non verrà bene al primo tentativo ma provate ancora e vedrete che riuscirete nell’impresa e la soddisfaione sarà immensa.

Vi passo subito la ricetta.

  • DifficoltàMolto difficile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione50 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni1 uovo da 25 cm

Ingredienti

  • 1 kgCioccolato fondente al 70%

Strumenti

    Preparazione

    1. Per prima cosa bisogna temperare il cioccolato per ottenere un uovo durevole e brillante, senza quella fastidiosa patina bianca che si formerebbe dopo 2-3 giorni.

      Tritate il cioccolato, mettetelo in una ciotola in vetro e scioglietelo a bagnomaria. L’acqua nel pentolino dovrà a malapena sfiorare la ciotola con il cioccolato. Misurate con il termometro il calore del cioccolato e quando avrà raggiunto i 54° prelevate la ciotola dal pentolino ( non buttate l’acqua bollente) asciugatene il fondo e versate 2/3 del cioccolato sulla lastra di marmo. E’ importante che asciughiate il fondo nella ciotola altrimenti le goccioline di acqua cadranno sul cioccolato.

      Lavorate il cioccolato stendendolo sulla lastra con la spatola e il raschietto e misurandone ogni tanto la temperatura. Quando il cioccolato sarà a 28° rimettetelo nella ciotola con il cioccolato rimasto. Mescolate il tutto fin quando il cioccolato non avrà raggiuto i 32°. Se il cioccolato non sale di temperatura rimettete la ciotola nel pentolino con l’acqua bollente, se invece la temperatura non si abbassa ripetete lo spatolamento sulla lastra di marmo ma soltanto con una piccola parte del cioccolato.

    2. Versate il cioccolato nello stampo e fatelo roteare per distribuirlo uniformemente fino ai bordi, lasciate passare un minuto poi capovolgete lo stampo su un vassoio, per far colare il cioccolato in eccesso. Battete leggermente lo stampo sul piano di lavoro per eliminare le  bollicine di aria poi lasciatelo indurire per 20 minuti. Trascorsi i 20 minuti versate di nuovo il cioccolato nello stampo, fatelo roteare per spargero bene dappertutto e dopo un minuto fate colar via di nuovo il cioccolato in eccesso. Fate cristallizzare altri 20 minuti e poi ripetete di nuovo l’operazione.

      Con un raschietto eliminate le fuoriuscite del cioccolato lungo i bordi dello stampo e lasciate il cioccolato indurire per 3 ore a temperatura ambiente ( basta che la temperatura ambiente non superi i 20°C) altrimenti mettete lo stampo in frigorifero. Il cioccolato sarà ben cristallizzato quando vedrete che non è più attaccato allo stampo, solo allora potete sformare le mezze uova  premendo delicatamente sullo stampo.

      Ora dovete unire e sigillare le due metà.

      Scaldate una grande padella e deponete al suo interno, una metà d’uovo alla volta, con i bordi rivolti verso il fondo della padella. Lasciateli giusto il tempo che si scaldino leggermente, se avete una sorpresa da infilare nell’uovo mettetela ora poi unite le due metà e tenete il posa qualche minuto per far saldare bene le parti.

      E’ stata una faticata ma ora guardate il vostro uovo e ditemi: quanta soddisfazioe provate? Fatevi i complimenti e sfoggiate con fierezza il vostro uovo di cioccolato.

      Buona Pasqua!

    Note

    CONSIGLIO. Se volete mantenere l’uovo liscio e perfetto fino al momento di servirlo, maneggiatelo con i guanti in lattice per non lasciare impronte sul cioccolato e trattatelo delicatamente, ponendolo sempre su un panno morbido perchè si riga facilmente.

    Conservazione. L’uovo si conserva, per 25-30 giorni, posto in un luogo fresco, asciutto e lontano dalla luce diretta.

    5,0 / 5
    Grazie per aver votato!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.