Dado vegetale home made

 

DADO VEGETALE HOME MADE

Vi piace insaporire i vostri piatti usando il dado ma avete paura delle conseguenze del suo uso continuativo sulla vostra salute? Nessun problema! Vi insegno a preparare il dado vegetale direttamente a casa vostra, utilizzando solo ingredienti di prima scelta e mantenendo basso il livello dei grassi. Tutto ciò che vi occorre è una buona dose di pazienza, della verdura freschissima e  un mixer in grado di omogeneizzare.

DADO VEGETALE HOME MADE INGREDIENTI

  • 1 kg di verdura mista tra cui essenziali sedano, carote e cipolle (ad esempio potete utilizzare 200 g di sedano + 400 g di carote + 400 g di cipolle, oppure aggiungere pomodori, zucca, zucchine, finocchi e ciò che più vi piace)
  • 200 g di sale grosso (affinché la salagione sia un efficace metodo di conservazione la percentuale di sale deve essere compresa tra il 10 ed il 20% del peso totale)
  • 30 g di olio extra vergine di oliva Dante (facoltativo)
  • 40 g di vino bianco
  • aromi naturali a piacimento (salvia, rosmarino e alloro si prestano alla cottura, mentre basilico e prezzemolo vanno eventualmente aggiunti a cottura ultimata)

PREPARAZIONEpreparazione dado vegetale home made

  1. Pulite tutta la verdura, tagliatela in piccoli pezzi e tritatela con un mixer. Ciò che conta è che la verdura sia fresca, preferibilmente di stagione e che sia pesata già pulita.
  2. Aggiungete alle verdure il sale, il vino e l’olio e cuocete il tutto per circa 30-45 minuti (con il kenwood cooking chef impostate dai 30 ai 45′ a 140° e utilizzate il gancio flexi con velocità di mescolamento 1). A cottura ultimata dovrete ottenere una crema abbastanza densa.
  3. Con un mixer o con un minipimer omogenizzate il tutto fino a rendere la crema di brodo ancora più liscia e omogenea.A questo punto potete scegliere come conservare il brodo. Avete quattro possibilità:
  • sterilizzare dei barattoli, invasare la crema di brodo e conservare in frigo per massimo 2 mesi
  • invasare la crema di brodo e congelare i vasetti. Grazie al contenuto elevato di sale la crema non ghiaccerà è sarà sempre possibile prelevarne le quantità necessarie con un cucchiaino. Inoltre il congelamento preserverà il vostro dado dai batteri (conservazione superiore ai 6 mesi)
  • riempire degli stampini da ghiaccio in silicone (quelli morbidi) con la crema di brodo e congelarla già in monoporzioni
  • essiccare il vostro brodo e conservarlo in barattoli in dispensa (con questa soluzione la conservazione si estende anche a 6 mesi)

DADO GRANULARE HOME MADE

dado granulare home made

Se preferite l’uso del dado granulare essiccate il vostro brodo procedendo come segue. Ottenuta la crema di brodo stenderla in uno strato sottile su di una placca adatta al microonde. Impostate potenza 650 w e cuocete sino a che il composto non risulterà completamente asciutto (dai 10 minuti in sù). Girate frequentemente. La durata di questo processo dipende dalla quantità di prodotto. E’ consigliabile essiccare piccole quantità alla volta. Quando il brodo sarà completamente essiccato lasciatelo qualche minuto all’aria affinché si asciughi completamente, dopodiché polverizzatelo con l’uso di un mixer e conservatelo in dispensa.

Il brodo granulare home made andrà utilizzato proprio come quello commerciale versandolo direttamente sulle pietanze da insaporire o sciogliendolo in acqua calda (1 cucchiaino corrisponde all’incirca a un dado. Regolatevi secondo i vostro gusto.

PERCHE’ PREFERIRE IL DADO HOME MADE A QUELLO COMMERCIALE?

Le ragioni sono svariate:

  1. Il dado commerciale nella maggior parte dei casi contiene glutammato, ovvero un esaltatore di sapidità che usato eccessivamente potrebbe scatenare reazioni allergiche.
  2. Il dado commerciale fa male alla salute in quanto è sempre molto grasso e contiene ingredienti di scarsa qualità.
  3. Il dado commerciale non è naturale, bensì “artificiale” in quanto è un alimento di sintesi.
  4. Il dado commerciale copre i sapori standardizzando il gusto delle pietanze.
  5. Il dado home made è fatto solo con prodotti naturali, freschi ed è povero di grassi (può essere realizzato anche senza).
  6. Il dado vegetale home made è cruelty free ed è pertanto 100% vegano.
  7. Il dado vegetale home made è al 100% personalizzabile attraverso la scelta delle verdure.

Detto ciò vi devo candidamente confessare che io l’ho sempre usato e solo da poco sto scoprendo tutto quello che c’è dietro la sua produzione. In questo periodo sono più attenta al mondo del mangiar sano e dato che utilizzo questo insaporitore con assidua frequenza ho voluto provare a realizzarlo da me con ottimi risultati.

dado vegetale home madeNon esitate e provateci anche voi! Vi renderete conto che è molto più facile di quanto pensate e soprattutto è molto più salutare del classico dado commerciale.

Alla prossima ricetta! 🙂

Valeria

Precedente Vellutata di zucchine Successivo Arance alla siciliana

19 commenti su “Dado vegetale home made

  1. Maria Laura il said:

    Ciao, grazie dei tuoi ottimi consigli, sono sempre stata del parere che tutto quello che facciamo noi con le nostre mani è sicuramente meglio!

  2. Sto cercando di eliminare dalla mia alimentazione quanto più possibile i prodotti alimentari industriali, quindi questa tua ricetta capita al momento perfetto per me! Posso farlo essiccare anche senza il microonde? Dato che non l’ho al limite opto per la versione da conservare in freezer 😉

    • solaria M. il said:

      Ciao Stellina! certo che puoi! puoi usare il forno. Terminata la cottura spalma la crema di brodo su una placca da forno e inforna in forno preriscaldato a 100°-120°max. lascia asciugare un paio d’ore. La cosa sconveniente sono proprio le tante ore di forno acceso.

  3. Maria Felicia il said:

    Mi piace decisamente l’idea del dado home made, spero di non combinare pasticci nel tentativo. Mi chiedevo se posso evitare il vino per poterlo dare anche al bambino senza preoccupazioni.
    Una domanda: ho capito bene? Le verdure vanno cotte senz’acqua?

    • solaria M. il said:

      Ciao Maria! certo che puoi evitare il vino, è facoltativo. Immagina che c’è chi aggiunge anche un po’ di formaggio. Comunque hai capito benissimo, le verdure vanno cotte senza acqua perché tenderanno a rilasciare la loro acquetta. Se hai altri dubbi chiedi pure! E’ un piacere esserti di aiuto!

  4. io uso tantissimo il dado per insaporire le preparazioni e sono anni che lo acquisto in farmacia sena glutammato….pero’ farlo in casa mi sembra assolutamente la scelta migliore. Da provare!

    • solaria M. il said:

      Da un lato non posso che darti ragione perché il dado che comunemente si trova in commercio è un insieme di grassi e schifezze, ma preparandolo in casa il discorso è completamente diverso! Tutto un altro sapore e molto ma moooolto più genuino!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.